Il Retroporto di Genova diventa progetto pilota

“Da ieri il progetto del cosiddetto Retroporto di Genova, previsto a suo tempo in

Castellazzo Bormida, è stato ufficialmente adottato come progetto pilota del cambiamento infrastrutturale del comprensorio logistico che riguarda la movimentazione da e per il porto di Genova, attraverso la direttrice di Alessandria, infatti il gruppo in Consiglio comunale e di cui faccio parte, di "Fratelli d'Italia", per voce dell'amico e capogruppo in Comune Alberto Campanella, durante la seduta congiunta Comune-Regione, ha dichiarato che questo progetto sarà argomento ineludibile dell'iniziativa politica di Fratelli d'Italia, nella definizione delle strategie economiche e di potenziamento della movimentazione su rotaia, riguardanti il comprensorio geografico in cui insiste il nostro porto e le aree dell'alessandrino! Un importante successo sulla strada del cambiamento e della rottura con un passato logistico oscuro, fatto di veti e di odiose rendite!”. Lo ha dichiarato il consigliere comunale Ubaldo Santi.

ultimi articoli