Spinelli: il porto di Genova ha perso il 35%

Il terminalista Aldo Spinelli è stato intervistato dalla trasmissione di La7 Piazzapulita,

andata in onda ieri sera, ospite in studio il governatore Giovanni Toti.
Dal suo terminal, Spinelli ha raccontato la dura situazione nella quale si trova il porto di Genova.
“Abbiamo esteso l’orario - ha detto Spinelli - e questa è una grande spesa che il porto di Genova sta subendo. Prima lavoravamo in due turni giornalieri, adesso lavoriamo in quattro turni: facciamo H24. Il porto ha perso il 35% dei volumi, ma sa cosa vuol dire il 35% di 2.700.000 contenitori? E’ una cifra enorme! Noi cercheremo di non mandare via nessuno. Cercheremo di sopportare il danno che subirà la nostra azienda, perché mandare via una persona è come ucciderla oggigiorno. Il porto paga 5miliardi di tasse l’anno allo Stato. Adesso lo Stato più ci mette a fare il ponte e più soldi perde pure lui. Come minimo perderà da 1miliardo a 1,2miliardi di tasse: facciamo meno contenitori perché vanno in nord Europa. Mi auguro che in un anno facciano sto ponte. Me lo auguro io, ma se lo augura tutta Italia. Perché il porto di Genova è il primo porto italiano”.

ultimi articoli