Berrino e Bordilli: ecco i dati sul turismo

Sono 1 milione e 900mila le presenze registrate nei primi 11 mesi dell'anno nel Comune

di Genova, circa 100.000 in più rispetto al 2017. Un incremento del 2,88% delle presenze, quindi, e del 4,62% degli arrivi. Cresce dunque il turismo a Genova, nonostante il crollo di ponte Morandi.
In particolare nel mese di novembre si è avuto un incremento di oltre il 9% che ha pareggiato, in termini di trend positivo di mercato, gli investimenti in comunicazione e le sinergie di marketing messe in campo con i principali operatori del settore.
“Abbiamo cercato - dicono l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino e l’assessore comunale Paola Bordilli - di mettere in campo una serie di campagne di comunicazione per invitare i turisti a venire a Genova, compiendo anche un gesto di solidarietà nei confronti della città. Azioni che sicuramente sono state efficaci e hanno premiato, facendo registrare riscontri positivi soprattutto nel capoluogo”.
“A questo poi si deve aggiungere una serie di progetti urbanistici in corso di definizione - continua l’assessore Berrino - come la valorizzazione dell’isola Palmaria, del silos Hennebique, la riqualificazione del lungomare savonese e i fondi strategici messi in campo da Regione per incentivare gli investimenti, misure che aumenteranno in termini di qualità e quantità l’offerta turistico-ricettiva e che fanno presagire un 2019 ancora all’insegna della crescita”.
“È evidente a tutti l'impegno delle istituzioni per sostenere al meglio Genova e la Liguria, dopo il crollo del ponte e i danni conseguenti alla mareggiata dell’ottobre scorso – continua Berrino – Infatti nel bilancio regionale è stato raddoppiato il budget di Agenzia in Liguria per incrementare la promozione sui mercati esteri ed è prevista la nostra partecipazione, dopo anni, alle fiere di Berlino e Londra, dopo essere stati a Stoccolma, in occasione della premiazione dei Nobel, unendo un'importante iniziativa di marketing turistico”.
“Oltre a questo - aggiunge l’assessore regionale - abbiamo stretto importanti sinergie con le principali aziende turistiche che operano sul nostro territorio e, da ieri, per nove settimane è prevista la trasmissione sulle principali reti tv di uno spost dedicato alla Liguria realizzato da Costa Crociere. Senza dimenticare in Capodanno in piazza sponsorizzato da MSC. Certo la comunicazione e la promozione della città sono importanti, e ci sembra che ad oggi la maggior parte delle risorse vadano proprio in quello. Oltre alla comunicazione però serve altro per avere un turismo di qualitá e per competere con le principali destinazioni mondiali servono servizi turistici efficienti e sempre nuovi prodotti turistici da offrire”.
“Naturalmente - concludono Berrino e Bordilli - Regione e Comune continueranno ad essere al fianco degli operatori con misure specifiche e anche con progetti di promozione e auspichiamo, pertanto, che le categorie professionali del settore e le imprese sappiano cogliere e sfruttare questo clima, con adeguate iniziative per migliorare la qualità dell’offerta, alimentando questo circuito virtuoso e anche abbandonando la timidezza che troppo spesso ha contraddistinto il mondo del turismo ligure”. 

ultimi articoli