Chi vuole spaccare il modello Toti?

C’era una volta il modello Toti, quello che, grazie alla stretta alleanza dei quattro partiti di centrodestra,

ha conquistato tutto (a parte il Comune di Chiavari, ma il sindaco Di Capua adesso sembra più filo leghista di Levaggi) in Liguria negli ultimi tre anni. Un modello che alle recenti politiche ha vinto, ma non stravinto. Il 40% sembrava per il centrodestra un traguardo raggiungibile, ma il Movimento 5 Stelle ha infranto il sogno di governare di Berlusconi, Salvini, Meloni e Fitto, quest’ultimo aveva previsto tutto: “I grilli al sud fanno cappotto”, aveva detto in un fuori onda pochi giorni prima del voto.
Il risultato delle urne ha creato qualche problema all’interno del centrodestra. Oltre all’incertezza di poter formare un governo, il sorpasso della Lega su Forza Italia ha, in qualche modo, reso meno granitica la coalizione. Lo sappiamo, Silvio Berlusconi è un uomo di potere, ricchissimo, decisionista, che non ama farsi comandare. Adesso si trova a sottostare al volere di Matteo Salvini, che aveva visto come concorrente nella trasmissione “Il pranzo è servito” in onda su una delle sue emittenti, Canale 5.
Veniamo a Claudio Scajola. L’ex ministro, per anni consigliere politico di Berlusconi, ha annunciato la sua candidatura a sindaco di Imperia. Molti sono andati a ascoltarlo, segno che ha un grande seguito, almeno nella sua città.
Subito si sono sollevate le proteste del governatore Giovanni Toti e Edoardo Rixi (la Lega ha addirittura indetto una conferenza stampa) che hanno voluto precisare che non si tratta di una candidatura condivisa dalla coalizione di centrodestra.
“Ma Toti lo dice a quale titolo? Berlusconi è contento di quanto sto facendo", ha dichiarato Scajola.
Se Berlusconi è contento della candidatura di Scajola, perché non l’ha condivisa con gli alleati? La coalizione non piace più all’ex Cavaliere, perché troppo a trazione leghista, allora ha deciso di spaccarla? Per andare dove, con Matteo Renzi e chi?
Scajola non sarà appoggiato dalla Lega, questo sembra scontato. Sarà invece il candidato di Forza Italia? A questa domanda potranno rispondere solo Silvio Berlusconi, leader del partito, e Sandro Biasotti, coordinatore regionale e unico titolato a parlare in Liguria. Anche se alcune volte è intervenuto Giovanni Toti al suo posto.

ultimi articoli