Alluvione 2011, errata la sentenza

La sentenza di secondo grado relativa al processo per l’alluvione 2011 è in parte errata.

Resta confermata la condanna a 5 anni per l’ex sindaco Marta Vincenzi, mentre per l’ex assessore alla Protezione Civile, Francesco Scidone, e il dirigente Gianfranco Del Ponte è stata quasi raddoppiata la pena, dai 2 anni e 10 mesi e i 2 anni e 9 mesi della sentenza letta in aula lo scorso 23 marzo, con il ricalcolo della Corte d’Appello, entrambi adesso superano i 4 anni, soglia massima per ottenere pene sostitutive al carcere.

ultimi articoli