Toti e Bucci per la diga

Marco Bucci ha sempre avuto a cuore il porto di Genova. Lo aveva detto in campagna elettorale

e lo sta mantenendo, vedi il suo parere decisivo per l’elezione a presidente dell’Authority di Paolo Emilio Signorini.
Lo stesso primo cittadino ha dichiarato che entro la primavera l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale (che raggruppa gli scali di Genova e Savona) e il ministero dei Trasporti firmeranno l'accordo con Invitalia (Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa) per pubblicare la prima gara sullo studio di fattibilità e la progettazione della diga.
"Mi sembra una visione miope quella di chi contrappone i terminal di Vado e Genova, se i traffici continuano a crescere a due cifre, se la nuova Via della Seta arriverà in Italia come suo capolinea occidentale, non credo proprio che Genova e Vado saranno due scali alternativi, ma complementari", ha dichiarato Toti all'Ansa, aggiungendo che "la competizione del futuro è tra sistemi portuali, non tra singoli scali". Il sindaco ha precisato che "la sfida è tra la Liguria e Rotterdam".

ultimi articoli