Forza Italia ha perso la testa?

La riunione di Forza Italia dello scorso lunedì a Recco è stata molto partecipata. Un centinaio di forzisti

ha risposto all’invito (complice anche l’ottima scelta da parte degli organizzatori della location: la Manuelina) dei neo onorevoli Roberto Cassinelli e Roberto Bagnasco che hanno organizzato l'incontro con lo scopo di ricompattare il partito e prepararsi per le prossime tornate elettorali, a partire dalle comunali di giugno. Si sono visti i sindaci Carlo Bagnasco (Rapallo), Paolo Donadoni (Santa Margherita), Franco Rocca (Zoagli), Dario Capurro (Recco) e altri primi cittadini di comuni minori. Oltre a una folta rappresentanza di seniores, guidata da Giuseppe Costa, erano presenti il capogruppo in comune a Genova Mario David Mascia (che ha tenuto un lungo e applaudito intervento), il consigliere regionale Claudio Muzio, il coordinatore di Chiavari Giovanni Beverini, i consiglieri di Municipio Nicola Solimena e Giovanna Giardelli e il coordinatore regionale dei Club Forza Silvio Alessandro Lionetti. Insomma, tanti azzurri (veri) hanno voluto sedersi al tavolo di Cassinelli e Bagnasco. Mancava però la testa, i capi, del partito. Assenze giustificate che però hanno fatto più rumore delle presenze. La mancanza di Giovanni Toti, Sandro Biasotti e Lilli Lauro non poteva di certo passare inosservata.

ALBUM FOTOGRAFICO

ultimi articoli