Serafini scrive a Di Maio

L’assessore comunale alla Cultura, Elisa Serafini, ha scritto su Facebook al vicepresidente

del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, per fargli sapere che è contraria al decreto dignità.
Serafini, laureata con tesi in Politica Economica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha pure la laurea Magistrale in Economia, in poche righe ha spiegato gli effetti negativi che il nuovo decreto potrebbe procurare, soprattutto sui giovani, a favore dei quali l’assessore si è sempre battuta. 

Il post
Caro Di Maio,
Più che “decreto dignità” dovremmo parlare di “decreto insulto alla dignità”, perché si tratta di un pugno in faccia a chiunque abbia mai lavorato o dato lavoro. Così non si cambiano le cose, ma si torna indietro di decenni, producendo danni irreversibili sull’occupazione e sulla nostra economia. Il lavoro si crea con la libertà di impresa, con la riduzione della burocrazia, della spesa pubblica e del carico fiscale. Non aumentando costi e vincoli per chi decide di creare opportunità di lavoro. Purtroppo siamo sicuri che a pagare queste scelte miopi, saranno sempre i giovani. E questo, mi dispiace, non lo accetteremo mai.

ultimi articoli