Toti risponde al M5S

"Dal Movimento Cinque Stelle ligure, oggi forza di Governo nazionale, ci si aspetterebbe,

non dico proposte concrete per la soluzione dei problemi, ma almeno la conoscenza degli stessi. Quel minimo di informazione che ognuno dovrebbe aver cura di possedere prima di parlare. Continuando con la bieca propaganda riusciranno solo a far pagare un prezzo ulteriore alla città di Genova e alla Liguria, ritardando la partenza del cantiere per la ricostruzione del ponte. Dunque, per il territorio che dovrebbero rappresentare, dopo il lutto per le vittime e il dolore dei familiari e degli sfollati, anche il danno di un cantiere infinito. Senza per questo aiutare in alcun modo le esigenze di verità e giustizia che sono nelle mani e nei compiti della magistratura. Basterebbe almeno documentarsi e conoscere le leggi vigenti per sapere che il ponte, una volta dissequestrato dalla magistratura, tornerà nella disponibilità della Società Autostrade. Dunque, a oggi, e fino a che non cambieranno le leggi, Società Autostrade è l’unico interlocutore possibile e indispensabile per chiunque voglia aprire un cantiere rapidamente. Per dare tutte le certezze di sicurezza e di qualità al progetto di ricostruzione sono state coinvolte professionalità di assoluta eccellenza: Fincantieri e lo Studio Piano.
Con queste strutture, che rappresentano una garanzia per tutti, si potrà aprire il cantiere al più presto in modo tale che Autostrade finanzi il nuovo ponte (cosa che è tenuta a fare per legge come per legge resta, al momento, l’unico soggetto titolato ad aprire il cantiere) e che lo realizzi un consorzio qualificato di imprese e progettisti.
Se il Movimento Cinque Stelle ha proposte diverse le metta in campo. Se il Movimento Cinque Stelle vuole cambiare le leggi, lo faccia, è al Governo del paese. Ne prenderemo atto. Se pretendono di condannare Genova a una lenta agonia per guadagnare sulla pelle di cittadini e imprese qualche scampolo di consenso, attraverso una bieca propaganda, non lo consentiremo. Non è dignitoso per un partito di Governo, che tanta fiducia ha avuto dai cittadini, continuare con assurda propaganda che rischia di far pagare un caro prezzo a tutti quei liguri che sognano un rapido ritorno alla normalità”.

ultimi articoli