Le soluzioni di Sara Armella per il porto

Sara Armella, avvocato fiscalista formata nello studio di Victor Uckmar, da dieci anni

gestisce due suoi uffici, uno a Genova e uno a Milano, ed è tra gli esperti di diritto doganale più autorevoli a livello europeo: il suo libro “EU Customs code”, edito dall’Università Bocconi, è molto venduto a livello internazionale. In questi giorni si è messa a disposizione della città per promuovere soluzioni tecniche in grado di rimediare alla penalizzazione che il Porto di Genova rischia di subire in conseguenza dalla mancanza del ponte Morandi.
“L’idea è quella di mettere intorno a un tavolo le tante professionalità che Genova vanta per elaborare una serie di misure di rapida attuazione: tra queste, la zona economica speciale per ridurre il peso fiscale delle imprese, la definitiva applicazione dello sportello unico doganale, la sperimentazione di nuove tecnologie di controllo. Quando la merce arriva in banchina deve essere già in grado di uscire rapidamente. L’unico intralcio dei container deve essere il traffico”, ha detto l'avvocato Armella a Genova3000.
Misure straordinarie per fare in modo che la crisi diventi un’opportunità di crescita.

ultimi articoli