Genova capofila del progetto Sibit

Il Comune di Genova è capofila del progetto SIBIT (Standard Italiano Bigliettazione Trasporti)

finanziato dal Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 in partenariato con le Regioni Liguria, Piemonte, Toscana e Calabria.
Il progetto si pone l’obiettivo di realizzare uno standard comune nazionale di bigliettazione elettronica dei trasporti partendo da una buona pratica realizzata dalla Regione Piemonte – il BIP Biglietto Integrato Piemonte.  Tale sistema consentirà agli utilizzatori del trasporto pubblico regionale di spostarsi all’interno dei territori coinvolti validando un titolo di viaggio che sarà acquistabile anche attraverso nuovi canali di vendita (es. applicazione mobile, carta di credito, sito web) e che sarà validabile mediante differenti dispositivi (es. smart card, smartphone, carta di credito, o carta di debito).
Il vantaggio per i cittadini è quello che avranno più facilità di reperire i titoli di viaggio, verrà applicata sempre la migliore tariffa disponibile, non avranno bisogno di titoli di viaggio diversi a seconda dell’operatore che gestisce il servizio, beneficeranno di una maggiore flessibilità di utilizzo grazie al credito trasporti.
Per le aziende il vantaggio consisterà nella fornitura di un servizio maggiormente tarato sulle esigenze degli utilizzatori, nuove e più efficaci opportunità di marketing, il recupero dell’evasione, una gestione del magazzino più semplice ed una maggiore supervisione sui turni di controllo.
Il progetto fa parte di un piano più ampio che, partendo proprio dal sistema di bigliettazione elettronica, punta a sviluppare quello che in gergo si chiama MaaS - Mobility as a Service -, un sistema di concepire la mobilità come la messa a sistema di tutte le tipologie di trasporto alternative all’auto privata (es. bus, taxi, car sharing, bike sharing ecc.) e che sia maggiormente rispondente alle esigenze degli utenti.
SIBIT è stato presentato il 3 ottobre a Torino nell’ambito della Future Mobility Week al convegno organizzato da Regione Piemonte “Dal Ticketing al MaaS per una Mobilità Sostenibile” in cui i rappresentanti dell’Autorità di Gestione del PON Governance e delle Regioni Liguria, Piemonte e Calabria si sono confrontati ed hanno evidenziato l’importanza della definizione di uno standard di bigliettazione unico che permetta a tutti gli italiani di muoversi più agevolmente sul territorio nazionale.
“E’ motivo di orgoglio il fatto che il Comune di Genova sia coordinatore di un progetto importante che coinvolge un ampio territorio – sottolinea l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova Giancarlo Vinacci – ed è la controprova che la città sta lavorando in una direzione di modernizzazione, che a breve riusciremo a vedere nonostante i recenti problemi. Il futuro della città deve andare verso l’energia pulita e verso una mobilità rispondente alle esigenze di una città, come Genova, che vuole rinnovarsi”.

ultimi articoli