Il ponte dell’associazione ControVento

ControVento, neonata associazione di sinistra che si propone come uno spazio non

convenzionale e viaggia contro il vento che soffia a Genova, in Liguria e nel Paese, organizza per domani, lunedì 29 ottobre, alle ore 18.00, presso il Teatro Soc Certosa (a pochi metri dalla fermata della metropolitana di Brin) la sua prima iniziativa pubblica che ha intitolato “Il Ponte che saremo”.
“Il Ponte caduto è un tema che in queste settimane è stato affrontato sotto molti profili in dibattiti, incontri, discussioni di ogni genere. Ci si è interrogati sulle ricadute economiche, sociali, sulle (carenti) risorse finanziarie inserite nel Decreto Emergenze, si è disquisito su come ricostruirlo, chi lo (ri)farà, in quanto tempo, sul destino di chi e cosa ci stava sotto o a lato. Di zone rosse e zone arancioni. Di mobilità, trasporti, vecchie e nuove concessioni. Di responsabilità e di colpe.
Noi vogliamo affrontare il problema sotto un’altra prospettiva. Come si ricostruisce una comunità e il suo spirito dopo un evento drammatico come questo? Come giocano gli individui ma anche il collettivo nella ricostruzione materiale morale di un tessuto sociale squarciato da un evento del genere? Vogliamo discutere insomma di come ci si rialza, di come si recupera un progetto corale di città, che forse non c’era neppure prima o si era di molto affievolito. Di come anche in questo caso da soli si rischia di perdersi e insieme forse di rialzarsi e tornare a camminare a testa alta”. E’ quanto si legge in una nota dell’associazione ControVento.

ultimi articoli