Il dolore di Davide Viziano e delle figlie

Oggi pomeriggio, nella gremitissima chiesa di San Francesco d’Albaro, tanti genovesi

si sono stretti attorno al costruttore Davide Viziano e alle figlie Nicoletta, Maria Luisa e Caterina, per dare l’ultimo saluto alla loro adorata moglie e madre. Tra i presenti anche il deputato forzista Roberto Cassinelli, il vicesindaco Stefano Balleari, gli assessori comunali Simonetta Cenci e Giancarlo Vinacci, il presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini, il presidente di Rina Ugo Salerno, l’ex presidente del porto Giovanni Novi, il presidente di Porto Antico Giorgio Mosci, il presidente di Villa Montallegro Francesco Berti Riboli, l’ex presidente di Fiera di Genova Giuliano Pennisi, l’ex direttore del Corriere Mercantile Mimmo Angeli e la pierre Daniela Ameri.
Attivissima nel volontariato e sempre vicina al marito, Maria Boggiano Pico, figlia di Antonio, ex senatore della DC e professore universitario, passato alla storia per aver rifiutato una proposta politica di Benito Mussolini, se ne è andata all’improvviso. “Fino all’ultimo giorno dell’anno era qui, in chiesa”, ha ricordato il sacerdote che ha officiato il rito, che si è detto anche sorpreso per i tanti annunci di stima nei suoi confronti letti sui giornali.
Il momento più toccante si è avuto quando le figlie hanno ricordato, con la voce segnata dal dolore, la mamma. Soprattutto quando è stato il turno di Nicoletta, presidente del Museo del Mare, che ha letto le frasi di Henry Scott Holland tratte da “La morte non è niente”.

ultimi articoli