Gambino: test antidroga per i consiglieri comunali

Antonio Sergio Gambino, consigliere comunale (FdI) a Tursi con delega alla Protezione

civile, ha proposto una mozione, che ha inviato (a quanto pare, autonomamente) a tutti i capigruppo, con la quale chiede l’introduzione del test (a sorpresa) antidroga per i consiglieri comunali di Genova.

Ecco il testo della mozione:

PRESO ATTO che, come denunciato dalla Direzione del Ministero degli Interni, l’uso di sostanze stupefacenti da parte dei ragazzi minorenni cresce in maniera esponenziale, fatto questo che induce le Istituzioni ad una profonda riflessione;

TENUTO CONTO che gli Amministratori Pubblici dovrebbero essere di esempio per le nuove generazioni, unita alla richiesta che attraversa trasversalmente le forze politiche da parte di molti Parlamentari ed Amministratori Locali come i Sindaci di sottoporre coloro che occupano incarichi istituzionali a test antidroga;

CONSIDERATO che non si debba invocare la normativa sulla privacy in questo caso tenendo presente che l’uso di sostanze stupefacenti nuoce gravemente sia alla salute sia all’utilizzo ottimale delle facoltà mentali come inequivocabilmente dimostrato scientificamente;

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE
Affinché il Comune di Genova si faccia promotore di una campagna di sensibilizzazione verso i membri del Consiglio Comunale al fine di sottoscrivere la loro disponibilità a sottoporsi periodicamente a sorpresa al test che individua la presenza nel sangue di sostanze stupefacenti e acconsentire la pubblicizzazione dei relativi risultati.

ultimi articoli