Toti: modificare il listino del presidente

“Potrebbe essere più equo che il premio di maggioranza alle prossime elezioni regionali,

quindi i sei del listino, vengano scelti tra i candidati all'interno delle liste secondo proporzioni che rispecchino il consenso dei partiti, la geografia del territorio e il consenso personale ottenuto, anziché essere cooptati e scelti dal presidente e dalle segreterie politiche dei partiti", ha dichiarato oggi il governatore Giovanni Toti all’Ansa.
Nel 2015, i sei fortunati a entrare nel listino (che in caso di vittoria del presidente permette di entrare in Consiglio regionale senza essere votati) di Toti furono Gianni Berrino, Ilaria Cavo, Andrea Costa, Giacomo Raul Giampedrone, Stefania Pucciarelli e Sonia Viale. Oggi, a distanza di 14 mesi dalle regionali, sono in molti a bussare alla porta del presidente per un posto nel listino (Genova3000 vi ha raccontato di vari battibecchi tra pretendenti). Con questa regola partiti e governatore si potrebbero evitare imbarazzanti no.

ultimi articoli