Skin ADV

Buoni spesa, i consiglieri PD a Tursi: “si parte con il piede sbagliato”

Il sindaco Marco Bucci e la capogruppo PD Cristina Lodi

Riportiamo l'appello inviato al sindaco da parte dei consiglieri comunali del PD in merito all'erogazione dei buoni spesa per aiutare le persone in difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus. 

Dopo aver letto il bando del Comune di Genova sull' Avviso pubblico per la richiesta buoni spesa (Ordinanza n. 658 del 29/03/2020) oltre che essere esterrefatti ci rivolgiamo al Sindaco di questa città e lanciamo un appello.

Signor Sindaco la preghiamo di intervenire per non vanificare l’obiettivo comune, che è quello di aiutare i cittadini genovesi più in difficoltà. 

Innanzitutto i termini sono troppo stretti: i moduli saranno online venerdì e le domande potranno essere presentate fino a lunedì.

Sabato e domenica per i servizi sociali del Comune, e anche per gli enti del terzo settore, sarà difficile raggiungere tutti quelli che hanno bisogno.

È perciò necessario prevedere una proroga della scadenza dei termini di presentazione, oppure anticipare a domani, giovedì 2 aprile, l’apertura delle domande. 

Inoltre, signor Sindaco, le chiediamo di rivedere la scelta di accettare solo domande on line. Chi è in difficoltà può non essere in grado di compilare la domanda, perché non ha gli strumenti adatti, perché non ha la connessione internet.

Quindi è quanto mai urgente e necessario che, oltre alla proroga dei termini, vengano indicati i luoghi fisici dove le persone, senza computer o con necessità di assistenza, possano presentare domande. E vengano anche predisposti servizi d'ordine per evitare code e assembramenti. 

Le chiediamo inoltre di dare trasparenza subito delle fasce di destinatari in maniera più precisa per facilitare l'individuazione delle persone che potranno fare domanda. 

Se, infine, il Comune sceglierà di erogare i buoni spesa attraverso i circuiti elettronici di buoni posta, ci auguriamo che sia stato raggiunto un accordo per azzerare le commissioni. Non vorremmo che una parte delle somme stanziate dalla protezione civile se ne andasse in spese a favore dei gestori dei circuiti, a danno anche dei commercianti genovesi. 

Signor sindaco, ci appelliamo a lei poiché abbiamo più volte chiesto all'assessore Fassio un momento di condivisione sull’applicazione di questa misura, ma abbiamo ottenuto una commissione solo venerdì mattina, quando tutto sarà già definito.

Siamo preoccupati per queste modalità che negano ogni tipo di confronto pur in una situazione di emergenza, e siamo ancora più preoccupati per le famiglie genovesi che rischiano di rimanere escluse dai buoni pasto. 

Siamo certi che lei ci ascolterà. 

Gruppo consiliare PD Comune di Genova

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip