Skin ADV

Finanziamento ospedale agli Erzelli, il presidente Toti incontra il ministro Gelmini

Il ministro Gelmini e il governatore Toti

“Ultimi passaggi per poter formalizzare ufficialmente con il governo il finanziamento del nostro progetto bandiera del PNRR. Grazie al ministro Gelmini e al governo Draghi per aver creduto in questo progetto che avrà un finanziamento complessivo di 405 milioni di euro che migliorerà la vita e la salute dei liguri e degli italiani”. Così il presidente della Regione Giovanni Toti al termine dell’incontro avvenuto a Roma con il ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini per il progetto del nuovo ospedale degli Erzelli, il primo Centro di ricerca e clinico di ricovero a indirizzo computazionale tecnologico che costituisce il progetto bandiera della Regione Liguria nell’ambito del PNRR. Presente all’incontro anche Giuseppe Profiti, coordinatore della Struttura di missione per la sanità ligure.

“A Erzelli nascerà un grande ospedale - prosegue il governatore ligure - che si integrerà con le strutture di ricerca dell’Università, con IIT, Liguria Digitale e tutte le imprese hi-tech del territorio. Saremo una delle più grandi e eccellenze italiane. Andiamo avanti con concretezza e decisione per non perdere questa grande occasione”.

La struttura del ponente genovese si affiancherà agli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico già presenti in Liguria, l’ospedale Gaslini per la pediatria e il Policlinico San Martino per le neuroscienze e l’oncologia.

“Il nuovo ospedale avrà una forte vocazione scientifica – aggiunge il presidente della Regione Liguria - legata alla ricerca computazionale grazie alla collaborazione con il Center for Human Technologies dell’Istituto Italiano di Tecnologia e il Cnr, con Liguria Digitale, con la Scuola Politecnica dell’Università di Genova e con Leonardo Labs, consentendo quindi la messa a sistema delle eccellenze che stanno trovando la propria collocazione privilegiata proprio agli Erzelli. Il nostro progetto bandiera vuole essere quindi un riferimento importante per tutte le realtà economiche del territorio, per i ragazzi che studiano e per la cura dei cittadini, garantendo l’applicazione alla medicina delle tecniche di calcolo più avanzate al mondo per assicurare lo sviluppo delle scienze della vita per un miglioramento continuo della salute dei cittadini. I punti di arrivo di questo tipo di ricerca sono la medicina di precisione e la medicina personalizzata, ovvero – conclude - la possibilità di disegnare le terapie in base alle caratteristiche del singolo paziente e della natura della sua patologia”.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip