Skin ADV

Il Teatro Nazionale di Genova va a Siracusa con Eschilo e incontra Mattarella

Teatro Nazionale di Genova da esportazione, visto che va in scena al Teatro Greco di Siracusa con due classici di Eschilo: Coefore e Le Eumenidi. Le due tragedie che andranno in scena abbinate a Siracusa, insieme alla tragedia Agamennone (e al dramma satiresco Proteo, che non è giunto fino a noi), costituivano l’Orestea, con cui Eschilo vinse le Grandi Dionisie quattro secoli e mezzo prima di Cristo. Lo spettacolo, che è in prima Nazionale, debutta sabato 3 luglio, con la regia di Davide Livermore, che è anche il direttore del Teatro Nazionale di Genova. Coefore/Eumenidi è prodotto dalla Fondazione INDA (Istituto Nazionale per il Dramma Antico) e dal Teatro Nazionale di Genova: sarà lo spettacolo di apertura della 56° Stagione di Spettacoli Classici in programma nello storico anfiteatro. Nella stagione 2022/2023 verrà riproposto anche a Genova.  La trama: Oreste su ordine del dio Apollo uccide la propria madre, Clitemnestra e il suo amante Egisto per vendicare l’assassinio del padre Agamennone. Il duplice delitto scatena le Erinni, che perseguitano il vendicatore. Il dio Apollo difende Oreste e lo fa fuggire verso Atene, dove la dea Atena affida il giudizio sul matricida a un tribunale. Grazie al voto di Atena, che vale doppio, Oreste viene assolto e le Erinni vengono placate, tramutandosi nelle Eumenidi e cioè le benevole.

«Il mondo di Coefore è un sistema di potere distrutto dove il fantasma di Agamennone impregna un impianto scenico di manifesta devastazione - scrive Davide Livermore nelle sue note di regia -  La narrazione di questa vicenda sarà il più vicino possibile ai nostri tempi. Non siamo “modernisti”, ma artisti e abbiamo la responsabilità di dare vita alle parole della tragedia, materia viva e pulsante che racconta le umane fragilità, a volte terribili. Oggi, in un nuovo mondo, quello post-pandemico, abbiamo la responsabilità di denunciare i limiti e la dolorosa imperfezione di un sistema democratico; in Eumenidi ne comprendiamo tutta la natura, poiché quell’atto che viene considerato fondativo per la democrazia occidentale è l’assoluzione di un assassino da parte di un giudice, Atena, e di un avvocato, Apollo, che per la loro stessa natura divina determinano una disparità del giudizio al limite dell’iniquo».Alla prima di Coefore/Eumenidi sabato 3 luglio saranno presenti Luciana Lamorgese, Ministro degli Interni, e Marta Cartabia, Ministro della Giustizia, mentre il 19 luglio sarà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad assistere allo spettacolo a Siracusa. Nel 1921 la ripartenza delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa dopo la Seconda Guerra Mondiale e l’epidemia di influenza spagnola avvenne proprio con le Coefore di Eschilo, una produzione storica, realizzata sotto la direzione artistica di Ettore Romagnoli.

Esprime soddisfazione per il debutto di questa importante co-produzione il Presidente del Teatro Nazionale di Genova, Alessandro Giglio: «Siamo felici di avere portato avanti la collaborazione con l’Istituto Nazionale per il Dramma Antico, già avviata a Genova nello scorso autunno con il riallestimento di Elena di Euripide per la regia di Davide Livermore, e di partecipare a una manifestazione che ha segnato la storia del teatro italiano. La presenza del Presidente Mattarella il 19 luglio è per noi tutti un grandissimo onore e ulteriore motivo di gioia».«Una straordinaria occasione per Genova, che porta al Teatro Greco di Siracusa una coproduzione del nostro Teatro Nazionale - commenta Barbara Grosso, Assessore alle Politiche culturali del Comune di Genova - Un’altra ripartenza per la nostra città, che torna sotto i riflettori nazionali con una tra le più belle tragedie di Eschilo».

«La presenza del Teatro Nazionale di Genova in una coproduzione che inaugura la stagione dell'Inda di Siracusa è un segnale importantissimo di come il nostro Teatro sia davvero un teatro nazionale, motore e promotore della cultura nel nostro paese» sottolinea l'Assessore regionale alla Cultura e allo Spettacolo Ilaria Cavo, che sarà presente alla prima del 3 luglio. Coefore / Eumenidi andrà in scena al Teatro Greco di Siracusa dal 3 al 31 luglio. 

 

COEFORE/EUMENIDI di Eschilo 

regia Davide Livermore traduzione Walter Lapini 

musiche Andrea Chenna 

scene Davide Livermore, Lorenzo Russo Rainaldi

costumi Gianluca Falaschi | disegno luci Antonio Castro 

assistente alla regia Sax Nicosia | video design D-Wok

con Laura Marinoni, Giuseppe Sartori, Anna Della Rosa, Stefano Santospago, Giancarlo Judica Cordiglia, Olivia Manescalchi, Maria Grazia Solano, Gaia Aprea, Alice Giroldini, Valentina Virando, Chiara Osella, Graziana Palazzo, Silvia Piccollo, Maria Laila Fernandez, Marcello Gravina e Turi Moricca, Diego Mingolla, Stefania Visalli, Spyros Chamilos, Irasema Carpinteri, Gabriele Crisafulli, Manfredi Gimigliano, Lorenzo Iacuzio, Roberto Marra, Francesca Piccolo, Federica Cinque.

 Paolo Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip