Spoon River al Modena

Dal 19 ottobre al 5 novembre al Teatro Gustavo Modena va in scena “Spoon River”.

Suggestioni letterarie e poetiche si intrecciano con il linguaggio del teatro danza in questo spettacolo liberamente ispirato all’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters e al concept album Non al denaro, non all’amore né al cielo di Fabrizio De Andrè.
Il regista Giorgio Gallione sovverte l’abituale prospettiva spaziale, posizionando gli spettatori sul palco e gli attori e i danzatori nella platea dell’ottocentesco Teatro Modena, svuotata dalle poltroncine e trasformata in un sorprendente bosco metafisico. Qui si aggirano, come sospese in un limbo, le anime dei defunti sepolti in un cimitero di collina, ovvero i personaggi creati da Edgar Lee Masters e cantati da Fabrizio De André – il Farmacista Trainor, il Giudice, lo Scemo del villaggio, il Suonatore Jones, il Medico, il Blasfemo, il Malato di cuore a cui l’anima sfugge mentre bacia l’amata… Liberi di raccontarsi senza le falsità e le sovrastrutture tipiche della vita, ci rendono partecipi dei loro destini, confessando pulsioni, desideri, meschinità, e svelando quell’anelito alla libertà e alla felicità che contraddistingue l’umanità tutta.
“Spoon river l’ho letto da ragazzo, avrò avuto 18 anni – scrisse Fabrizio De Andrè - Mi era piaciuto, e non so perché mi fosse piaciuto, forse perché in questi personaggi ci trovavo qualcosa di me. Poi mi è capitato di rileggerlo e mi sono reso conto che non era invecchiato per niente. Soprattutto mi ha colpito un fatto: nella vita si è costretti alla competizione, magari si è costretti a pensare il falso o a non essere sinceri, nella morte invece, i personaggi di Spoon River si esprimono con estrema sincerità, perché non hanno più da aspettarsi niente, non hanno più niente da pensare. Così parlano come da vivi non sono mai stati capaci di fare”.
Venerdì 13 ottobre alle ore 21 presentazione dello spettacolo Spoon River con Giorgio Gallione presso la libreria Libro Più (via Anfossi 228 R, Genova Pontedecimo). A cura del Gruppo Koiné. Ingresso libero.
Venerdì 27 ottobre alle ore 18 nella Sala Mercato incontro / aperitivo con Giorgio Gallione e gli attori Ugo Dighero e Giorgio Scaramuzzino. Conduce Paolo Borio. A cura degli Amici dell’Archivolto. Ingresso libero.

Spoon River da Edgar Lee Masters e Fabrizio De André, regia e drammaturgia Giorgio Gallione, con Elsa Bossi, Ugo Dighero, Rosanna Naddeo, Giorgio Scaramuzzino e i danzatori Luca Alberti, Angela Babuin, Emanuela Bonora (repliche del 22, 24, 25, 26, 27, 28, 29 ottobre), Filippo Bandiera, Massimo Cerruti, Eleonora Chiocchini, Francesca Zaccaria (repliche del 19, 20, 21, 31 ottobre, 1, 2, 3, 4, 5 novembre), coreografie Giovanni Di Cicco, scene e costumi Marcello Chiarenza, musiche originali Mario Arcari, luci Aldo Mantovani, produzione Teatro dell’Archivolto in collaborazione con DEOS Danse Ensemble Opera Studio. L’Antologia di Spoon River è pubblicata da Giulio Einaudi editore

Paolo Fizzarotti

ultimi articoli