Riparte la Claque

Riparte la stagione della Claque, al Teatro della Tosse. Debutto venerdì 13 ottobre.

Fino al 31 dicembre ci saranno Gezmataz con Paolo Fresu e Dado Moroni, Dejan Terzic Axiom, Marco Tindiglia, Michel Benita, Rodolfo Cervetto, I Pirati dei Caruggi:Balbotin/Bianchi/Casalino/Ceccon, Cyborg Film Festival, Marti, Hugolini, Gian Piero Alloisio, Art Battle, le band di Black Widow Records, Bobby Soul, Neverland Records, ‘80 Agains - serata Mods, Federico Sirianni, Free Shots, Edmondo Romano, Davide Paganini, Mad Dogs and the Ladies, Filippo Giardina, Festival della Scienza, Eutopia Ensemble.
“Dieci anni di Claque – dicono i responsabili del teatro – sono un periodo ormai abbastanza lungo per tracciare un primo bilancio di quello, che partito come una scommessa, nel corso del tempo si è rivelato come uno dei luoghi più riconoscibili e apprezzati della vita culturale genovese a livello nazionale.
La Claque è stata una piccola rivoluzione nella vita “notturna” del centro storico, per la prima volta apriva a Genova un luogo in stile europeo dove l’offerta culturale non era solo il contorno e l’intrattenimento della serata, ma il cuore stesso intorno a cui ruotava tutto il resto.
Dieci anni in continuo movimento con le antenne dritte per captare tutto ciò che di nuovo, singolare, interessante, unico e curioso offre la scena artistica internazionale.
Sono migliaia gli artisti che hanno calcato il palco de La Claque, così come migliaia sono i “generi” ospitati si va dal jazz al rock più duro, dal cabaret al teatro off passando per mostre, performance, installazioni, cinema e video art.
Lo scorso anno sono stati circa 15.000 gli spettatori che sono entrati dentro la Claque per assistere a uno spettacolo, con un incremento di pubblico del 15% rispetto alla stagione precedente e da questi numeri si riparte per una stagione che vuole confermare ancora una volta l’anima de La Claque.
Un’anima caleidoscopica composta da molteplici voci spesso molto distanti e diverse tra loro, che riescono a convivere bene solo in questa sala, rendendola così affascinante e unica.
La Claque grazie a questa sua unicità è entrata a far parte del keep on live, il circuito musicale nazionale che unisce alcuni dei music club più importanti del Paese, un riconoscimento importante che evidenzia come il lavoro territoriale portato avanti in questi anni è riconosciuto a livello nazionale.
Altra novità importane di questa stagione è che La Claque è stata selezionata da IMAIE la fondazione che cura i diritti per gli artisti, aggiudicandosi insieme ad altre realtà italiane il Bando per la diffusione di musica dal vivo, ovvero un sostegno per la presentazione e promozione dei nuovi gruppi musicali.
Si tratta di una novità molto importante perché ci permette di continuare più facilmente il nostro lavoro di promozione delle nuove realtà musicali che non hanno ancora un alto riscontro popolare. La Claque infatti non gode di nessuna sovvenzione e si auto sovvenziona proponendo a tutti gli artisti, che calcano il palco le stesse condizioni a prescindere dalla notorietà. Questa logica estremamente democratica ci consente di perseguire una strada importante per dare voce alle novità artistiche più interessanti ma ovviamente risulta più difficile da sostenere rispetto a semplici logiche popolari. Unico vincolo del bando è che le band o singolo artista abbiano inciso non più di due dischi di cui almeno uno dopo il 1 gennaio 2016.
La stagione parte venerdì 13 ottobre con il CyBorg Film Festival, che da dieci anni presenta in giro per l’Italia un concorso di cortometraggi dedicati alla fantascienza e all’animazione oltre che all’innovazione tecnologica.

Paolo Fizzarotti

ultimi articoli