Sarzana e Sestri L. ultime roccaforti rosse

Alessio Cavarra del Pd, candidato sindaco a Sarzana Ligure

Sono le ultime roccaforti rosse al voto domenica prossima, sarebbero tre, ma a dire il vero Camogli

alle politiche ha sempre visto prevalere il centrodestra. Nel genovesato Sestri Levante da un quarto di secolo è in mano al centrosinistra e prima ebbe 5 sindaci di fila tra socialisti e comunisti. La sindaco in carica, Valentina Ghio del Pd (ala orlandiana, di sinistra), si è smarcata dal suo partito dopo il crollo alle politiche e ha creato una lista civica che raggruppa quasi tutto il centrosinistra compatto ed unito. Oltre alla Ghio, che pare in testa nei sondaggi interni, ecco il candidato unitario del centrodestra Gian Paolo Benedetti, poi il grillino Fabio Sturla e l'estrema sinistra rivoluzionaria e comunista di "Potere al Popolo" di Denise Baldi.
Ma trema anche l'altra roccaforte rossa di Sarzana Ligure, nell'estrmo levante della Liguria, nello spezzino, dove dal 1946 ad oggi governano giunte in mano ai comunisti in alternanza o assieme ai socialisti. Qui il "Dem" Cavarra, uno degli uomini forti del Pd ligure, vicinissimo alla Paita, trema. Anche in questo caso il centrodestra si presenta compatto con la giovane candidata Cristina Ponzanelli, ma espugnare questa roccaforte rossa è quasi impossibile visti i numeri delle ultime elezioni. I grillini puntano in alto con la Federica Giorgi, mentre alcuni pezzoni del centrosinistra appoggiano le liste civiche di Paolo Mione. Infine, ecco l'estrema sinistra di Paolo Zanetti. Sono 14 le liste, oltre 200 i candidati. Insomma, è battaglia aperta anche a Sarzana Ligure. La sinistra ha i brividi!

ultimi articoli