Il PD di Rapallo chiede le scuse di Tosi

Pubblichiamo il comunicato del capogruppo del Consiglio comunale a Rapallo del Partito Democratico,

Mauro Mele.

Nei giorni successivi al Consiglio Comunale del 4 giugno 2018, il noto simpatizzante M5S Roberto Tosi, padre del Consigliere Regionale M5S Fabio Tosi, ex Consigliere Comunale ed ex assessore della Giunta Bagnasco ed ex vice sindaco della Giunta Capurro, e sicuramente altro che ora non ricordo e di cui con lui mi scuso, una persona dalla notevole esperienza amministrativa che quindi dovrebbe conoscere a memoria tutti i regolamenti e il funzionamento del Consiglio Comunale, in un post su FB accusava indirettamente il Partito Democratico di aver “copiato” l’idea di reintrodurre la cosiddetta “Commissione Taxi” portando come tesi a sostegno che Mele ne ha parlato “dopo” Solari.
Evidentemente era indispettito dal post del PD Rapallo www.pdrapallo.it/consiglio-comunale/2014-mauro-mele/574-opposizione-costruttiva ripreso da diverse testate on-line, ma rileggendolo non mi sembra di aver MAI citato il M5S ne tantomeno di aver MAI dato dei Buzzurri ai M5S, questi appellativi non fanno parte del mio lessico politico, questo appellativo denigratorio TOSI se lo è dato da solo!
Gli ho chiesto una immediata precisazione ma dopo una breve attesa il post non era più visibile, almeno a me, e i commenti chiusi dall’Amministratore della pagina FB del gruppo, per cui mi vedo costretto a fare chiarezza in altro modo.
Occorre ricostruire tutta la vicenda per comprendere:
Durante lo sciopero dei taxi del 13 aprile 2018, mi recavo in piazza Molfino e dopo aver parlato coi i taxisti maturavo l’idea di presentare una Mozione in Consiglio Comunale per discuterne pubblicamente e provare a trovare una soluzione utile alla Città (particolare importante: NON contro il Sindaco Bagnasco o contro i taxi o a favore di uno dei due.)
Il 16 aprile veniva protocollata via PEC la Mozione
Il 26 aprile dopo il solito lavoro di elaborazione con il PD venivano scritti i 6 Ordini del Giorno, tra cui quello della “Commissione Taxi” per il previsto Consiglio Comunale del giorno seguente.
Era tutto pronto per il Consiglio del 27 Aprile ma la pratica scivola in fondo e non c’è tempo per discuterla, ma gli Odg, sono ovviamente pronti e stampati.
Arriviamo al 4 giugno 2018 e la pratica è al secondo posto e finalmente se ne può discutere.
Mauro Mele illustra la Mozione in quanto è stato lui a presentarla. Il PD e non il M5S i pur avendone avuto tutto il tempo.
Alla fine del suo primo intervento, come da prassi, consegno al tavolo della Presidenza i 6 OdG, compreso quello della Commissione Taxi, (come potranno testimoniare facilmente il Presidente del Consiglio e il Segretario Comunale) con la stessa data della volta precedente e stampati, particolare importante NON ho una stampante nella mia postazione di Consigliere, stampati e non vergati a mano sul momento, in modo che possano essere distribuiti a tutti gli altri Consiglieri
POI (che vuol dire DOPO) il mio intervento e DOPO che ho consegnato l'odg stampato con la "Commissione Taxi", il Consigliere Solari inizia il suo durissimo attacco all’Amministrazione e nel corso del suo intervento, tra le altre cose, lamenta anche il fatto che la Commissione Taxi sia stata soppressa dalla giunta Bagnasco del 2002 , alla fine anche lui come da prassi consegna il suo OdG stampato nel quale chiede tutt’altro che la Commissione Taxi. (verificabile e dimostrabile)
Dopo il primo giro di interventi, si passa a illustrare gli Odg in ordine di presentazione al banco, come da regolamento.
Mauro Mele illustra i suoi OdG, tra cui quello della Commissione Taxi visto che da regolamento li ha presentati per primo, successivamente Solari il suo e l’Amministrazione il proprio.
L’unico OdG che viene approvato, e all’unanimità è quello del PD che chiede e ottiene di reintrodurre la Commissione Taxi soppressa nel 2002.
Unico risultato utile per la Città ! Non contro i taxi o contro Bagnasco ma utile a tutti!
Dopo questa ricostruzione degli eventi, facilmente verificabile in tutte le sedi, con fatti e testimonianze, risulta evidente che l’ex-assessore Tosi ha preso una “cantonata“ pazzesca con il suo post improvvido su FB e con questa mia sono a chiedergli una rettifica pubblica di quanto da lui affermato.
Ma ora l’ultima chicca, che ho scoperto nei miei archivi solo dopo aver approfondito la questione in seguito al post di Roberto Tosi, scoperta alla luce della quale il commento dello stesso Tosi appare ancora più incomprensibile: Sapete che firma si trova in calce alla delibera numero 141 del 29-05-2002 che ha abolito la Commissione Taxi la cui reintroduzione Roberto Tosi rivendica ai M5S? Non lo indovinerete MAI! La delibera è firmata da Roberto Tosi: assessore della Giunta nel 2002!
Roberto Tosi prima firma la delibera che abolisce la Commissione Taxi e poi tenta goffamente di attribuire il merito ai M5S della sua reintroduzione.
A chi legge le opportune considerazioni.
Attendo impazientemente di essere smentito su quanto da me affermato! Credo che attenderò inutilmente le scuse di Roberto Tosi.

ultimi articoli