Capurro prepara la sua lista

Secondo indiscrezioni giunte a Genova3000, l’ex sindaco di Rapallo Armando Ezio Capurro

avrebbe convocato una riunione per organizzare una lista civica con la quale correre alle comunali di Rapallo del prossimo anno.
All’incontro, in programma alle ore 20.30 dell’8 agosto presso un albergo di Santa Margherita Ligure, Capurro ha invitato i pochi fedelissimi che gli sono rimasti a disposizione, dopo l’abbandono del consigliere regionale Andrea Costa e della consigliera del comune ruentino Elisabetta Ricci, quest’ultima passata con il sindaco Bagnasco.
Le notizie che darebbero Raffaele Fitto prossimo a entrare in Forza Italia obbligano Capurro a cercare donne e uomini per la sua lista nell’area di centrosinistra, perché il centrodestra unito è tutto con Carlo Bagnasco.
Si parla della probabile presenza alla cena di Paola Tassara, ex vicesindaco della giunta guidata da Giorgio Costa (fatta cadere dallo stesso Capurro), di Roberto Tosi, ex consigliere comunale ed ex assessore della giunta di Roberto Bagnasco ed ex vicesindaco della giunta Capurro e padre del consigliere regionale M5S Fabio Tosi, e di qualche altro simpatizzante, o amico d’infanzia.
Veniamo agli attori principali. Capurro, alle prese con le spese pazze e quindi a rischio legge Severino, sarebbe costretto a rinunciare alla poltrona del primo cittadino; per lui quindi si prevede un ruolo da “semplice” sostenitore della lista. Tassara invece potrebbe essere la candidata sindaco, anche se porta in dote solo 181 voti. A Tosi andrebbe il compito di organizzare e promuovere la lista.
Tassara sembra dunque aver perdonato Capurro per aver fatto cadere nel 2014 quella giunta nella quale lei era vicesindaco. Lo stesso non si può dire per il sindaco di allora, Giorgio Costa, che viene dato sempre più vicino a Carlo Bagnasco.

ultimi articoli