La risposta di Capurro

A proposito dell’articolo apparso oggi su Genova3000, nel quale viene anticipata la nascita

di una lista di Armando Ezio Capurro per le comunali di Rapallo del prossimo anno, l’ex sindaco del comune ruentino conferma la notizia ma vuole precisare alcune cose.
“Nell’articolo di Genova3000 si legge che mi sono rimasti pochi fedelissimi. Ebbene, vedremo alle elezioni del 2019. La mia lista prenderà voti da sinistra a destra”, ha commentato Capurro che su Paola Tassara, da Genova3000 indicata come probabile candidata sindaco, precisa:  “Ha preso 180 voti, quasi il doppio di Elisabetta Ricci (la consigliera comunale di Rapallo che recentemente è passata dai banchi dell’opposizione a quelli della maggioranza guidata dal sindaco Carlo Bagnasco, ndr)  Per quanto concerne Giorgio Costa, “Chiedetelo a lui se è vicino a Carlo Bagnasco, magari sono vicini quando sono in processione”.
Poi, con un po’ di orgoglio, Capurro chiude così: “Ma come mai tutta questa attenzione su di me, faccio paura?”.
Capurro ha fatto poi intendere che i giochi a Rapallo non sono ancora fatti e che la Lega non è così scontato che decida di sostenere Bagnasco.

ultimi articoli