Carlo Bagnasco si ricandida

“Si riparte da qui, da una squadra unita anche nelle proprie diversità che ha garantito

per 5 anni la stabilità ad una città che arrivava da due commissariamenti in meno dieci anni. Si riparte da qui, dalle competenze di ognuno di noi che hanno garantito lo sblocco del patto di stabilità con la conseguente apertura di ingenti risorse finanziarie. Ora possiamo però partire anche dai fatti con lo sguardo rivolto verso il futuro per il bene dei rapallesi e dei rapallini”. Con queste parole Carlo Bagnasco ha annunciato questa mattina all’hotel Miramare la sua ricandidatura a sindaco di Rapallo. Assieme a Bagnasco ripartono anche il vicesindaco Pier Giorgio Brigati e il presidente del Consiglio comunale Mentore Campodonico. “Squadra che vince non si cambia”, ha commentato il sindaco.
Le candidature per le prossime amministrative nel comune ruentino si stanno per delineare. Oltre a Bagnasco, i candidati certi sono Alessandro Puggioni per la Lega, che ha deciso di correre da sola come quattro anni fa, rompendo di fatto il modello Toti, e Andrea Carannante per Libera Rapallo, lista alternativa che ha raccolto esponenti della sinistra e di Forza Italia. Per il Movimento 5 Stelle la candidata dovrebbe essere Isabella De Benedetti, ma lei non conferma, mentre c’è incertezza per gli “affecionatos” dell’ex sindaco Ezio Armando Capurro che, frenato dalla recente richiesta di condanna del procuratore Francesco Pinto per le spese pazze in Regione Liguria, potrebbe lanciare definitivamente l’ex vicesindaco (nella giunta Costa) Paola Tassara.

ultimi articoli