Bagnasco: decreto fermo al Senato

Sono passati tre mesi dal crollo del Ponte di Genova e la città sta ancora aspettando risposte.

Il decreto è fermo al Senato in attesa di approvazione. I commissari Bucci e Toti, godono della nostra totale fiducia. Le nostre perplessità vertono sulle scelte del governo, a cominciare dalle esclusioni dalla ricostruzione. Genova non è in grado di sopportare un ulteriore allungamento di tempi. Quanto è successo in questi ultimi mesi nella nostra città, in Liguria ed in Italia, deve mettere in allarme il governo sulla necessità di difenderci per prevenire i disastri ambientali. Le risorse pertanto devono essere destinate per rimettere in piedi l’Italia e non per promettere l’ “insostenibile” reddito di cittadinanza. Come ha detto il presidente Toti, bisogna prevedere un gigantesco piano di ristrutturazione di questo Paese per onorare le vittime ed evitare che questo possa ancora accadere”. Così il deputato di Forza Italia, Roberto Bagnasco.

ultimi articoli