Skin ADV

Recco si prepara per la grande festa patronale

I fuochi di Recco

Sabato 7 e domenica 8 settembre si festeggia Nostra Signora del Suffragio che a Recco ha sempre avuto il duplice significato di devozione religiosa e spettacolo dei fuochi d'artificio. La tradizionale manifestazione è sostenuta e promossa dal Comune di Recco e si avvale del patrocinio di Regione Liguria, Città Metropolitana, Comune di Genova, Agenzia regionale “In Liguria”.

“La festa patronale e la sagra del fuoco sono un forte simbolo della nostra identità – osserva il sindaco di Recco Carlo Gandolfo, illustrando i dettagli della manifestazione – costituiscono una tradizione radicata e risvegliano il senso di appartenenza. Sono l’occasione nella quale i recchelini si raccolgono intorno alla Suffragina con la devozione di sempre. Con la festa si vuole anche valorizzare il territorio e le sue eccellenze. Voglio quindi ricordare l’importante sforzo organizzativo profuso dal Santuario, dalla Confraternita, dai sette Quartieri e da tutta la comunità recchelina per dare risalto alla nostra città, anche in vista della grande affluenza di persone previste per il fine settimana, provenienti da ogni parte d’Italia, e non solo, che intendono di assistere allo spettacolo pirotecnico”.

“La Sagra del Fuoco di Recco – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – è uno degli appuntamenti immancabili dell’estate. Un evento che unisce spettacolo, tradizione e i sapori tipici del territorio: un mix vincente che è una delle chiavi del successo turistico della nostra regione. Chi viene in Liguria trova tutto questo, ad ogni angolo: un ventaglio di opportunità unico, per tutti i gusti. Il nostro compito è quello di continuare a promuovere il territorio e farlo conoscere a tutti i potenziali turisti: la Liguria dopo anni passati a nascondersi è tornata a farsi vedere. Una strategia che paga: i numeri in costante crescita dell’aeroporto di Genova lo certificano. Ed è solo un esempio, l’ultimo in ordine di tempo”.

Alla conferenza stampa di presentazione della “Sagra del Fuoco”, che si è tenuta a Genova presso la Sala della Trasparenza della Regione Liguria, hanno partecipato il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l’assessore alla Cultura Ilaria Cavo, l’assessore al turismo Gianni Berrino  e, per il Comune di Recco, l’assessore alle tradizioni Francesca Aprile, il rettore del Santuario del Suffragio don Danilo Dellepiane, il portavoce del comitato Quartieri Carlo Guglieri, il presidente del comitato festeggiamenti 8 Settembre Dario Capurro.

Da quasi duecento anni la Sagra del fuoco di Recco è uno dei più importanti appuntamenti pirotecnici del Nord d’Italia. Per due giorni, in un’atmosfera devozionale e di festa, la capitale del Golfo Paradiso si tinge dei colori dei fuochi artificiali per celebrare la Madonna del Suffragio, patrona della città. Per tutto un anno i sette Quartieri storici (Bastia, Collodari, Liceto, Ponte, San Martino, Spiaggia e Verzemma) lavorano per organizzare la festa pirotecnica. I risultati di tanti sforzi sono tutti concentrati nelle due kermesse pirotecniche serali del 7 e dell’8, nello spettacolo dei fuochi diurni del quartiere Verzemma (alle 13 di domenica 8 settembre) e nelle sparate degli antichi mascoli che salutano la Vergine rinnovando l’antichissima tradizione.

I fuochi costituiscono solo il momento più spettacolare delle giornate di Recco, suggestivo è tutto il contorno. Già da un paio di giorni la città è in festa con decine di bancarelle e i famosi stand gastronomici dei quartieri, che si trovano ad ogni angolo della città. Le manifestazioni religiose che accompagnano l'arca della Madonna: i Cristi lignei, le cappe intessute d’oro dell’arciconfraternita del Suffragio. 

Il programma:

Mercoledì 4 settembre. Il programma dei festeggiamenti è avviato con la cerimonia di accensione delle luminarie, sul sagrato del Santuario di N.S. del Suffragio alle ore 21,00.

Giovedì 5 settembre. Alle ore 19,30 si aprono gli stand gastronomici con menù a tema.

Venerdì 6 settembre. Apertura degli stand gastronomici alle ore 19.30.

Concerto della Filarmonica Gioacchino Rossini di Recco, diretta dal maestro Alessandro Balboni, sul sagrato del Santuario di N.S. del Suffragio alle ore 21,00.

Sabato 7 settembre. Si comincia alle ore 9,30 con l’alzabandiera del Comitato e dei 7 Quartieri.

Alle ore 10,00 omaggio floreale dei bambini alla Madonna e loro benedizione.

Alle ore 12,00 e alle ore 19.30 apertura stand gastronomici.

Alle ore 21,00 canto dei Vespri.

Alle ore 23,00 inaugura la Sagra del Fuoco, sul molo di levante, il Quartiere Bastia - spettacolo pirotecnico a cura di Giacomo Del Vicario & figli, San Severo (FG), seguito, sul molo di ponente dal Quartiere Ponte - a cura dei f.lli Di Candia "L'Artificiosa" - Sassano (SA). Chiude la prima serata, sul molo di ponente, il Quartiere Collodari – a cura dei fratelli Pannella - Ponte (BN).

A partire dalle ore 8,30 del mattino via Roma sarà animata dalla fiera.

Domenica 8 settembre. Nella notte, alle ore 3,30, sparate dei “mascoli” dei 7 Quartieri per il tradizionale saluto alla Madonna.

Alle ore 4.30, presso il Santuario, Santa Messa dell’alba, presieduta da S. E. Cardinale Angelo Bagnasco Arcivescovo di Genova, a cui partecipano moltissimi fedeli.

Alle ore 11,00 Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Cardinale Angelo Bagnasco, con l’offerta dei ceri dei 7 Quartieri a Nostra Signora del Suffragio.

Al termine della funzione religiosa, alle ore 12,30, grandiosa sparata dei “mascoli” del quartiere Verzemma nel greto del torrente antistante il Santuario.

Alle ore 13,00, sul molo di ponente, spettacolo pirotecnico diurno del quartiere Verzemma, curato da La Tirrena Fireworks dei f.lli Ferraro - Mondragone (CE).

Alle ore 12,00 apertura degli stand gastronomici.

Alle ore 20,00 il Canto dei Vespri e a seguire la solenne processione che attraversa le vie cittadine, con l’Arca della Madonna, salutata al suo passaggio dalle sparate dei "mascoli" dei Quartieri Collodari, Liceto, Verzemma, Bastia, Spiaggia e Ponte. Alla processione prendono parte le confraternite di Recco e alcuni Cristi Lignei giunti da tutta la regione. Accompagna la processione la Filarmonica Gioacchino Rossini. Dalle ore 23,00 partono i fuochi d’artificio del Quartiere San Martino, molo di ponente, curati da Gerardo Scudo - Ercolano (NA), a seguire il Quartiere Spiaggia, molo di ponente, curato da Luigi Di Matteo - Sant'Antino (NA). L’ultima sparata è del Quartiere Liceto, molo di levante, curata da Giuseppe Catapano - Ottaviano (NA). In chiusura, alle ore 24 circa, è in programma la tradizionale sparata di "mascoli" del quartiere San Martino, nel greto del torrente antistante il Santuario.

Lunedì 9 settembre. Alle ore 18.30 ammaina bandiera del Comitato e dei 7 Quartieri e, a seguire, Santa Messa di ringraziamento alla Madonna da parte dei Quartieri.

Informazioni utili

L’uso dell’auto è sconsigliato, meglio, se possibile, servirsi del treno o dell’autobus. Le Fs hanno messo a disposizione treni speciali nella notte tra il 7 e 8 settembre e l’8 e il 9 settembre sia da Genova sia dal ponente e dal levante (in allegato l’orario). www.trenitalia.com; www.fsnews.it.

Anche l’Atp in occasione dei festeggiamenti effettuerà corse straordinarie serali da Genova, Rapallo, Gattorna, Colle Caprile e ritorno.

Per informazioni di carattere turistico rivolgersi all'Associazione Pro Loco di Recco (tel. 0185.722440). Per informazioni sulla sicurezza e viabilità al Comando della Polizia Locale (0185.7291.283). Ulteriori dettagli relativi alla manifestazione si possono trovare sul sito ufficiale della Sagra del Fuoco www.sagradelfuoco.it 

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip