Skin ADV

Rapallo, l’assessore Aonzo: “Il nostro è un comune virtuoso con un bilancio sano”

Antonella Aonzo, assessore al Bilancio del Comune di Rapallo

Pareggia a 55.024.256 euro il bilancio di previsione del Comune di Rapallo per il periodo 2021-2023. La pratica è stata discussa e portata ad approvazione nel consiglio comunale che ieri sera si è radunato nella sala consiliare del municipio.

I lavori consiliari si sono sviluppati sul primo punto all’ordine del giorno: l’approvazione del Dup (Documento Unico di Programmazione) 2021/2023 a seguito di nota di aggiornamento e del bilancio di previsione 2021/2023 e relativi allegati.

«Vorrei sottolineare un dato su tutti - ha osservato il sindaco Carlo Bagnasco - Anche per il 2021 e nonostante le criticità dovute alla pandemia, il Comune non ha aumentato le imposte: un aspetto che ritengo estremamente importante».

L’assessore al Bilancio Antonella Aonzo ha illustrato gli aspetti tecnici delle pratiche con l’ausilio di slide. «Per quanto riguarda il Dup, l’integrazione riguarda in particolare il piano delle alienazioni, dove è stata inserita Villa Riva. Questo è il primo passaggio della procedura, siamo ancora a una fase embrionale - sottolinea - Nel contempo, nella sezione “Strategica” del documento abbiamo espresso l’intenzione di acquistare Villa Devoto. Anche in questo caso, la trattativa è ancora in fase embrionale e per il momento non si parla di cifre. Come nel caso di Villa Riva, questo è solamente il primo passaggio formale nell’iter per l’eventuale acquisto».

Passando al Bilancio di previsione per il triennio 2021/2023, «Nonostante le problematiche dovute alla pandemia, Rapallo continua ad essere un Comune virtuoso, con un bilancio sano - osserva l’assessore Aonzo - Anche quest’anno riusciamo a garantire i servizi senza fare ricorso a forme di indebitamento. Le imposte sono sostanzialmente inalterate rispetto al precedente bilancio di previsione». Rapallo resta il solo Comune oltre ai 15mila abitanti della Provincia di Genova a non introdurre l’addizionale Irpef. «La scelta dell’amministrazione comunale continua ad essere quella di non gravare ulteriormente sui cittadini, a maggior ragione in questo momento complesso - spiega ancora Aonzo - Questo, tuttavia, comporta uno sforzo enorme, perché non applicare l’addizionale Irpef ci priva di risorse per la parte corrente e penalizza sulla capacità assunzionale».

Di seguito, i dati numerici del Bilancio di Previsione 2021/2023:

ENTRATE

Fondo pluriennale vincolato per spese correnti: € 730.896

Fondo pluriennale vincolato per spese conto capitale: € 3.467.510

Tributarie:  € 20.416.329

Trasferimenti correnti: € 1.869.022

Extratributarie: € 6.776.441

Conto capitale:  € 15.503.903

Entrate da riduzioni di attività finanziarie: € 139.882

Accensione di prestiti:  € 0

Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere:  € 0

Partite di giro:  € 5.406.780

Utilizzo avanzo: € 713.493

Totale: € 55.024.256

 

SPESE

Spesa Corrente:  € 30.020.881

Spesa Conto Capitale:  € 19.595.595

Spesa Increm. Attività:  € 1000

Rimborso Prestiti:  € 0

Chiusura anticipazioni di cassa: € 0

Partite di giro:  € 5.406.780

Totale:  € 55.024.256

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip