Roberto Bagnasco: Forza Italia in difesa dei comuni

“A fronte della sempre più evidente inadeguatezza delle politiche degli ultimi governi

in materia di immigrazione, sui mezzi di comunicazione prosegue come se niente fosse la campagna contro i Comuni, accusati di non farsi carico del problema. Vengono presi di mira sia quelli che non hanno aderito allo SPRAR, il ‘sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati’ gestito dagli Enti locali, sia quelli che vi hanno aderito ma non sono in grado di darvi attuazione, per mancanza di risorse e/o di immobili da destinare a tal fine. Tutto ciò mentre arrivano notizie inquietanti sull’operato di alcune ONG cosiddette ‘umanitarie’ che speculano sul dramma dei migranti. In questo quadro è incredibile che molti operatori dell’informazione preferiscano girarsi dall’altra parte e continuare a puntare l’indice contro i Comuni, persino contro quelli più piccoli. E’ chiaro che la gestione di un fenomeno così vasto e complesso non può essere affidata agli Enti locali di prossimità”. E’ quanto dichiara Roberto Bagnasco, coordinatore provinciale di Forza Italia.

 

“Il nostro partito – prosegue - col presidente Berlusconi e con i suoi parlamentari è impegnato per promuovere un’azione seria e rigorosa, sia a livello nazionale che europeo, per contrastare i trafficanti di uomini e per contenere gli sbarchi. Col senso di responsabilità che la contraddistingue, Forza Italia cerca di porre argine a un problema gigantesco, che richiede buona volontà e disponibilità al dialogo. L’esperienza dei governi Berlusconi conferma che l’invasione delle nostre terre non è un destino ineluttabile”.

 

“In ragione di tutto ciò – conclude Bagnasco – il nostro Coordinamento Provinciale esprime vicinanza e solidarietà ai Sindaci additati come egoisti e irresponsabili da chi, forse, non ha l’adeguata conoscenza dei limitatissimi margini d’azione dei Comuni né l’esatta percezione dell’impatto sociale, su territori come i nostri, del fenomeno migratorio in corso”.  

ultimi articoli