Skin ADV

Rapallo, al via le nuove domande per l’assegnazione del pacco spesa alimentare

Il sindaco Carlo Bagnasco e il vicesindaco Pier Giorgio Brigati

Dal 1° al 10 marzo sarà possibile presentare le nuove domande per l’assegnazione del pacco spesa alimentare preferibilmente attraverso il link presente nella home page - sezione notizie - del sito istituzionale del Comune di Rapallo. 

In alternativa è possibile presentare richiesta cartacea presso l'ufficio Informa-Giovani - Piazza Molfino 10 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 11:00. E’ necessario concordare un appuntamento telefonando al n. 0185 – 680454.

Devono presentare nuova domanda anche coloro che stanno già usufruendo del servizio

Per essere ammessi al servizio occorre avere i seguenti requisiti:

- essere cittadino italiano o di uno Stato aderente all’Unione Europea o di uno Stato non aderente all’Unione Europea, con permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità.

- essere residente in Rapallo da almeno sei mesi.

- avere un saldo del conto corrente e del patrimonio mobiliare complessivo di tutti i componenti del nucleo familiare pari o inferiore a € 3.000,00; 

- avere un valore ISEE (ordinario, ISEE minori, oppure corrente se presente) in corso di validità pari o inferiore a € 5.000,00

- avere una differenza netta tra entrate e uscite mensili pari o inferiore ad € 150,00 per la persona singola incrementato di € 50,00 per ogni altro componente;

- non ricevere aiuti alimentari da associazioni di volontariato del territorio (ad esclusione di documentate necessità specifiche del nucleo familiare);

Il servizio è stato attivato già nel 2020 con l’inizio dell’emergenza sanitaria ed è rimasto attivo finora consentendo di assistere centinaia di nuclei familiari in difficoltà. Al momento vengono distribuiti settimanalmente circa un’ottantina di famiglie numerose della quali con figli minori. Un particolare ringraziamento deve essere rivolto alla Consulta del Volontariato che ci ha consentito di portare avanti il servizio da oltre due anni e alla Protezione Civile che si occupa della consegna a domicilio.

“Prosegue l’attenzione dell’Amministrazione comunale per le persone in difficoltà attraverso la distribuzione dei pacchi spesa alimentari - dichiara il vicesindaco Pier Giorgio Brigati - Desidero ringraziare sentitamente le Associazioni di volontariato (Consulta, Banco di Solidarietà, CAV, Sant’Egidio, Parrocchia dei Santi Gervasio e Protasio) le Pubbliche Assistenze e la Protezione Civile che tramite il coordinamento dei Servizi sociali del Comune, proseguono un’attività capillare e sinergica pronta a dare una risposta immediata alle persone più bisognose. La pandemia, sperando sia finita, ha ampliato la fascia di povertà della popolazione, che non termina con il calare dei contagi ma è legata a fattori di recupero che, nella migliore delle ipotesi, hanno tempi molto più lunghi”.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip