Skin ADV

Gossip

Francesco Maresca, compie gli anni l’enfant prodige del porto 'coccolato' da Bucci e Toti

Super User 26 Gennaio 2022 270 Visite

Francesco Maresca è tra i più giovani e promettenti, anche per il cognome che porta, assessori della giunta Bucci. Proprio il sindaco è stato il primo ad intuire le capacità dell’enfant prodige della portualità genovese, nominandolo prima delegato e promuovendolo poi assessore allo Sviluppo portuale.
Una promozione questa ritenuta però inutile dall’opposizione in Sala Rossa, perché in Comune l’assessorato al porto non c’era mai stato prima. Ma il sindaco ha voluto dare comunque fiducia al suo giovane assessore.

All’inizio del suo mandato, Maresca qualche errore lo ha fatto, ma col tempo si è affermato come uno degli assessori da riconfermare nell’eventuale giunta Bucci bis. Un riconoscimento ritenuto “d’ufficio, perché ha lavorato molto bene sullo spostamento dei depositi chimici, gestendo anche la comunicazione pubblica e difendendo la scelta del sindaco a spada tratta”, così dicono al numero 9 di via Garibaldi.

L’uomo del porto, che però ama la montagna, è anche nel cerchio magico del governatore Giovanni Toti che lo ha scelto, facendo venire qualche mal di pancia all’interno del partito, come suo uomo di fiducia a Palazzo Tursi. Pertanto, alle prossime comunali, Maresca si candiderà con la Lista Cambiamo come testa di serie.
Oggi, l'assessore compie 39 anni.
Auguri!

Hollywood, il sogno della promettente attrice genovese Marie Solimena

Super User 20 Gennaio 2022 463 Visite

Abbiamo già avuto modo di presentarvi Marie Solimena, giovane e promettente attrice genovese che da cinque anni vive in America per studiare nelle migliori scuole di recitazione, come la New York Film Academy, prima a Manhattan e poi a Los Angeles.
In quell’occasione (video) ad intervistarla con Vittorio Sirianni c’era anche il padre, Federico Solimena, notissimo notaio con studi a Genova e Rapallo.

Adesso, ad occuparsi di lei è la testata nazionale “F”, rivista dedicata all’universo femminile del Gruppo Cairo, che nel numero in edicola questa settimana le dedica una lunga intervista: ben tre pagine nelle quali la ventiduenne si racconta partendo dall’età di 8 anni, da quando ha iniziato a sognare di fare l’attrice, dopo aver visto a teatro il Mago di Oz.

Ma non è facile sfondare nel mondo del cinema americano. “Mi sveglio all’alba - dice Marie alla giornalista Antonella Fiori - per fare la comparsa, giornate online alla ricerca di casting, sere ai party per fare l’incontro giusto, ma i divi si vedono soltanto da lontano: stanno rintanati nelle loro ville. In tre anni ho visto solo una volta Leonardo Di Caprio all’uscita di un ristorante”.

Ma la giovane attrice genovese non si scoraggia e va avanti: “Dopo la laurea, in 15 della mia classe sono tornati nei rispettivi Paesi d’origine. Siamo rimasti solo in cinque, ma a spingere più di tutti siamo in due. Ho un permesso che mi permette di lavorare negli Stati Uniti fino a luglio, poi dovrei ottenere il visto da artista per altri tre anni”.

Per lei anche qualche parte. “Di recente - racconta a “F” - ho partecipato ad una serie Tv sulla storia dei Lakers, la squadra di basket di Los Angeles. Interpretavo una ragazza degli anni Settanta. Nel 2022 girerò Believe, un film che andrà su Amazon Prime. Parla di divinità e io avrò una piccola parte, quella di una ragazza che, a differenza dei protagonisti, non ha perso il contatto con la realtà”.

“Un ruolo adatto a Marie, perché mia figlia il contatto con la realtà non lo perde mai”, commenta papà Federico.

IL VIDEO DELL'INTERVISTA DI GENOVA3000

Marie Solimena

Federico (Riki) Solimena

Marie con papà

Alla cena elettorale ‘beve’ l’elisir d’amore: l’ex assessora Serafini si innamora

Super User 19 Gennaio 2022 636 Visite

C’è una novità che riguarda Elisa Serafini, la più giovane (nominata da Bucci a soli 29 anni) assessora del Comune di Genova, manager del mondo tech e giornalista: un fidanzato di nome Simone.

Serafini ha pubblicato recentemente una foto sui social raccontando l’incontro con il nuovo partner, avvenuto sei anni fa ad una cena di un candidato delle Comunali di Milano.

Elisa all’epoca curava la comunicazione del candidato sindaco Stefano Parisi.

I due non si sarebbero più visti o sentiti anche se: “c’era qualcosa in lui che mi colpiva, mi piacevano la sua personalità, i suoi interessi ma non riuscivo a mettere a fuoco molto altro. Entrambi avevamo delle vite tracciate in direzioni diverse e, apparentemente, divergenti”, scrive Serafini.
A distanza di quasi sei anni i due hanno ripreso i contatti e oggi fanno coppia fissa. Simone è di Milano, come Serafini ha la passione per l'economia e la politica.

I fan della giovane ex assessora ribelle hanno accolto con felicità la notizia: con quasi 1000 like e centinaia di commenti.

Le cene elettorali premiano: a volte non si vincono le elezioni, ma si può trovare l’amore. Soprattutto se si beve l'elisir d'amore.

Elezioni comunali, Saba Wesser è tornata per sostenere Bucci

Super User 13 Gennaio 2022 621 Visite

Nel marzo 2019, era partita con il camper Roger per un lungo viaggio (quasi 30mila km stimati) con l’obiettivo di promuovere Genova in ben 15 paesi europei. Ma i continui guasti al mezzo, la doppia positività al Covid, il ricovero in ospedale e l’impossibilità di accudire in quelle condizioni i quattro chihuahua che aveva con sé l’hanno costretta a desistere e a tornare a casa.
Peccato, perché il tour “Genova: un ponte sul mondo” era partito con i migliori auspici, e con i saluti dei consiglieri delegati Stefano Anzalone, Fabio Ariotti e Sergio Gambino, tutti presenti al via del camper.

Ora, Saba Wesser (nome d’arte) è tornata anche per correre alle prossime comunali genovesi.

Personaggio noto in città per le sue continue battaglie a favore degli animali, presiede pure un’associazione (Zandra), ex modella, 45 anni di statuaria bellezza che non passa inosservata, Saba non è alla prima esperienza politica: si era già candidata alle comunali del 2017 nella lista Enrico Musso-Direzione Italia. Allora, però, la confusione tra il suo vero cognome e quello d’arte aveva causato l’annullamento di “oltre 200 schede”, così racconta. E quindi non era stata eletta.

In questa tornata elettorale vuole correre con la lista più quotata, Vince Genova, quella del sindaco uscente. Dovrà però vincere la grande concorrenza interna, superare le tante donne che hanno già bussato alla porta principale di Palazzo Tursi.
Ma dopo i tanti sacrifici fatti per promuovere in giro per l’Europa la “Genova Meravigliosa”, Bucci non potrà dire di no all’ambasciatrice col camper. E con quattro chihuahua.

Saba Wesser alla proiezione del film Diabolik al cinema San Pietro di Quinto, serata organizzata dalla "Puntina" di Massimiliano Lussana

“Vota Ariotti!”, la pubblicità elettorale del pizzaiolo-creativo

Super User 10 Gennaio 2022 204 Visite

Il primo elettore da convincere deve essere lo stesso candidato. Probabilmente è questo il senso della pubblicità elettorale ideata da un pizzaiolo, a quanto pare leghista, che ha scritto sul cartone da asporto “Vota e fai votare Fabio Ariotti (Lega)!”.
E sì, perché la pizza, ricoperta da un abbondante strato (anche questo personalizzato?) di patatine fritte, era destinata proprio al consigliere comunale in questione, che è anche delegato ai rapporti tra cittadini e l’amministrazione in tema di edilizia residenziale pubblica, presidente commissione Welfare e delegato UGL, Anci Liguria e Fondazione Genoa.

In vista delle elezioni comunali di primavera, il progetto di comunicazione del pizzaiolo-creativo potrebbe essere copiato in larga scala, ma mettendo in conto i rischi che un’iniziativa del genere potrebbe provocare: come reagirebbe uno di destra vedendo sul cartone della sua pizza la pubblicità di un candidato di sinistra, o viceversa?

Allora, non potendo chiedere al cliente la sua appartenenza politica, è meglio non rischiare: potrebbero essere molte le pizze restituite al mittente.
Altrettanti i Maalox da rimborsare per la panciata di nervoso.

Gli auguri di Toti alla mamma: “Averti al mio fianco è sempre il regalo più bello”

Super User 10 Gennaio 2022 262 Visite

Il governatore Giovanni Toti ha mandato gli auguri alla propria mamma attraverso Facebook: “Averti al mio fianco è sempre il regalo più bello. Buon compleanno mamma e grazie di tutto!’’.

Nella foto vintage, il presidente della Liguria è un bimbetto di circa un anno, ma lo si riconosce dallo sguardo furbo (diretto verso l’obiettivo: già allora sapeva dove guardare, neppure la prelibatezza servita dalla mamma lo distrae) e dalla pettinatura, due particolari che ancora adesso lo contraddistinguono.

Da questa foto, il piccolo Giovanni ne ha fatta di strada.

Auguri e complimenti a mamma Francesca!

Le foto di Natale dei politici di casa nostra

Super User 25 Dicembre 2021 808 Visite

MARCO BUCCI - Il sindaco ha partecipato al tradizionale pranzo di Natale organizzato dalla comunità di Sant'Egidio per i bisognosi. Nella basilica dell'Annunziata era presente anche l’arcivescovo Marco Tasca. Il gesto solidale del primo cittadino è piaciuto molto ai genovesi, che gli riconoscono una grande bontà. Superiore addirittura a quella del fratello frate, padre Luca.

GIOVANNI TOTI - In occasione di ogni festività il governatore si rifugia tra le braccia della moglie, la brava giornalista Mediaset Silvia Magri. I loro impegni, politici e professionali, li costringono spesso a lunghi periodi di lontananza. Ma la lontananza, lo sappiamo, è come il vento: spegne solo i fuochi piccoli. E qui, invece, siamo davanti a un grande amore.

STEFANO BALLEARI - Sui social non è passato inosservato il pigiamino con le oche agghindate del consigliere regionale di Fratelli d’Italia. Una mise che ha lasciato perplesso anche Sigaro, il suo dolce bassotto arlecchino che tiene sul braccio ormai guarito dal morso di un cane cattivo, e forse comunista.

FEDERICA GILARDI - L'ex coordinatrice di Forza Italia per la città di Arenzano ha postato una foto con i suoi due cagnolini, uno dei quali del tutto simile a quello che ha presentato proprio in questi giorni Silvio Berlusconi. Chi ha due pet così merita una promozione dal Cavaliere.

GIOVANNA GIARDELLI - La consigliera del Municipio Medio Levante ha fatto morire d’invidia tutti gli amici di Facebook, perché ha postato una foto che la ritrae su una spiaggia caraibica, dove molti comuni mortali vorrebbero passare il Natale. E la compagnia di un bel fusto, che è anche un ottimo partito, nel senso di manager, ha aumentato ancora di più la gelosia delle donne. 

LILLI LAURO - La numero due di Cambiamo, la prima donna è Ilaria Cavo, ha postato (e non è la prima volta) un cappon magro veramente sorprendente. In cucina, come nei consigli regionale e comunale, la vulcanica ischitana sa essere esagerata.

ALICE SALVATORE - L’ex consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, ora leader de “il Buonsenso” e politica in stand by, ha trascorso il Natale “travolta” dal suo nuovo ruolo: “da quasi 3 mesi sono mamma di Isabella”. La politica può attendere.

MONICA DEBE’ - La vicepresidente del circolo territoriale Fratelli d’Italia di Rapallo ha postato un selfie natalizio: felpa rossa e berretto rosso con pon pon bianco. Ma dalla foto si capisce che non si tratta di un Babbo Natale. E non solo perché non ha la barba bianca.

FRANCESCO MARESCA – Anche a Natale si è trattenuto: non ha voluto abbuffarsi per non perdere il peso forma raggiunto dopo tanti faticosi digiuni. Con l’attuale fisico atletico potrà affrontare meglio la dura campagna elettorale della prossima primavera. Per non perdere il ruolo di assessore al porto di Genova.

CRISTINA LODI - La consigliera comunale del PD ha postato un selfie modificato: il suo viso appare dentro a un cuore luminoso. Sarà un messaggio ai colleghi consiglieri che, con poco cuore, le hanno tolto il ruolo di capogruppo?

 

 

 

I Ferragnez in visita all'Acquario di Genova, Liguria meta perfetta per le famiglie

Super User 04 Dicembre 2021 523 Visite

Regione Liguria, attraverso la pagina social dell'ente, ha dato il benvenuto a Chiara Ferragni, che insieme alla sua famiglia ha scelto l'Acquario di Genova per passare una giornata insieme tra pesci, meduse e lo spettacolo dei delfini.
Dicembre in Liguria inizia con i Ferragnez, immortalati in foto piene di dolcezza che raggiungono oltre 100mila like in soli quindici minuti.

“La nostra Liguria - si legge sulla pagina Facebook di Regione Liguria - è davvero perfetta per le famiglie, meta da non perdere nemmeno per il vicinissimo Natale: tante le iniziative in programma per le feste”.

I dubbi di Sansa sulla foto di Berrino a petto nudo

Super User 04 Novembre 2021 879 Visite

“Gianni Berrino, assessore regionale di Fratelli d'Italia, si vaccina contro l'influenza e mette su Facebook una sua foto a petto nudo. Un'immagine però che appare ritoccata e nasconde un ciondolo (riportiamo la foto visto che l'interessato l'ha diffusa online). Non è un post di pettegolezzo. Non è semplice colore - al più nero - se l'immagine cancellata fosse la croce celtica (simbolo storico anche di tante forze di estrema destra europee) che Berrino dice di portare da anni al collo. Non è una domanda da bar, soprattutto in una regione dove il Comune di Genova manda fiori per commemorare i morti di Salò”. Così su Facebook il consigliere regionale Ferruccio Sansa.

Il post di Ferruccio Sansa

Il post di Gianni Berrino

Gianni Berrino mentre riceve il vaccino antinfluenzale

 

Lussanna e Sirianni, due tipi da Oscar del giornalismo

Super User 17 Ottobre 2021 655 Visite

Massimiliano Lussana e Vittorio Sirianni hanno lavorato per dieci anni insieme, quando erano gomito a gomito nella redazione de “Il Giornale”, gloriosa testata fondata da Indro Montanelli e dalla famiglia Berlusconi. La sede genovese si trovava in viale Brigata Bisagno con vista anche su corso Buenos Aires, proprio sopra ad uno dei primi ristoranti self service della città, il Kilt. Un ufficio strategico: bastava scendere qualche piano di scale per fare un’abbondante, ma non certo da gran gourmet, pausa pranzo.

Ma era il primo decennio degli anni Duemila e l’editoria cartacea aveva ancora il suo grande valore. La crisi dei giornali, ormai sempre più acquistati dai nostalgici della carta stampata, e l’avanzare del web hanno obbligato gli editori a ridurre i giornalisti e a chiudere le redazioni, proprio come è avvenuto per “Il Giornale del Piemonte e della Liguria”: oggi i due cronisti, Monica Bottino e Diego Pistacchi, sopravvissuti al cambio di proprietà scrivono da casa.

Tornando ai nostri protagonisti e a quegli anni, un loro affezionato lettore di allora, che per hobby realizzava apprezzate statuette nello stile napoletano, aveva voluto omaggiare il caporedattore Lussana, oggi autore della seguitissima sui social Puntina, e il giornalista di sport e costume Sirianni, attuale direttore di Genova3000, con due personalissimi busti-caricature.

Una sorta di Oscar del giornalismo che oggi siamo in grado di raccontare. E che, ovviamente, condividiamo appieno.

La striscia di Genova3000

Super User 25 Settembre 2021 898 Visite

In questa puntata Vittorio Sirianni racconta di Enrico Preziosi, Manuela Arata, Giovanni Toti, Vittorio Malacalza, negozio Lucarda di Sottoripa, Augusto Cosulich, mons. Nicolò Anselmi, pistola lancia-laccio Bolawrap, Luca Pastorino, Guido Guelfo, Massimo Chiesa, Danilo Staiti e Marco Bucci.

Il cane compie 10 anni, Bizzarri: “Ti scrivo sui social come se tu potessi leggerli, so da chi hai preso”

Super User 05 Settembre 2021 950 Visite

“Anni fa, una paziente dottoressa mi disse che per diventare “normale” avrei dovuto occuparmi di una pianta, senza farla morire, per un anno. Se ci fossi riuscito sarei potuto passare a un animale domestico. Dopo, se fossi riuscito a farlo sopravvivere, avrei potuto provare a occuparmi delle persone.
Quando arrivasti tu pensai che non avrei resistito più di un mese, che l’impegno, anche e soprattutto emotivo, sarebbe stato troppo pesante. Che non sarei stato all’altezza, come sempre.
Sono passati 10 anni amico mio, oggi compi 10 anni, e in questi 10 anni mi hai insegnato che l’amore non ha bisogno della A maiuscola, che è una cosa semplice, che non servono neppure le parole. Tu non ne hai, e me lo hai insegnato così.
E allora auguri, con le persone sono ancora un fallimento, ma almeno io e te abbiamo gli stessi tempi comici.
Non sei proprio intelligentissimo, ma tenuto conto che io ti scrivo sui social come se tu potessi leggerli, so da chi hai preso. Ti voglio bene”. E’ il post di Luca Bizzarri, attore, comico e presidente di Palazzo Ducale, dedicato al suo pastore tedesco che oggi compie 10 anni.

Da San Pietroburgo a Rapallo, matrimonio da film a Villa Porticciolo

Super User 11 Agosto 2021 1406 Visite

Sembrava di assistere a un film, sabato sera a Rapallo. E ‘From Russia with love’ poteva esserne il titolo. 

Nello scenario da favola di Villa Porticciolo si sono uniti in matrimonio Vladimir e Olga, entrambi russi, di San Pietroburgo, e operanti nell’alta finanza della city londinese. 

Rapallo e il Tigullio si confermano come location adeguata per un evento così esclusivo. Perfetta l’organizzazione: il pernottamento degli sposi è stato riservato all’hotel Splendido, mentre gli invitati sono stati distribuiti negli hotel Imperiale, Bristol, Excelsior Palace e Miramare. Gli sposi hanno potuto godersi l’alba dalle terrazze del Covo di Nord Est. 

Villa Porticciolo, di proprietà del Comune di Rapallo ma affidata da qualche mese alla gestione della famiglia Sangiovanni, imprenditori milanesi da anni attivi in Liguria, ha così consolidato il suo ruolo attrattivo nel jet set e nell’alta finanza internazionali, creando occasioni di promozione e sviluppo per l’intero territorio.

“E’ solo l’inizio”, promettono i fratelli Sangiovanni, Maria Rosaria, Francesco e Domenico.

La striscia di Genova3000

Super User 11 Luglio 2021 689 Visite

In questa puntata Vittorio Sirianni racconta della sorprendente donazione ricevuta dall’ospedale Gaslini, delle gelosie tra i comuni del Tigullio, di Vincenzo Verrone e del suo Skipper di Santa Margherita Ligure, dei critici culturali di una volta e del neo allenatore della Sampdoria, Roberto D’Aversa.

 IL VIDEO

Borsino dei politici con cane

Super User 27 Giugno 2021 1177 Visite

Ecco i politici di casa nostra che convivono o sono associati agli amici a 4 zampe. 


GIOVANNI TOTI 
Nel 2015, lo aveva presentato agli amici di Facebook: “Il nostro nuovo cane da guardia. Benvenuto Arold!”. In realtà il bel meticcio, preso al canile con tanto buon cuore ma non certo per tutelare i confini domestici, è di suo nipote Edoardo, figlio di sua sorella Cristiana. Quindi, Toti è solo lo ‘zio’.



MARCO BUCCI
Non ha cani. Lo inseriamo in questo borsino perché è il sindaco che ha introdotto l’obbligo della bottiglietta per lavare la pipì. I genovesi lo ringraziano anche per questo. I conduttori di cani un po’ meno.


PAOLA BORDILLI
L’assessora al Commercio del Comune di Genova ieri ha svelato il suo Tabù: un cucciolo di chihuahua a pelo lungo. Il suo passatempo serale non sarà più l’uccellino Zorro, ma il cagnolino Tabù.


FERRUCCIO SANSA
Per recuperare il cane (preso da poco al canile) che si era allontanato dal giardino, il consigliere regionale è stato segnalato alla Procura per aver violato la quarantena. Un gesto che chiunque avrebbe fatto. Anche sotto l’effetto del Covid.


STEFANIA PUCCIARELLI
“Io vi faccio mandare un saluto dai miei amatissimi cucciolotti Viola, Chicca, Yorki e Leon”. Così l’ex consigliera regionale, ora potente sottosegretario di Stato alla Difesa, ha presentato i suoi amici pelosi. E nello stesso post ha condannato la fiera dei cani che ogni anno si svolge in Cina.


LAURA GAGGERO
Ha un jack russell vivace vivace. In realtà Zippo era dei suoceri, ma la dinamica assessora comunale al Turismo lo ha preso in casa per curagli una brutta ferità alla zampina. E così da casa Gaggero non è più uscito.


SIMONETTA CENCI
L’assessora all’Urbanistica ha un bel labrador nero. Spacey ama sia la montagna sia il mare. Così sui social lo vediamo sotto la neve e nell’acqua. Convive con due gatti rossi. Si adatta a tutto. 


FEDERICO BERTORELLO
Ha una labrador di nome Piuma. Da quando il leghista è passato da ‘semplice’ consigliere a presidente del consiglio comunale, il suo peso politico è cambiato: da piuma a medio. Cambierà il nome al cane?


STEFANO BALLEARI
Dopo i tanti selfie con l’arlecchino Sigaro, arrivato subito dopo le regionali dello scorso settembre come premio elezione, si è fatto fotografare con un altro bassotto. Il capogruppo di Fratelli d’Italia adora questa razza. Sembra fatta a sua misura.


FRANCESCO MARESCA
E’ un vero amante degli animali: in Liguria ha guidato (seppur per poco) il Movimento Animalista di Michela Vittoria Brambilla. Da quando è stato promosso assessore al porto, ha però poco tempo libero per loro. E ha già Heide a cui badare.


ELISA SERAFINI
L’ex assessora comunale alla Cultura è stata la prima ad andare in ufficio a Palazzo Ducale con il proprio cane. Con l’amico peloso sotto la scrivania si lavora meglio. E’ la pet therapy 4.zampe.


ALBERTO CAMPANELLA
E’ il difensore di tutti gli animali, ma per gli amici cani ha fatto cose ‘pazze’, come scavalcare il cancello del canile di Monte Contessa per verificare lo stato degli ospiti, in una notte gelida. E’ il difensore anche dei loro conduttori: è stato l’unico della maggioranza ad opporsi alla bottiglietta lava pipì. E ha chiesto al Comune di Genova più aree per lo sgambettamento.


UBALDO BORCHI
Il politico in stand by – alle regionali dello scorso anno non è stato eletto con Forza Italia – Liguria Popolare – ha un “vero amico sincero”, un grosso labrador nero di nome Damon che impiega per la dog therapy nella struttura per anziani che gestisce a Pontedecimo. Così gli ospiti vivono meglio e più a lungo. Come Amelia, la nonnina mancata recentemente all’età di 108 anni.


DOMENICO CIANCI
Il consigliere regionale, che alle recenti elezioni ha stupito tutti con le sue 4564 preferenze, ha un husky siberiano, Kuzja, che ama “come un figlio, così come il mio gatto Saladino”. Una famiglia dove tutti sono sullo stesso piano.

ROBERTO DOTTA
E’ stato il fedelissimo factotum di Sandro Biasotti per oltre vent’anni, prima in Regione Liguria, poi alla Camera e successivamente al Senato. Seguendo la sua grande passione per i motori, che lo aveva portato a fare il vigile urbano motociclista, si è impegnato anche nelle concessionarie d’auto della famiglia dell’ex governatore. Le altre sue passioni sono i cani e i gatti, ai quali da quando è in pensione riesce a dedicare più tempo. Ce li presenta: “Nena, l’ultima arrivata, è la cagnolina con gli occhi tristi. Kira è l’American pitbull che mi dorme addosso. I gatti si chiamano Nuvola, quello chiaro (sacro di Birmania), e Lilo (quello bianco e nero) che è trovato per strada a Vicenza, per questo non disdegna la Grappa. E infine Baghera, quello nero, trovato da mia figlia dentro un cofano di un’auto alla Fiumara quando aveva 2 mesi”.

Oggi è festa a casa Toti-Magri: è il compleanno di Siria

Super User 05 Giugno 2021 1307 Visite

“Ripartire è ancora più bello con te al mio fianco. Buon compleanno Siria, per fortuna che ci sei”. Con queste belle parole, cariche di amore e stima, il governatore Giovanni Toti ha fatto gli auguri alla moglie sui social.  

Siria e Giovanni, entrambi giornalisti, si sono conosciuti a fine anni Novanta in una redazione Mediaset. Da allora non si sono mai separati. Un grande amore sotto gli occhi di tutti: per loro ogni occasione è buona per scambiarsi un bacio, anche in pubblico. Sembrano sempre in luna di miele.

Auguri!

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip