Skin ADV

Notizie

Compagnia di San Paolo stanzia 15 milioni di euro per progetti legati a cultura, persone e pianeta

Super User 27 Luglio 2021 25 Visite

È stato siglato oggi dal sindaco Marco Bucci e dal presidente di Fondazione Compagnia di San Paolo Francesco Profumo, il protocollo quadro per la realizzazione progetti nei settori della cultura, delle persone e del pianeta relativamente al triennio 2021/2023, così come individuato dalla Compagnia nel documento di programmazione pluriennale 2021/2024.

L’importo messo a disposizione da Fondazione Compagnia di San Paolo è pari a 15 milioni di euro; a questa somma si potranno accompagnare ulteriori fondi in attesa di destinazione, fino a 2 milioni di euro per anno solare, su progetti dedicati al Comune di Genova incentrati sulla transizione digitale e/o sulla transizione ecologica, portando così la dotazione possibile del protocollo, sul triennio, a 21 milioni di euro.

La logica con cui verranno impostati e gestiti i progetti sarà ispirata a quella indicata dal Piano Next Generation EU e dal PNRR.

«Cultura, persone e pianeta. Sono tre linee strategiche di intervento sulle quali stiamo lavorando come amministrazione, per una Genova sempre più a misura di cittadino e sempre più attrattiva per i turisti - spiega il sindaco di Genova, Marco Bucci - Il contributo e il sostegno di altri enti ed istituzioni in questo senso è fondamentale. La firma di questo nuovo protocollo-quadro tra Comune di Genova e la Compagnia di San Paolo – che ancora una volta ringraziamo per la sua costante presenza accanto al nostro territorio – è la prova che quando c’è la volontà di collaborare per un bene comune si possono ottenere grandi risultati». 

«Un protocollo che sigilla la costante presenza di Fondazione Compagnia di San Paolo a Genova e per Genova, e una collaborazione che consentirà di rafforzare, accelerare e supportare lo sviluppo culturale, economico e sociale della città attraverso progetti condivisi – aggiunge l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso –.  Progetti che valorizzano le identità culturali del nostro territorio rendendo maggiormente fruibile il patrimonio storico e culturale della città,  creando opportunità di crescita per le persone e favorendo la transizione digitale e la sostenibilità ambientale. Una collaborazione solida costante e disegnata su misura per le esigenze di Genova e del momento particolare che stiamo vivendo».

«Con la firma odierna confermiamo la nostra attenzione sulla città di Genova e sul suo Comune e inauguriamo una nuova generazione di convenzioni che discendono e rispondono alle logiche del piano strategico della Fondazione Compagnia di San Paolo – dichiara Francesco Profumo, presidente della Compagnia – Gli assi su cui abbiamo puntato nella stesura sono tre. Un equilibrato supporto continuativo alle istituzioni culturali della città di Genova, un secondo che valorizzerà i progetti che hanno capacità di generare un alto livello di impatto di nei settori “Cultura, Persone e Pianeta” allineandosi alle logiche del documento di programmazione pluriennale 2021-2024 della Fondazione e alla luce dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il terzo, che considero l’elemento più innovativo, saranno le risorse strategiche messe in campo per sostenere e affiancare il Comune nel rafforzamento strutturale e dei processi necessari per affrontare la transizione digitale, ecologica e sociale».

La Fondazione Compagnia di San Paolo è storicamente impegnata negli interventi in ambito sociale e culturale a favore della popolazione e del territorio genovese, secondo linee contenute nella sua pianificazione strategica. Nel corso degli anni si è sviluppata una proficua collaborazione tra il Comune di Genova e Fondazione Compagnia, che ha portato, tra l’altro, alla sottoscrizione di un protocollo quadro per la realizzazione di programmi di sviluppo sociale, educativo e culturale per gli anni 2019 e 2020, per un totale di circa 13milioni di euro in vari ambiti.

Nell’ambito delle attività culturali e dell’attrazione turistica sono stati realizzati interventi di rinnovamento, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio artistico della città, oltre ad azioni a sostegno di Palazzo Ducale, dei principali teatri cittadini, tra cui il Teatro Nazionale, e dell’Istituto Storico della Resistenza 

Sono state inoltre favoriti progetti espositivi come la mostra en plein air di Jiménez Deredia e la partecipazione a Festival. 

Fondazione e Comune di Genova hanno lavorato insieme per sostenere persone con fragilità economica e relazionale e/o non autosufficienti o in situazione di povertà alimentare e di beni di prima necessità, promuovendo il senso di appartenenza dei cittadini del quartiere (Casa di quartiere Val Polcevera) e con azioni volte a promuovere inclusione, accoglienza e vivibilità (Genova People Friendly, Do.Ge). La collaborazione ha anche riguardato iniziative volte ad accompagnare l’inserimento lavorativo di giovani con bassi livelli di occupabilità (Articolo + 1) e interventi nel campo sociale ed educativo, che nel tempo hanno assunto caratteristiche sempre più sistematiche e strutturali, rivolti a bambini e giovani da 0 a 18 del ponente genovese (Ricostruire non Basta: ripensiamo al futuro).

Nell’ambito delle azioni a sostegno del territorio genovese, la Fondazione ha inoltre contribuito alla nascita del Genova Blue District, quale centro di riferimento della Blue Economy, un luogo dove trovano forma concreta nuove idee, nuove imprese e progetti innovativi di aziende consolidate, soluzioni legate all’economia del mare sempre nella logica della sostenibilità e dell’impatto.

Accoglienza turistica, a Genova debuttano gli Iat mobili elettrici

Super User 27 Luglio 2021 56 Visite

Entrano in servizio i nuovi punti di informazione e accoglienza turistica-Iat itineranti. Due mezzi al 100% elettrici e brandizzati: lo skyline di Genova, dai colori vivaci, è posto sulle fiancate delle nuove AMI-Citroen del Comune di Genova rendendo immediatamente riconoscibili i veicoli al turista.

«I nuovi mezzi green nascono nell’ottica client-oriented per rispondere al meglio alle richieste del turista – spiega l’assessore allo Sviluppo economico turistico e marketing territoriale Laura Gaggero - porteranno le informazioni turistiche in prossimità dei principali eventi e punti di attrazione della città, consentendo un'offerta capillare e diffusa su tutto il territorio, promuovendo la nostra città, le sue attrattive e il suo patrimonio su tutto il territorio». «I nuovi mezzi green, che ben si adattano alla mobilità nella città vecchia – spiega l’assessore al Centro Storico e Grandi Eventi Paola Bordilli – sono silenziosi e a zero emissioni quindi compatibili con il tessuto abitativo e commerciale. L'introduzione di questi mezzi rientra tra le azioni del piano integrato Caruggi sull'asse del Turismo e consente di dare informazioni diffuse».

Gli Iat mobili avevano fatto il proprio debutto durante la vetrina internazionale dell’Ocean Race Europe, nell’area del Porto Antico.

Gli Iat mobili si aggiungono al The Green hub, uno spazio studiato per la ricezione turistica che per tutta l'estate 2021 sarà presente al Porto Antico, vicino al nuovo ufficio di informazione e accoglienza turistica collocato presso le biglietterie dell'Acquario.

Il Green Hub ha lo scopo di promuovere la mobilità sostenibile, nella sua declinazione turistica. Le aziende che operano nel settore, grazie al supporto del Comune di Genova, avranno la possibilità di promuovere esperienze e visite di Genova utilizzando mezzi elettrici e non inquinanti, quali: i risciò elettrici, le biciclette elettriche, segway, oltre a walking tour nel Centro Storico effettuate da guide professioniste.

Servizi anagrafici e turistici, si rafforza la rete diffusa nelle edicole

Super User 27 Luglio 2021 69 Visite

 

Approvata dalla giunta comunale, su proposta del vicesindaco e assessore ai Servizi civici Massimo Nicolò, dell’assessore al Commercio e Centro Storico Paola Bordilli e dell’assessore allo Sviluppo economico turistico e marketing territoriale Laura Gaggero, la delibera che rende permanente la rete diffusa nelle edicole aderenti sul territorio comunale per l’erogazione di servizi demografici online e l’offerta di informazioni turistiche. «L’esperienza è nata in via sperimentale nel 2019 – spiega il vicesindaco Nicolò – e ha riscosso un ottimo successo: solo nel 2020 sono stati rilasciati, tramite le edicole aderenti, oltre 23.600 certificati anagrafici, un numero che dimostra quanto il servizio sia stato apprezzato per la propria immediatezza e diffusione dai genovesi. Per questo motivo, abbiamo deciso, di concerto con le categorie che hanno stipulato con il Comune l’intesa, di rendere permanente il servizio e di diffonderlo ancora di più». «Il progetto – dichiara l’assessore Bordilli – ha ricevuto un’ottima risposta anche da parte dei titolari delle edicole che, aderendo alla rete diffusa, hanno la possibilità di creare economia e allargare i propri contatti. Il servizio è stato particolarmente apprezzato da parte dei genovesi durante l’emergenza pandemica consentendo anche ai cittadini sprovvisti di strumenti informatici di accedere ai servizi online del Comune». «La rete diffusa – evidenzia l’assessore Gaggero – consente una diffusione capillare delle informazioni turistiche, strategiche soprattutto nei Municipi dove non ci sono Iat, trasformando le edicole aderenti in infopoint dove il turista può anche acquistare Genova city Pass per l’ingresso alle principali attrazioni della città, oltre che ricevere informazioni e materiale informativo e mappe dei tour. L’obiettivo è rafforzare sempre di più la rete diffusa che abbina l’innovazione ai servizi turistici».

La sperimentazione della rete diffusa è partita ad aprile 2019 con la firma del protocollo d’intesa tra Comune di Genova e le associazioni di edicolanti. La rete diffusa ha consentito di agevolare l’accesso ai servizi online del Comune di Genova, come il rilascio delle certificazioni anagrafiche, anche ai cittadini privi di strumenti informatici, o poco inclini al loro utilizzo, dall’altro creare una rete capillare di mini-uffici turistici, in tutti i quartieri cittadini e non solo in centro, in grado di soddisfare al meglio, per orari di apertura e visibilità, la domanda turistica.

I privati che hanno aderito all’iniziativa, a cui si sono aggiunti anche le Aci, hanno ricevuto un’apposita formazione dalla direzione dei Servizi Civici comunali sull’utilizzo dei servizi online, modalità di stampa dei certificati e normativa in materia di bollo. Di 2 euro è il tetto massimo di rimborso per il servizio erogato.

All’interno del progetto rete diffusa delle Edicole 4.0, da oggi e fino al 25 settembre, i titolari di rivendite di giornali possono fare domanda con il secondo bando (scaricabile al link: https://smart.comune.genova.it/domanda-avviso-pubblico-edicole-rete-punti-vendita ) per le edicole brandizzate all’interno del Centro Storico. Grazie al precedente bando, inserito nel Piano Integrato Caruggi, sono state già brandizzate e rese riconoscibili con un I di informazione le edicole di piazza De Ferrari, Caricamento e piazza Acquaverde. 

L’elenco delle Edicole 4.0 aderenti alla rete diffusa al link: https://smart.comune.genova.it/contenuti/edicole-e-aci-40

 

Vaccini, Toti: “Partito il canale dedicato alle vaccinazioni della fascia 12-17 anni”

Super User 26 Luglio 2021 56 Visite

Proseguono le Open Night in Regione Liguria, dopo il record di vaccinazioni della scorsa settimana. Partono questa sera alle 19, per poi ripetersi mercoledì 28 luglio e venerdì 30 luglio. Lo comunica il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.

Le Open Night si svolgeranno:

In ASL 1 (oggi, mercoledì e venerdì), dove sarà possibile effettuare le vaccinazioni al Palabigauda di Camporosso dalle 20 alle 23; mercoledì 28 luglio al Palafiori di Sanremo dalle 19 alle 22 e venerdì 30 luglio dalle 20 alle 23.

In Asl 2 si svolgeranno oggi, mercoledì e giovedì dalle 20 alle 23 al Terminal Crociere di Savona;

In Asl 3 (oggi, mercoledì e venerdì) sono previste all’Hub di San Benigno dalle 20 alle 24; mentre domani sarà aperta la Fiera del Mare dalle 19 alle 22 (recupero di oggi), e a seguire mercoledì e venerdì sempre dalle 19 alle 22

In Asl 4 (oggi, mercoledì e venerdì dalle 19 alle 22) all’Auditorium San Francesco di Chiavari;

In Asl 5 (oggi all’ospedale San Bartolomeo di Sarzana, mercoledì all’ex Fitram della Spezia, e venerdì nuovamente al San Bartolomeo dalle 19 alle 22).

Regione Liguria ha battuto il record di 104.000 vaccinazioni in una settimana, grazie anche alle Open Night che hanno registrato un importante afflusso di liguri, registrando una crescita costante di accessi: 1.591 alla prima Open Night (8 luglio), 2.046 alla seconda (16 luglio), 3.689 alla terza (mercoledì scorso), 4.647 alla quarta (giovedì), 4.016 alla quinta (venerdì) per un totale di 15.989 (di cui 12.352 durante le tre serate della scorsa settimana). Da oggi è partito anche il canale dedicato delle vaccinazioni alla fascia 12-17, per cui sono già 2000 i prenotati, che potranno essere vaccinati dall’8 agosto.

 

ACCORDO SULLA RECIPROCITA’ VACCINALE TRA LIGURIA E LOMBARDIA

E’ stato siglato oggi l’accordo tra Regione Liguria e Regione Lombardia sulla reciprocità vaccinale per i turisti. Dopo l’accordo di maggio con il Piemonte che ha portato alla vaccinazione, fino ad oggi, di 2.400 piemontesi in vacanza in Liguria, è ora la volta della Lombardia. Sono circa 300.000 i lombardi che trascorrono i mesi di agosto e settembre in Liguria, soprattutto nelle riviere e che potranno usufruire della vaccinazione, a patto che restino in Liguria almeno 15 giorni. Allo stesso modo i liguri che si dirigono in Lombardia potranno essere vaccinati.

 

 

 

SITUAZIONE COVID

Oggi ammontano a 63 i nuovi positivi in Liguria di cui 13 nella Asl 1 Imperiese, 3 nella Asl 2, 40 nella Asl 3 e 7 nella Asl 5 Spezzina su 1.775 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore. Quarantaquattro gli ospedalizzati, di cui 6 in terapia intensiva, 7 in più rispetto al giorno precedente e 29 le persone in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda i vaccini sono 8.897 quelli di tipo freeze (Pfizer e Modern) effettuati nelle ultime 24 ore e 1.728 quelli di tipo cold (Astrazeneca e Johson) per un totale di 1.637.989 pari al 92% di vaccini somministrati sul consegnato.

Vaccini, accordo tra le regioni Liguria e Lombardia sulla reciprocità vaccinale per i turisti

Super User 26 Luglio 2021 73 Visite

Da venerdì 30 luglio anche i cittadini lombardi potranno vaccinarsi in Liguria prenotandosi sul sistema informatico della Regione Liguria. E’ quanto stabilito dall’accordo che verrà siglato oggi tra Regione Liguria e Regione Lombardia. L’accordo consentirà ai turisti lombardi in vacanza nella nostra regione, con una permanenza pari o superiore ai 15 giorni, di fare la seconda dose di vaccino e a quelli liguri in Lombardia di fare lo stesso. Dopo aver siglato l’accordo a fine maggio con il Piemonte che ha portato a vaccinare fino ad oggi 2.400 piemontesi in vacanza in Liguria, oggi verrà firmata anche l’intesa con la Lombardia.

“Per estendere il più possibile la campagna vaccinale – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – e fare in modo che anche chi viene in vacanza nella nostra bellissima regione possa usufruirne, pur non essendo residente Liguria, e alla luce del grande successo ottenuto con il Piemonte, abbiamo deciso di replicare con la Lombardia, tenendo conto anche dell’alto numero di lombardi che sono proprietari di seconde case in Liguria. L’accordo con il Piemonte era stato il primo nel suo genere in Italia ed è andato molto bene, contiamo di fare altrettanto con un’altra regione a noi vicina che ha numerosi scambi con la nostro territorio con l’obiettivo di garantire un servizio ma soprattutto di accelerare la vaccinazione raggiungendo più persone possibili”.

Presentato il Digital Fiction Festival, assessore Cavo: “Liguria sempre più terra da fiction”

Super User 26 Luglio 2021 60 Visite

Presentata oggi in sala della Trasparenza a Genova la terza edizione del Digital Fiction Festival , l'evento con il supporto di Regione Liguria, organizzato dalla GLFC-Genova Liguria Film Commission.

La manifestazione, che si terrà tra il 29 luglio e il 1 agosto a Genova Cornigliano negli spazi di Villa Durazzo Bombrini e del Videoporto, ha come obiettivo

raccontare novità, sviluppi e possibilità produttive delle Serie TV, sempre più centrali nell’orizzonte audiovisivo mondiale e italiano. Previste tavole rotonde, proiezioni e incontri, coronate da serate di premiazione con l’Onda d’Oro ed il Premio Digital Fiction Festival. Quest’anno il Digital Fiction Festival vedrà anche la prima edizione del Premio Amadeo Peter Giannini, nato per valorizzare il filantropo A.P. Giannini e dare slancio all’industria creativa e all’innovazione.

"E' un altro evento che segna la vitalità culturale della nostra estate - sottolinea l'assessore alla cultura e allo spettacolo di Regione Liguria Ilaria Cavo - è un evento che cresce con Genova Liguria Film Commission che ha creduto molto nel Digital Fiction Festival partito da Finale Ligure tre anni fa e arrivato a Genova. E' una manifestazione che saprà essere di grande cultura, di grande riconoscimento con i suoi premi ai professionisti del settore, ma soprattutto capace di accogliere sia quelle produzioni che già hanno sperimentato la presenza nella nostra regione sia quelle che vogliono scoprire il nostro territorio come set cinematografico ,come servizi che la Film Commission può offrire, come sostegni e incentivi che la nostra Regione può dare. E' dunque importante premiare i professionisti della fiction, ma anche creare relazioni ed essere convincenti con quelle case di produzioni nazionali e internazionali per portarle ad investire qui nel futuro. Possiamo farlo perché siamo sempre più una terra da fiction e quindi dobbiamo pensare in grande anche da questo punto di vista". 

 

Boccadasse, intitolata scalinata al comandante del transatlantico Andrea Doria

Super User 26 Luglio 2021 549 Visite

Oggi, lunedì 26 luglio, è stata scoperta la targa di intitolazione, al comandante della nave Andrea Doria Piero Calamai, della scalinata che collega belvedere Firpo allo scalo di Boccadasse.

Presenti alla cerimonia, con i parenti dell'indimenticato eroe della storia della Marina italiana, l'assessore al Patrimonio Stefano Garassino, in rappresentanza del sindaco, il consigliere Francesco De Benedictis e il presidente del Municipio Medio Levante Francesco Vesco.

Nel corso dell'evento è stata tratteggiata la figura dell'integerrimo comandante superiore e ricordato l'impegno di tutti i componenti dell'equipaggio nel salvataggio dei passeggeri della nave naufragata il 26 luglio 1952, dopo essere entrata in collisione nella notte precedente al largo della costa di Nantucket negli Stati Uniti d'America, con il mercantile svedese Stockholm.

Il transatlantico Andrea Doria, proprietà di Italia Navigazione, poteva ospitare fino a 1.240 ospiti e, nel 1951, anno del varo, aveva rappresentato uno dei motivi d'orgoglio per il Paese ed era stata considerata la più bella nave passeggeri della flotta italiana di linea.

Vaccino anti Covid, Toti chiarisce: “Ne ho fatti due, gli altri sono antinfluenzali”

Super User 26 Luglio 2021 205 Visite

“Se fosse necessario farei anche una terza e una quarta dose di vaccino, ma al momento sono fermo a due. Le altre foto che stanno circolando sui social riguardano i miei vaccini antinfluenzali. Ecco l’ennesimo tentativo di manipolazione e disinformazione a cui purtroppo molti abboccano. Consiglio a tutti di verificare le notizie e non affidarsi solo ai social, mentre a chi perde tempo per costruire fake news suggerisco di andare a vaccinarsi. È più veloce, meno faticoso e più utile per la società”. Così il presidente Giovanni Toti sui vaccini fatti.

Automobile Club Genova, Carlo Bagnasco eletto nuovo presidente

Super User 26 Luglio 2021 228 Visite

Come anticipato da Genova3000 (leggi), ieri, domenica 25 luglio, si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo dell'Automobile Club Genova per il quadriennio 2021/2025. Risultano eletti Carlo Bagnasco, Paolo Maria Capasso, Tommaso Mambretti, Mirko Passalacqua e Alberto Pastanella. Revisori dei Conti sono Enzo Cauzzi e Paolo Zunino.

Nella prima riunione del Consiglio Direttivo, questa mattina presso gli uffici dell'Automobile Club di Genova, Carlo Bagnasco è stato eletto presidente all'unanimità.

"E' una grande soddisfazione", spiega Bagnasco. "Ho molta voglia di fare e sono certo che potremo dare tutti un contributo importante. Il Consiglio è composto di figure con grandi competenze. Ringrazio la Direttrice Alessandra Rosa e il Commissario Bernardo Mennini che ha traghettato l'Ac Genova in questo difficile momento. Ho sempre avuto la passione dei motori sin da piccolo e tutta la mia famiglia ha sempre avuto un legame molto stretto con l'Aci", aggiunge Bagnasco. "Sono felice di potermi mettere a disposizione dell’Automobile Club di Genova. Partiamo con i migliori propositi. Lavoreremo per un rinnovamento nella continuità. Il mio primo obiettivo è quello di mettere le Delegazioni al centro del nuovo progetto. Renderle più partecipi delle attività dell'Aci Genova. Le Delegazioni sono il motore pulsante e le sentirò una ad una. Il nostro percorso partirà proprio da qui".

Da destra: Carlo Bagnasco, Tommaso Mambretti, Alberto Pastanella, Mirko Passalacqua (Paolo Maria Capasso era collegato in videoconferenza).

Covid, Toti: “Questa è l’estate della ricostruzione, lo spirito del governo Draghi sia lo spirito della ripartenza del Paese”

Super User 26 Luglio 2021 134 Visite

“Il Ponte di Genova nasce da una legge ben scritta, da una collaborazione tra il sindaco Marco Bucci e la Regione e da una volontà forte di vedere quella tragedia come l’inizio di un futuro migliore. Questa è l’estate del Ponte Morandi perché siamo ancora a cavallo di una tragedia che stiamo vivendo e la pandemia non è finita. Però oggi abbiamo la ricetta dei vaccini e, come abbiamo costruito Ponte Morandi in meno di un anno, adesso possiamo uscire da questa situazione. C’è voglia di tornare a vivere, a muoversi, alla socialità. Ora conta la responsabilità civile delle persone, il progetto serio di ripartenza e lo stesso spirito del Governo Draghi deve essere lo spirito della ripartenza del Paese.”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti durante la tavola rotonda “Rapallo Protagonisti” organizzata da Kratesis a cui ha partecipato anche il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

“Quelli che non si vaccinano incidono sulla libertà degli altri, ma è vero che gran parte delle persone ha aderito alla campagna vaccinale - ha spiegato ancora il presidente Toti - . Basti pensare che durante la prima e seconda ondata tra i 100 positivi tra le 13 e le 16 persone finivano in ospedale, il 10% in terapia intensiva. Oggi su 100 contagiati 3/4 finiscono in ospedale, per questo oggi possiamo parlare di futuro. Un ruolo importante in questa pandemia lo hanno giocato la Conferenza delle Regioni, un organo che dovrebbe essere costituzionalizzato; da un anno e 8 mesi decidiamo cosa fare con il Governo, eppure non è un organo riconosciuto. Proviamo a copiare la Germania, Paese che funziona meglio di tutti gli altri”.

Vaccini, Toti: “Record di 104.000 dosi in una settimana, al via altre 3 open night”

Super User 25 Luglio 2021 76 Visite

“Dopo le importanti adesioni dei liguri alle Open Night, che ci hanno permesso di raggiungere il record di 104.000 vaccinazioni in una settimana, nella nostra Regione sono in programma altre tre sere in cui sarà possibile vaccinarsi senza prenotazione nei vari hub sia per la prima sia per la seconda dose. La maggior parte delle liguri ha compreso la fondamentale importanza della vaccinazione, un dovere civico per tutti, per proteggere noi stessi e gli altri. Quella delle Open Night si è rivelata una formula vincente per convivere gli indecisi; un passo importante verso l’obiettivo finale che è quello di arrivare alla vaccinazione di massa per sconfiggere definitivamente il virus”. Così il governatore Giovanni Toti alla vigilia della sesta Open Night organizzata da Regione Liguria.

Le Open Night si svolgeranno in Asl1, Asl3, Asl4, Asl5 domani, lunedì 26, mercoledì 28 e venerdì 30 luglio dalle ore 19 alle ore 22, mentre in ASL2 si svolgeranno lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 20 alle ore 23.

Sarà possibile effettuare le seconde dosi di Pfizer se la prima dose è stata fatta almeno 21 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni), Moderna se la prima è stata fatta almeno 28 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni) o effettuare la vaccinazione eterologa. Infatti le persone con meno di 60 anni che abbiano fatto AstraZeneca potranno anticipare la seconda dose con Pfizer/Moderna se hanno ricevuto la prima da almeno 8 settimane (fino ad un massimo di 12 settimane). Dall’ 8 agosto all’hub di San Benigno sarà attiva una linea dedicata per la vaccinazione della fascia tra 12 e 17 anni e da domani sarà possibile prenotare sul portale prenotovaccino.liguria.it con la possibilità di somministrate 1000 vaccini al giorno. La platea potenziale è di circa 35 mila persone nella sola Asl3. 

ASL 1 (lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 19 alle ore 22)

Lunedì Palavaccini Camporosso

Mercoledì Palafiori Sanremo

Venerdì Palasalute Imperia

 

ASL 2 (Lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 20 alle ore 23)

Terminal Crociere Savona

 

ASL 3 (lunedì, mercoledì, venerdì) 

Hub Fiera del Mare Genova (dalle ore 19 alle ore 22)

Hub San Benigno (dalle ore 20 alle ore 24)

 

ASL 4 lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 19 alle ore 22 

Auditorium San Francesco Chiavari

 

ASL 5 lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 19 alle ore 22

Lunedì San Bartolomeo Sarzana

Mercoledì Fitram La Spezia

Venerdì San Bartolomeo Sarzana

Politica, il borsino della settimana

Super User 25 Luglio 2021 228 Visite

Il borsino della politica della settimana, dal 19 al 25 luglio

GIOVANNI TOTI
Per il presidente di Regione Liguria è stata una settimana di solidarietà, ricevuta e dispensata. Prima, ha incassato il sostegno bipartisan per le minacce ricevute dai no vax che, dopo il suo parere favorevole al passaporto verde, lo hanno definito “dittatore sanitario”. Poi, ha dato il suo appoggio ai giornalisti insultati dai no Green pass in corteo a Genova. Della serie: vogliamoci bene.

MARCO BUCCI
In questi giorni ha tenuto banco il botta e risposta tra il sindaco e l’opposizione. O meglio, una parte dell’opposizione: tutte le sigle meno M5S e Italia Viva. Il contendere è nato sul Salone di Rappresentanza, che secondo il regolamento comunale (scritto dalla giunta Pericu, centrosinistra) non può essere concesso per motivi politici. Gli anti-Bucci invece avevano in mente di utilizzarlo per annunciare alla stampa i propri propositi in previsione delle comunali del prossimo anno. Alla fine la porta del salone era aperta, ma la neo coalizione, pensando di trasformare il diniego in opportunità mediatica, ha preferito restare sul ballatoio. E hanno fatto bene. Perché hanno offerto ai giornalisti lo spunto per scrivere l’unica notizia della giornata.

BARBARA GROSSO
E’ la regina della Cultura genovese, e non solo per il suo look british. Malgrado lo stop, prima, e le limitazioni, dopo, causati dal Covid, l’assessora comunale è riuscita, grazie a calendari di tutto rispetto, a riempire i contenitori culturali della città. In collaborazione con il Teatro Carlo Felice, ha dato vita a un Nervi Music Ballet Festival eccezionale, da sold out. I nerviesi, compreso Bucci, la ringraziano. Ma anche i genovesi.

UBALDO SANTI
Il cartello con la scritta “Salone di Rappresentanza chiuso per arroganza” che teneva in mano a Tursi, in occasione dell’ormai nota presentazione della coalizione anti-Bucci, ha sancito definitivamente (anche se era già chiaro) il passaggio del consigliere comunale dal centrodestra al centrosinistra. Eletto in Comune con la lista di Bucci, poi passato in Fratelli d’Italia e per ultimo nel Gruppo Misto, il socialista ha bocciato più volte le proposte della maggioranza, diventando una vera spina nel fianco del sindaco. Basta vedere la puntata di Report sulla vendita delle farmacie genovesi.

GIANNI CRIVELLO
Pur essendo il capogruppo della lista che porta il suo cognome, alla presentazione della coalizione di centrosinistra per le comunali del prossimo anno è sembrato meno carico rispetto al suo vice, Enrico Pignone, che ha assunto invece il ruolo di vero leader. Dopo tante battaglie vinte, anche i vecchi leoni devono lasciare il passo. E poi la chance per fare il sindaco l’ha già avuta. Ma l’ha sprecata.

ENRICO PIGNONE
Già fan e fedelissimo di Marco Doria, il vice Crivello a Tursi ha illustrato ai giornalisti i progetti della neo coalizione di centrosinistra (senza M5S e Italia Viva), nata per dare filo da torcere a Bucci alle comunali 2022. Il suo atteggiamento da leader ha fatto nascere una domanda: ma chi comanda nella lista Crivello?

CRISTINA LODI
Anche lei ha partecipato alla presentazione della nuova coalizione di centrosinistra. Pur essendo la risorsa femminile più preparata e capace del PD genovese, il suo partito non fa nulla per valorizzarla. Anzi, l’ha pure degradata: da capogruppo è passata a consigliere semplice. Tanti suoi sostenitori invece sono convinti che potrebbe essere la giusta alternativa a Bucci. Così, anche se Palazzo Tursi non ha portato bene all’unica sindaca genovese, nel centrosinistra continuano a chiederle di tentare la scalata.

PAOLO DONADONI
Oggi è il compleanno del primo cittadino di Santa Margherita Ligure, per lui sono 46 primavere. E’ al secondo mandato: i suoi concittadini lo hanno rieletto perché ha lavorato bene, anche in occasione della terribile mareggiata dell’ottobre 2018. Approfittando della pausa tra gli incontri pubblici con Giuseppe Sala e Ignazio La Russa, ieri sera anche il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco si è precipitato a Santa per fare gli auguri all’amico Paolo. Mettendo così fine alla disputa su chi deve essere la perla del Tigullio tra i due comuni.

Morte Carlo Giuliani, scritta contro l'ex ministro Scajola

Super User 25 Luglio 2021 167 Visite

“Credersi rivoluzionari ma essere solo dei grandi incivili. Non temo il dibattito, apprezzo il confronto soprattutto con chi ha idee molto diverse dalle mie. Proprio sul G8 di Genova in questi giorni non mi sono mai tirato indietro da tutte le richieste di domande e di interviste, dando il mio contributo per una ricostruzione storicamente fedele di quelle drammatiche giornate. E non ho esitato a definire vergognosi e in alcun modo giustificabili gli episodi della Diaz e di Bolzaneto. Ma questo rientra in un dibattito tra persone che sono disposte ad un confronto civile. Insozzare un luogo pubblico, cioè di tutti, non è simbolo di ribellione ma soltanto di inciviltà. Non si fa un dispetto a Scajola, si fa a tutta la città. È già in corso l'esame delle immagini di videosorveglianza che, come dimostrano anche i più recenti fatti di cronaca, sono ormai molto efficaci per accertare le responsabilità”. Così Claudio Scajola, ministro dell’Interno del governo Berlusconi ai tempi del G8 e attuale sindaco di Imperia, ha commentato su Facebook la scritta “Carlo vive, Scajola assassino”, apparsa su un pilastro di un cavalcavia con riferimento alla morte di Carlo Giuliani durante il summit.

 

Green pass, Toti: “Solidarietà ai giornalisti insultati dai no vax”

Super User 25 Luglio 2021 64 Visite

“Manifestare è legittimo e tutti hanno diritto di avere la propria idea, ma i numeri non sono idee, i numeri dimostrano che i vaccini ti salvano dall'ospedale e i giornalisti così come le istituzioni non fanno altro che raccontarlo. Per questo la mia solidarietà va a tutta la stampa ligure presa di mira durante la manifestazione no vax, con cori e pesanti insulti anche al sottoscritto. Oltre i toni accesi, i manifestanti non hanno saputo ribattere con reali argomentazioni ai numeri che invece ci dicono chiaramente quanto la vaccinazione sia fondamentale per sconfiggere il virus ed evitare le ospedalizzazioni. Basti pensare che in Liguria, basandosi sui recenti accessi, il 70% delle persone ricoverato in ospedale non era stato sottoposto a vaccinazione. Una manifestazione che tra le altre cose si è svolta senza rispettare le norme anti Coronavirus, creando assembramenti e mettendo quindi a rischio la salute degli stessi manifestanti, tutti non vaccinati e quindi più a rischio. Tuttavia non sottovalutiamo quanto accaduto e per questo aumenteremo la nostra campagna di informazione per convincere anche gli scettici e i contrari. I tanti vaccinati di questi giorni ci dicono che la maggior parte delle persone è con noi, unita nel combattere il covid, con i contagi che stanno aumentando a vista d'occhio. Solo con il vaccino possiamo fermarlo".

Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti sulla manifestazione contro il Green Pass che si è svolta ieri pomeriggio a Genova.

Automobile Club Genova: Bagnasco verso la presidenza, Campanella suo vice

Super User 25 Luglio 2021 532 Visite

Oggi, domenica 25 luglio, si stanno svolgendo le votazioni per eleggere il nuovo consiglio direttivo dell’Automobile Club Genova. Stasera si conosceranno i risultati dello spoglio.

L’unica lista in corsa è quella guidata da Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo, vicesindaco della Città Metropolitana di Genova e coordinatore regionale di Forza Italia. In lista anche Tommaso Mambretti, Mirko Passalacqua e Paolo Maria Capasso.

La presidenza a Bagnasco viene data per scontata, così come il ruolo di vicepresidente a Alberto Campanella, capogruppo a Palazzo Tursi di Fratelli d’Italia.

Finisce dunque l’era dello storico presidente uscente Giovanni Battista Canevello.

 

 

Vaccini, Toti: “Più di 15 mila somministrazioni nelle 5 open night, in settimana altre 3 serate libere”

Super User 24 Luglio 2021 73 Visite

“I vaccinati durante le cinque Open Night organizzate da Regione Liguria sono stati 15.989 (di cui 12.352 durante le tre serate di questa settimana), numeri che ci dicono che la formula funziona. Ed è per questo che abbiamo deciso di replicare anche per le serate di lunedì, mercoledì e venerdì in Asl1, Asl3, Asl4, Asl5, mentre Asl2 effettuerà le Open Night lunedì, mercoledì e giovedì. Sono sicuro che i liguri risponderanno come sempre e faremo un altro passo avanti importanti verso la definitiva sconfitta della pandemia”. Così il presidente di Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti in merito all’andamento della campagna di vaccinazione in Liguria. “Gli accessi diretti senza prenotazione per le prime e seconde dosi sono consentiti soltanto durante gli Open Day e le Open Night – ha precisato Lorenzo Sampietro, Direttore Sociosanitario Asl3 dopo la richiesta da parte di alcuni genovesi di potersi vaccinare oggi all’Hub della Fiera del Mare nonostante non avessero effettuato la prenotazione -. Non è quindi possibile vaccinarsi senza prenotazione nelle altre giornate. Ricordiamo che come da programmazione domani, domenica 25 luglio, il punto vaccinale alla Fiera del mare resterà chiuso e le attività di vaccinazione riprenderanno da lunedì 26 luglio”.

Intanto oggi in Liguria sono 140 i nuovi positivi i nuovi positivi al Covid-19 oggi, a fronte di 3.186 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 4.484 tamponi antigenici rapidi. In Liguria aumentano di una unità i posti letto in media intensità mentre è in miglioramento la proporzione ricoveri/nuovi positivi oggi al 2,8%.

Elezioni comunali 2022, l’alternativa a Bucci parte con Crivello e Santi

Super User 24 Luglio 2021 681 Visite

Nella coalizione di centrosinistra, presentata ieri a Palazzo Tursi come anti-Bucci (leggi) e formata da Partito Democratico, Lista Sansa, Lista Crivello, Linea Condivisa, Articolo Uno, Partito Socialista Italiano, Sinistra Italiana, Europa Verde e Oltre il giardino (per il momento 5 Stelle e Italia Viva stanno alla finestra), avranno un ruolo importante anche Gianni Crivello, assessore alla Protezione civile della giunta Doria, candidato sindaco nel 2017 e attuale consigliere comunale, e il socialista (di vecchia data) Ubaldo Santi, entrato in Comune con Vince Genova, poi passato in Fratelli d’Italia e ora nel gruppo Misto, e vera spina nel fianco del sindaco Bucci.

I due hanno fatto intendere che alle comunali genovesi del prossimo anno ci potrebbero essere delle grosse (tali da cambiane completamente lo scenario) sorprese all’interno del centrodestra. Quindi, non bisogna dare tutto per scontato.

Solo vivendo sapremo se gli oracoli di Tursi ci hanno visto giusto.

Santi e il sindaco Bucci 

Aimé e Vesco, quando si cambiano i partiti ma l’amicizia resta

Super User 24 Luglio 2021 225 Visite

Questa mattina, alla presentazione della campagna Amiu sulla raccolta dei rifiuti porta a porta in corso Italia che permetterà di eliminare gli ingombranti cassonetti sul lato mare, erano presenti anche Francesco Vesco, presidente del Municipio Medio Levante, e Paolo Aimé, ex consigliere municipale e attuale responsabile di Forza Italia Genova per i rapporti con municipi e comitati del territorio.

I due hanno militato a lungo in Forza Italia. Poi il loro percorso politico ha preso strade diverse, perché Vesco ha preferito seguire la via di Toti, anche se ha mantenuto ottimi rapporti con il suo ex partito: proprio i berlusconiani recentemente gli hanno salvato la poltrona da presidente di municipio dopo il tentativo di sfiducia della minoranza.

Se in passato era noto per la sua battaglia contro il paninaro che stazionava con il furgone davanti alla Fiera, negli ultimi tempi Vesco è salito alla ribalta per due temi scontanti che hanno coinvolto il Municipio Medio Levante: l’apertura di Esselunga in via Piave e la pista ciclabile di corso Italia. Argomenti questi che, a suo dire, non gli faranno perdere consensi alle comunali del prossimo anno, “perché alla lunga i genovesi capiranno che sono state scelte azzeccate, e ne saranno ancora più convinti una volta ultimati i lavori della pista ciclabile”.

Aimé e Vesco hanno voluto fare uno scatto per testimoniare il loro duraturo legame. Perché i partiti si possono cambiare, ma l’amicizia resta. Per sempre.

Vaccini, Toti: “Anche ieri sera ottimo afflusso all’open night con 4.016 dosi somministrate”

Super User 24 Luglio 2021 118 Visite

“L’ultima Open Night della settimana ha visto un altro importante afflusso da parte dei liguri nei sei hub in Liguria, con 4.016 vaccini somministrati. Per questo abbiamo deciso di continuare con gli accessi senza prenotazione anche nelle prossime settimane. Una formula vincente che permette di aumentare il numero delle persone vaccinate fornendo un servizio comodo e veloce ai cittadini. In questa fase della pandemia, quando manca poco più di un mese e mezzo alla riapertura delle scuole, è importante concentrarsi sulla fascia dei più giovani, con l’obiettivo di ripartire in sicurezza a settembre. Per questo dall’8 agosto all’hub di San Benigno sarà attiva una linea dedicata per la vaccinazione della fascia tra 12 e 17 anni e da lunedì 26 luglio sarà possibile prenotare sul portale prenotovaccino.liguria.it. La platea potenziale è di circa 35 mila persone nella sola Asl3. Il nostro obiettivo è quello di concludere le vaccinazioni in questa fascia in circa un mese”. Così il presidente di Regione Liguria e Assessore alla Sanità Giovanni Toti dopo la terza serata in questa settimana di vaccinazioni senza prenotazione. 

Durante l’Open Night di ieri sono state somministrati 4.016 vaccini (2.307 prime dosi, 1.709 seconde dosi). In Asl 1 sono state somministrate 259 prime dosi e 100 seconde dosi (359 vaccini totali), in Asl 2 sono state 349 le prime dosi, 322 le seconde dosi (671 i vaccini totali), in Asl 3 (Hub di San Benigno e Fiera del Mare) le prime dosi somministrate sono state 1.100, mentre le seconde 916 (2.016 in totale), in Asl4 (ultime somministrazioni all’una) le prime dosi sono state 370, le seconde dosi 260 (630 in totale), in Asl5 a Levanto le prime dosi sono state 229, le seconde dosi 111 (340 in totale).

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip