Skin ADV

Notizie

Anche a Genova una commissione Segre

Super User 06 Novembre 2019 465 Visite

A Palazzo Tursi c'è voluta quasi un'ora di confronto in Conferenza Capogruppo ma alla fine è stata approvata all'unanimità la proposta del capogruppo di Forza Italia Mario Mascia di convocare in via urgente la commissione Affari generali, presieduta da Paolo Putti, invitando i rappresentanti della comunità ebraica e le scuole.

Le opposizioni a trazione giallo rossa, sull'onda lunga del 'caso Segre', erano pronte a dare battaglia per l'istituzione di una commissione speciale che però avrebbe allungato i tempi di discussione, coi necessari passaggi consiliari imposti dal regolamento comunale.

L'appuntamento sarà con tutta probabilità fissato già a lunedì prossimo per parlare di antisemitismo, intolleranza, violenza ed hate speech.

I due fedelissimi tigullini di Forza Italia, Roberto e Carlo Bagnasco, con Silvio Berlusconi

Forza (Altra) Italia in Liguria punta al 3%?

Super User 06 Novembre 2019 211 Visite

I sondaggi nazionali affermano che gli azzurri reggono tutto sommato, in taluni casi addirittura guadagnano in attesa di capire cosa deciderà un altro big di Forza Italia, la campana Mara Carfagna. Infatti, le ultime rilevazioni, danno quel che resta del movimento nato nel 1993 da Silvio Berlusconi, tra il 5 ed il 6%. Terza forza politica del centrodestra dopo una Lega che oscilla al 32% e i Fratelli d’Italia tra l’8 ed il 9%.
Ma in Liguria, la patria di Giovanni Toti, la situazione è drammatica. Se nei sondaggi nazionali “Cambiamo!” non figura nemmeno tra i primi sette partiti (Lega, Pd, Movimento 5 Stelle, Fratelli d’Italia, Italia Viva di Matteo Renzi, La Sinistra, Più Europa), nella nostra regione il movimento del Governatore ligure oscilla oltre il 10%. Inoltre, buona parte del gruppo che reggeva le sorti di Forza Italia è passata armi e bagagli con Toti: ad Imperia l’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola, a Savona Angelo Vaccarezza, a Genova Lilli Lauro e Stefano Anzalone, a La Spezia il sindaco Pierluigi Peracchini.
Stando all’attuale legge elettorale regionale, per entrare in piazza De Ferrari, basta un 3%, ma Forza Italia (sempre che si chiamerà così nella prossima primavera, infatti è già partita l’operazione “L’Altra Italia”) riuscirà in questo intento? I pochi fedelissimi del Cavaliere, su tutti il nuovo coordinatore Giorgio Mulè (che ligure non è, un dettaglio importante per alcuni che lo considerano un paracadutato dall’alto), il consigliere regionale del levante Claudio Muzio , l’ex sindaco di Rapallo Roberto Bagnasco e suo figlio Carlo Bagnasco, attuale primo cittadino ruentino, e l’attivissimo Lionetti con i suoi circoli azzurri a Genova, sono già al lavoro.

Il sindaco Bucci incontra il principe di Kent

Super User 05 Novembre 2019 392 Visite

Grande interesse per Genova e la Liguria al World Travel Market di Londra, il principale evento mondiale dell'industria dei viaggi in programma fino al 6 novembre nella capitale d’oltremanica.

Oggi, il momento centrale della giornata si è svolto al “The Naval Club”, storico circolo londinese, dove il sindaco Marco Bucci ha incontrato il principe Michael di Kent, cugino primo della regina Elisabetta II. La delegazione genovese ha così contraccambiato l’ospitalità che Sua Altezza Reale aveva ricevuto ai primi di settembre nella nostra città.

In mattinata intervista con Francine L'Acqua, anchor woman di Bloomberg TV, emittente diffusa a livello mondiale. Il Sindaco ha parlato dell'avanzamento dei lavori del Ponte sul Polcevera, dell'attuale momento di crescita dell'economia genovese, della strategia di attrazione investimenti del Comune e delle motivazioni per cui investire a Genova. A seguire incontro con Macquarie Bank e Capital, sul tema delle infrastrutture.

Il sindaco ha poi incontrato (su iniziativa del St. George Club, recentemente fondato dagli ambasciatori di Genova residenti a Londra), al The Naval Club, altri esponenti di spicco della City: imprese, aziende, banche e fondi di investimento, camere di commercio straniere. Come ricordato, in questa occasione la delegazione genovese è stata ricevuta da S.A.R. il Principe di Kent.

Dopo l'incontro all'Arts Club con il Console Generale d'Italia Marco Villani, il programma prevedeva appuntamenti con i vertici di Kreos Capital, grande società finanziaria, per discutere in particolare di investimenti nell'hi tech.

Nel pomeriggio incontro con l'Ambasciatore d'Italia Raffaele Trombetta. A seguire incontri con Rocco Forte, il massimo proprietario e operatore di hotel extra lusso in Europa, e con British Airways, per discutere di adeguamenti degli orari al fine di sostenere un aumento dei flussi turistici e del traffico business da e verso Genova. 

In serata il Sindaco, sempre su iniziativa del St. George Club, incontro con altri esponenti del mondo economico e culturale londinese, dell'aristocrazia e del mondo dello shipping. Presente alla cena anche l'ex Primo Ministro Theresa May.

Nella giornata di ieri, dopo l’inaugurazione dello spazio “Italia” dove, insieme al comune di Genova e alla regione Liguria, erano presenti l’ambasciatore italiano a Londra Raffaele Trombetta, con rappresentanti delle regioni Abruzzo, Veneto, Sicilia e del comune di Milano, è stato Giorgio Palmucci, presidente Enit, agenzia nazionale del turismo in Italia, a sottolineare la notevole crescita del turismo verso l'Italia, in particolare dai paesi extra Unione europea.

La Liguria ha presentato, divertendo e emozionando, la realtà virtuale del “Liguria Immersive Experience”, in cui la nostra regione, pur non molto meno estesa rispetto ad altre, è in grado di offrire una grande varietà di esperienze.

Nell’occasione il sindaco Marco Bucci ha parlato alla stampa e agli operatori di alcune delle più importanti iniziative che saranno organizzate e realizzate a partire dal 2020 dalla nostra città.

Il primo cittadino ha anche evidenziato alcuni elementi di forza della “destinazione” Genova come meta turistica: tra questi, il peso e l’importanza che i Rolli Days hanno assunto negli anni e l’appartenenza della città al patrimonio Unesco.

Il sindaco Bucci ha parlato poi della organizzazione della finale della Ocean Race che avverrà nel 2022 e il prossimo appuntamento, nella capitale statunitense di Washington, con la mostra “A superb Baroque” che l’anno venturo permetterà di presentare in uno scenario unico i capolavori del barocco genovese, mostra che successivamente arriverà a Roma per poi approdare a Genova.

C’è stato anche un momento conviviale con i piatti tipici della tradizione gastronomica genovese, organizzato da Regione Liguria e Agenzia InLiguria.

Nel pomeriggio Marco Bucci con Barbara Grosso, assessore alle politiche culturali, e a Laura Gaggero, assessore al marketing territoriale, hanno incontrato media, tour operator e compagnie aeree nella Vip Lounge dell’esposizione riservata ai membri di ITT (Institute for Travel and Tourism, organizzazione che riunisce i vertici del settore nel Regno Unito).

In particolare il sindaco ha incontrato il responsabile del network inglese National Geographic, con il quale è stato concordato un educational dedicato al cibo e agli sport del mare.

Incontri anche con Apple House Travel, tour operator e agenzia di prenotazione specializzato nel settore studenti e sport ed Expedia, agenzia viaggi online; la giornata è continuata con altre riunioni del sindaco con il business development manager di Alitalia UK e con il responsabile del centro di produzione di Sky UK, quest’ultimo sarà invitato a dicembre nella nostra città per un educational che racconterà il tifo calcistico cittadino, in occasione del derby Genoa-Sampdoria.

Lilli Lauro: “la Salvatore mi ha dato della pesciaia”

Super User 05 Novembre 2019 616 Visite

“Ennesimo episodio di spregio da parte del Movimento 5 Stelle. Durante la seduta del Consiglio Regionale, Alice Salvatore, leader dei grillini, ha provato a insultarmi dandomi con sprezzo della “pesciaia”. La Salvatore ha mancato di rispetto a me, al Consiglio Regionale, ma soprattutto a tutti i pescivendoli e a tutti coloro che lavorano e faticano. Dopotutto da una che non ha mai lavorato e il cui capo è Luigi Di Maio (certamente non noto per essere uno stakanovista) non mi aspetto proprio nulla”. Ha scritto su Facebook la consigliera regionale Lilli Lauro (Lista Toti), che dalla foto del post più che una pesciaia sembra una fioraia.

La campagna contro il fumo della pompe funebri

Super User 05 Novembre 2019 191 Visite

La Generale, primaria società genovese di pompe funebri in Italia, ha realizzato una campagna promozionale contro la dipendenza dal tabacco.
“Il fumo uccide. Fidati, allungati la vita”, si legge nello slogan scritto sui manifesti.
Un consiglio assolutamente disinteressato da seguire.

Il presidente mondiale della Rotary Foundation a Genova

Super User 05 Novembre 2019 239 Visite

Il vicesindaco Stefano Balleari (in rappresentanza del sindaco impegnato a Londra) ha ricevuto il neo-eletto presidente mondiale della Rotary Foundation, Gary C. K. Huang, che ha scelto Genova come prima tappa in Italia del suo tour mondiale.

«Siamo molto orgogliosi - ha detto Balleari - di poter accogliere nella nostra meravigliosa città il massimo rappresentante della fondazione internazionale Rotary. Un'organizzazione profondamente e sinceramente impegnata nel sociale, nella sanità e nella salvaguardia del patrimonio artistico e culturale. Con il Rotary ci lega una storia e un'amicizia antica, l'impegno per l'Ospedale pediatrico Giannina Gaslini, una delle nostre eccellenze internazionali e il percorso turistico che collega il Museo del mare con la Lanterna, il simbolo della città".

Ad accompagnare Huang e Francesco Arezzo (Board Director) nella sua visita a Tursi, i massimi rappresentanti del Distretto Rotary 2032, che comprende i Club di tutta la Liguria e delle tre province piemontesi di Cuneo, Asti e Alessandria, il governatore Ines Guatelli, il presidente Guido Maura, Giorgetta Alvigini, Antonio Lavarello, Fabiola Mascardi e Enrico Vassallo.

Nel corso della sua visita a Genova, oltre all’Istituto Giannina Gaslini, il presidente Huang visiterà i Palazzi dei Rolli di Genova – Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Il Celivo e il Salone dell'Orientamento

Super User 04 Novembre 2019 179 Visite

Celivo presente, come da tradizione, al Salone Orientamenti ma con connotazione e proposta nuova e diversa. Cambia il mondo e quindi muta pure il modo di fare volontariato.

Lo spiega una nota del Centro di servizio per il volontariato, che definisce la novità come offerta di una “esperienza”. Un “evento nell’evento”, che al Celivo indicano come “perfettamente in target e in linea con il leit motiv “Saper fare: Scuola, Lavoro, Società”.

Nello spazio al Salone il Celivo esalta volontariato e preparazione ad affrontarlo. Del resto nel nostro Paese la funzione dei volontari è salvifica e primaria per risolvere spesso casi e situazioni complesse. E' un valore aggiunto italiano e, a Genova, il Celivo, costituisce una grande espressione di tutto ciò.

Al Salone dell'Orientamento si può conoscere il Progetto Giovani/Scuola per i docenti e progetti formativi per gli studenti. Ed ai giovani è rivolta tutta una serie di informazioni sul volontariato. Perché fare del bene fa bene innanzitutto a chi lo fa, è educativo e rende utili alla società. Da un senso alla vita, in un momento di profondo egocentrismo e dove i giovani, spesso, non riescono a trovare valori che li impegnino, attraggano e li formino. Questo ed altro si possono trovare nello spazio del Celivo.

“È importante che i giovani, almeno una volta nel loro percorso scolastico, si confrontino con il mondo del volontariato. – spiega Maura Turchi, Responsabile del Progetto Giovani/Scuola del Celivo – Il volontariato è un'occasione per conoscere sé stessi e le proprie potenzialità, per avvicinarsi ai temi sociali, scoprendo una dimensione del tempo libero come tempo solidale. Il nostro appello è “Ragazzi, venite a conoscere le iniziative! Venite a conoscere da vicino le esperienze e le realtà di volontariato che operano sul nostro territorio! Quest'anno abbiamo un programma nuovo, ricco e articolato, tutto da scoprire”.

Molto rilevante ed istruttivo poi il corso: “Cittadinanza e Costituzione: la via del volontariato”, previsto in due edizioni: mercoledì 13 novembre dalle 16 alle 18 ed il giorno successivo, giovedì stesso orario. Per capire come il volontariato sia attuazione concreta e positiva di alcune importanti istanze costituzionali e come il suo mondo sia vivace, pieno di valori, istruttivo.

“L'insegnante svolge una professione che è anche un ruolo per la crescita personale, culturale e professionale degli studenti che non può prescindere dal volontariato. – sottolinea la Turchi - Sperimentare azioni di solidarietà, infatti, costituisce per i giovani un bagaglio di esperienza utile sia nell'immediato sia in futuro. I momenti formativi proposti durante il Salone hanno proprio lo scopo di accompagnare i docenti a scoprire la ricchezza del mondo del volontariato e gli spazi di collaborazione tra la scuola e il Celivo”.

Dino Frambati

Processo Breakfast, PM chiede 4 anni e mezzo per Scajola

Super User 04 Novembre 2019 453 Visite

A conclusione della sua requisitoria nel processo Breakfast in corso a Reggio Calabria, il Procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo ha chiesto di condannare Claudio Scajola a quattro anni e mezzo. Il sindaco di Imperia è accusato di procurata inosservanza della pena in favore dell'ex parlamentare di Forza Italia Amedeo Matacena, latitante a Dubai.

Forza Italia alla Marcia della Memoria

Super User 04 Novembre 2019 194 Visite

Una delegazione di Forza Italia, guidata dall’onorevole Roberto Bagnasco e dal consigliere regionale Claudio Muzio, prenderà parte questo pomeriggio, a Genova, alla “Marcia della Memoria” promossa e organizzata dalla Comunità ebraica del capoluogo ligure, dalla Comunità di Sant’Egidio e dal Centro Culturale “Primo Levi”. La manifestazione ricorda il tragico evento dell’inizio della deportazione degli ebrei genovesi, che ebbe luogo il 3 novembre del 1943 con la cattura dell’allora rabbino capo Riccardo Reuven Pacifici e di altre venti persone circa.

“Come ogni anno – dichiarano Bagnasco e Muzio – il nostro partito sarà presente a questo importante momento in cui si fa memoria di una delle pagine più buie della storia di Genova e della Liguria. Con la nostra partecipazione vogliamo esprimere la vicinanza e l’affetto di Forza Italia nei confronti della comunità ebraica e ribadire forte e chiara la nostra opposizione e contrapposizione ad ogni forma, vecchia e nuova, di odio e di antisemitismo, da qualunque parte essa provenga. Quello che ha subìto la comunità ebraica anche a Genova – proseguono i due esponenti di Forza Italia - è l’espressione di una volontà di male e di annientamento nei confronti della quale non vi sono e non vi possono essere attenuanti di sorta. L’amicizia col popolo ebraico fa parte del DNA del nostro movimento politico sin dalle origini – sottolineano ancora Bagnasco e Muzio - assieme alla proposta, più volte avanzata dal presidente Berlusconi nei suoi anni alla guida del governo, di accogliere lo Stato d’Israele all’interno dell’Unione Europea, perché l’ebraismo è parte integrante della nostra identità e delle nostre radici culturali. E’ con questa consapevolezza e con questi sentimenti che parteciperemo oggi alla Marcia della Memoria”, concludono.

Toti ricorda le vittime dell’alluvione 2011

Super User 04 Novembre 2019 191 Visite

“Era il 4 novembre del 2011, quando Genova venne travolta dall’alluvione durante la quale persero la vita 6 persone, tra cui 2 bambine. Oggi, a distanza di 8 anni esatti, la Liguria si sveglia affrontando l’ennesima emergenza meteo. Stamattina sarò a Sestri Levante e a Borghetto Vara, vicino ai sindaci e agli abitanti dei comuni più colpiti da quest’ondata di maltempo. Stringersi a loro e lavorare al massimo per la sicurezza dei cittadini è il modo migliore per onorare chi ha perso la vita nelle scorse alluvioni e per lottare affinché tragedie simili non si ripetano. Genova e la Liguria non dimenticano”. E’ il messaggio su Facebook del governatore Toti.

Rixi: “mia nonna fa 105 anni e va a votare”

Super User 04 Novembre 2019 198 Visite

Il segretario regionale della Lega, Edoardo Rixi, ha festeggiato i 105 anni della sua nonna.
“Mi spiace per chi ci vuole male ma noi Rixi siamo coriacei. È più lucida di molti e va a votare alla faccia di chi vorrebbe togliere il voto agli anziani per cancellare la memoria storica del nostro Paese”, ha commentato il deputato leghista su Facebook, con un chiaro riferimento a Beppe Grillo.

La torta

Corona ai caduti della RSI, Bucci: “una consuetudine”

Super User 03 Novembre 2019 849 Visite

Il sindaco Marco Bucci ha precisato sulla corona deposta ai caduti della Repubblica Sociale.
“Ecco un’altra fake news che arriva dalla solita fonte giornalistica che recentemente ha mistificato su altre notizie che abbiamo smentito e rispedito al mittente.
La storia tirata fuori ieri sera viene ripresa anche da protagonisti della politica cittadina senza nessuna verifica: il Sindaco di Genova ha fatto deporre una corona ai caduti della RSI.
Fatto reale. Ma non si tratta certo di una novità, bensì di una consuetudine ben datata. Così succede da almeno 15 anni, e cioè con tre amministrazioni prima dell’attuale: Giuseppe Pericu, Marta Vincenzi, Marco Doria.
Chi oggi parla di scandalo e di atto gravissimo dove era nei quindici anni precedenti? Attendiamo le interrogazioni annunciate in consiglio comunale rammentando già agli interessati che il Comune di Genova, in occasione della ricorrenza dei Defunti, ricorda tutti i morti genovesi e depone ogni anno sessanta corone nei cimiteri cittadini.
Il tentativo strumentale di dipingere questa amministrazione come la rievocazione del fascismo non ha pagato già nella campagna elettorale che ha preceduto la nostra vittoria due anni e mezzo fa e continuerà a non pagare. Ogni rivendicazione strumentale è destinata a fallire”. E’ il post su Facebook del sindaco Bucci.

Addio Claudio, collega ed amico

Super User 03 Novembre 2019 838 Visite

Il mondo del giornalismo resta muto e commosso alla notizia che Claudio Bollo, noto volto televisivo dell'emittenza locale, ci ha lasciato improvvisamente.
Claudio, che aveva 67 anni, è stato sicuramente un personaggio tra quelli che hanno contribuito a far nascere e crescere l'emittenza locale in Italia.
Per quanto mi riguarda dico addio ad un collega ed amico con il quale ho diviso molte ore di diretta televisiva, prima a Telegenova, poi a Telenord. Garbato, sempre preciso, sapeva mantenere le trasmissioni dentro uno stile di eccellenza. Bravissimo ed esperto nel giornalismo sportivo, ricordo come mi avesse spesso invitato nelle sue trasmissioni domenicali, in “diretta”, di calcio.
Confesso che, io, cronista soprattutto di nera, economia o giudiziaria, con il calcio c'entravo poco e ne capivo ancora meno. Eppure Claudio era così bravo da spiegarmi le dinamiche del gioco e della partita che stava per iniziare poco prima che andassimo in onda, tanto da riuscire a farmi fare in trasmissione commenti quantomeno non sbagliati. E poi ricordo che mi chiedeva di metterci qualcosa di mio, paralleli con la vita e la cronaca che apprezzava e questo mi piaceva molto e mi insegnava qualcosa.
Collega ma anche amico, ci sentivamo spesso anche negli ultimi anni, per scambi di idee sulla professione, sul nostro iter professionale e sul giornalismo. Claudio era uomo di stile, sempre composto, senza eccessi, di indubbia e provata professionalità. Con lui se ve un pezzo consistente e qualificato del giornalismo televisivo genovese.
I funerali si svolgeranno lunedì 4 novembre alle 11:30 a Genova, nella chiesa di San Paolo in Via Acquarone, quartiere di Castelletto.

Dino Frambati

Tinella comandante della polizia municipale di Firenze

Super User 02 Novembre 2019 313 Visite

Giacomo Tinella, alla guida dei vigili urbani di Genova dal 2012 al 2018 e oggi alla direzione Governo e Sicurezza dei Territori Municipali, è stato nominato comandante della polizia municipale di Firenze.

Ex Ilva, Toti: “passo verso decrescita felice dei 5 Stelle”

Super User 02 Novembre 2019 187 Visite

“L’approvazione del Decreto Legge Imprese senza lo scudo legale sull’ex Ilva è una decisione totalmente irrazionale, schiava ancora una volta della logica anti-industriale del Movimento 5 Stelle, a cui Pd e tutta la sinistra si sono piegate. E meno male che dovrebbero essere i partiti di riferimento dei lavoratori. Questo procedimento mette a rischio la bonifica ambientale del sito ex Ilva di Taranto e con esso la produzione anche negli stabilimenti di Genova e Novi Ligure. Di più: si rischia di privare totalmente un Paese industriale come l’Italia di una produzione strategica come l’acciaio. Un nuovo gradino verso quella decrescita felice auspicata da Grillo, in un Paese dove il Pil non cresce e la disoccupazione aumenta. Siamo e saremo sempre al fianco di chi fa impresa e investe. Siamo e saremo sempre al fianco di chi vuole continuare a lavorare. Pronti a batterci contro questa ideologia distruttiva che pervade l’intera coalizione di Governo!”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

Sartori nuovo presidente commissione Sanità

Super User 31 Ottobre 2019 401 Visite

Con 18 voti (uno in più della maggioranza), il capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione, Augusto Sartori, è stato eletto Presidente della Commissione II "Sanità e Sicurezza sociale".
«Ringrazio la maggioranza per la fiducia attribuitami, sono pronto a svolgere il ruolo con serietà e determinazione, la sanità fa parte dei pilastri della società civile ed è ambito importantissimo, per questa ragione lavorerò a stretto contatto con l'Assessore Sonia Viale - commenta Sartori - ringrazio chi mi ha preceduto, i consiglieri Matteo Rosso e Valter Ferrando, per il lavoro svolto fino ad oggi».
Gianni Pastorino, con 10 voti (PD e M5S), è stato eletto vicepresidente. Valter Ferrando, proposto da Italia Viva, ma non in linea con PD e M5S, si è fermato a 2 preferenze. Un voto è andato anche a Pippo Rossetti, non candidato da nessuno, ma gradito da qualcuno della minoranza che non ha seguito le indicazioni del proprio partito.

I gazebo di Forza Italia contro le nuove tasse

Super User 31 Ottobre 2019 452 Visite

Nelle prossime settimane, e fino alla fine dell’iter in Parlamento della manovra finanziaria, Forza Italia metterà in campo diverse iniziative sul territorio per contrastare la politica economica dell’attuale governo, per illustrare la propria contromanovra in sei punti e per promuovere la proposta di legge finalizzata a fissare in Costituzione un limite massimo del 30% alle imposte su imprese e cittadini. Tra le iniziative in programma nell’area della Città Metropolitana di Genova, promosse dal coordinatore provinciale on. Roberto Bagnasco, dall’on. Roberto Cassinelli e dal consigliere regionale Claudio Muzio, vi saranno l’allestimento di gazebo in cui i cittadini potranno sottoscrivere la proposta di legge costituzionale sul tetto all’imposizione fiscale, una campagna mediatica e social dedicata ai temi economici e l’incontro con le categorie produttive per un confronto sulla manovra e per raccogliere pareri e suggerimenti.
“I provvedimenti economici di questo governo – dichiarano Bagnasco, Cassinelli e Muzio – avranno come unico effetto quello di deprimere un’economia già in difficoltà, con pesanti ripercussioni su imprese, lavoratori e famiglie. Si andrà ad aggravare ulteriormente la già elevata pressione fiscale, si colpiranno settori produttivi importanti in nome e in ragione di un’ideologia illiberale. Le ricadute si sentiranno anche sul nostro territorio, che avrebbe invece più che mai bisogno di politiche governative improntate alla crescita e allo sviluppo, a partire da quello infrastrutturale”.
“Per tutti questi motivi – proseguono i tre esponenti azzurri -  saremo tra la gente con i nostri militanti per dire forte e chiaro il nostro ‘no’ alla manovra targata 5Stelle-PD e per illustrare la contromanovra di Forza Italia e le nostre proposte sul taglio del cuneo fiscale, il sostegno alle famiglie, la flat tax con un’aliquota unica per tutti al 23% con l’obiettivo di arrivare nell’arco di una legislatura al 15%”.
“Un grande Paese come l’Italia non merita un governo come questo, e il nostro impegno è quello di lavorare per garantire al più presto agli italiani un nuovo esecutivo di centrodestra, richiesto a gran voce dalla maggioranza degli elettori”.

Enrico Musso coordinatore della mobilità sostenibile

Super User 30 Ottobre 2019 251 Visite

Il sindaco Marco Bucci ha indicato Enrico Musso – Direttore del Cieli, Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica Trasporti e Infrastrutture dell’Università di Genova – come Coordinatore della Mobilità Urbana Sostenibile.

La nomina è conseguente all’accordo operativo sottoscritto dal Comune di Genova e dall’Università di Genova per la predisposizione e attuazione del progetto di realizzazione del Pums, Piano urbano di mobilità sostenibile.

La qualifica è finalizzata ad individuare il professor Musso come figura di coordinamento tra le attività affidate all’Università e le strutture tecniche del Comune.

Rapallo ricorda la mareggiata dello scorso anno

Super User 30 Ottobre 2019 304 Visite

Tanta emozione, ieri pomeriggio al teatro delle Clarisse di Rapallo, per l’evento commemorativo “Ventinove ottobre: un anno dopo”: un momento di riflessione in ricordo di quanto accaduto un anno fa - quanto una tremenda mareggiata ha devastato la costa del Tigullio - e di quanto realizzato nell’immediato e nei mesi successivi per riportare la città alla normalità, attraverso le parole dei “protagonisti attivi”.
Alle persone che si sono prodigate per soccorrere chi, in quei frangenti concitati, si trovava in stato di bisogno - su tutti, i 22 marinai e armatori di yacht in ostaggio della forza delle onde, nel porto turistico -  il sindaco Carlo Bagnasco e l’amministrazione comunale hanno voluto tributare un doveroso ringraziamento. «Siamo riusciti ad affrontare quei momenti grazie a un incredibile gioco di squadra - ha sottolineato il primo cittadino - Questa sera siamo qui proprio per ringraziare questo formidabile gruppo».
A ricevere il riconoscimento sono stati il maresciallo Vincenzo Orlando (Locamare Rapallo), il capitano Simone Clemente (Arma dei Carabinieri di Santa Margherita Ligure), il maresciallo maggiore Giuseppe Battaglia (Arma dei Carabinieri di Rapallo), il Capo Reparto Sommozzatori Paolo Perrotti (Vigili del Fuoco), il luogotenente Emidio Maravalli (Guardia di Finanza Rapallo), il commissario Paola Canfora (per conto del vicequestore Giacomo Turturo, Polizia di Stato Rapallo), Capo Reparto Esperto Stefano Gentile (Vigili del Fuoco). Ognuno di loro, assieme alla giornalista Mediaset Rosanna Piturru (una delle prime giornaliste di testate nazionali ad accorrere sul posto quella notte) e al sommozzatore dei Vigili dei Fuoco Andrea Amici hanno ripercorso l’esperienza vissuta durante e immediatamente dopo il tragico avvenimento. Una cronistoria di quella terribile giornata, ma anche un racconto che parla di speranza, di forza di volontà. Perché, come ha sottolineato Andrea Amici facendo riferimento a “Moby Dick”, «Non avevo mai visto onde così alte se non leggendo Melville, ma ognuno di noi, in questi momenti, si sente un po’ il capitano Achab o Ismaele e affronta le difficoltà». Un riconoscimento è andato anche ai dipendenti comunali e alla polizia municipale rapallesi.
Emozione e commozione durante la proiezione del video-documentario realizzato da Andrea Ingrassia con testimonianze di chi ha vissuto quegli istanti di grande apprensione e di chi si è prodigato per riportare la città alla normalità prima possibile.
Alla manifestazione erano presenti i rappresentanti della civica amministrazione di Rapallo (il vicesindaco Pier Giorgio Brigati, il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, gli assessori Antonella Aonzo, Franco Parodi, Elisabetta Lai e Filippo Lasinio, diversi consiglieri comunali di maggioranza e opposizione; e ancora, l’assessore regionale Ilaria Cavo (che ha portato i saluti del presidente Giovanni Toti) e i consiglieri regionali Alessandro Puggioni e Fabio Tosi, il consigliere regionale e metropolitano Franco Senarega, i vicesindaci di Santa Margherita e Portofino, Emanuele Cozzio e Giorgio D’Alia, in rappresentanza dei sindaci Paolo Donadoni e Matteo Viacava. Assenti per impegni parlamentari gli onorevoli Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli, che hanno inviato un messaggio di saluto e ringraziamento.
Nell’atrio del teatro, in occasione dell’evento, sono stati esposti alcuni scatti della mareggiata a cura del gruppo fotografico Dietroaunvetro di Rapallo.

Regione Liguria, Ferrando e Michelucci in Italia Viva

Super User 29 Ottobre 2019 361 Visite

Questa mattina il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ha comunicato che Valter Ferrando e Yuri Michelucci lasciano il gruppo “Partito Democratico” e, a partire dal 1° novembre prossimo, costituiscono il gruppo “Italia Viva”.

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip