Skin ADV

Notizie

Centrodestra, i sei candidati nei collegi uninominali della Liguria

Super User 22 Agosto 2022 535 Visite

Definiti i sei candidati del centrodestra che correranno nei collegi uninominali in Liguria. 

Centrodestra - Camera collegi uninominali 

1 Edoardo Rixi (Lega, collegio Ponente)

2 Ilaria Cavo (Noi moderati, Genova Ponente)

3 Sandro Biasotti (Noi moderati, Genova Levante)

4 Roberto Bagnasco (FI, Levante)

 

Centrodestra - Senato collegi uninominali 

1 Gianni Berrino (FdI, Ponente)

2 Stefania Pucciarelli (Lega, Levante)

Centrosinistra, Luca Pastorino candidato alla Camera nel collegio uninominale Genova Levante

Super User 22 Agosto 2022 339 Visite

Luca Pastorino, deputato e sindaco di Bogliasco, alle elezioni di settembre tenterà di restare alla Camera.

Eletto nel 2018 con i resti nella lista Leu, Pastorino potrà contare sulla spinta di tutto il centrosinistra.

Ma per vincere nel collegio uninominale Genova Levante dovrà superare il candidato del centrodestra, il totiano Sandro Biasotti.

Elezioni, Cassinelli candidato alla Camera nel proporzionale: “Darò il mio contributo a FI”

Super User 21 Agosto 2022 364 Visite

"Ringrazio il presidente Silvio Berlusconi e il coordinatore nazionale Antonio Tajani per avermi indicato fra i candidati di Forza Italia alla Camera dei deputati nel collegio proporzionale della Liguria. Grazie anche alla senatrice Licia Ronzulli ed ai capigruppo Anna Maria Bernini e Paolo Barelli”. Lo dichiara in una nota il deputato di Forza Italia Roberto Cassinelli.

“È per me una grande soddisfazione - prosegue Cassinelli - poter dare anche in questa circostanza il mio contributo al nostro movimento politico. Milito con orgoglio e convinzione in Forza Italia dal 1994, ho partecipato a tante campagne elettorali, mai in posizioni comode o blindate. Il mio impegno a difesa delle idee liberali e a sostegno del presidente Berlusconi non è mai stato condizionato alla garanzia di un seggio, né mai lo sarà. Credo anzi sia giusto che chi ha avuto la possibilità di ricoprire incarichi importanti metta la propria esperienza e le proprie capacità al servizio del movimento nelle posizioni più delicate e nelle sfide più affascinanti”.

“Tutti insieme condurremo questa campagna elettorale con passione, certi che Forza Italia avrà un grande risultato e sarà il perno moderato ed europeista della coalizione di centrodestra al governo del Paese”, conclude il deputato forzista.

Centrodestra, Cavo candidata nel collegio uninominale della Camera di Genova Ponente

Super User 21 Agosto 2022 365 Visite

“È ufficiale. Correrò per il centro destra nel collegio uninominale della Camera dei Deputati di Genova Ponente”. Così l’assessora regionale Ilaria Cavo (Italia al Centro) ha ufficializzato la sua candidatura alle politiche di settembre.

“Ringrazio il presidente Toti - prosegue l’assessora - per avermi offerto questa opportunità che mi onora e l'intera coalizione dei partiti di centro destra per averla condivisa. Quando mi è stato proposto, ero consapevole di non andare a intestarmi un cosiddetto 'collegio sicuro'. In termine tecnico lo definiscono 'contendibile': proprio per questo mi sono messa a disposizione, come è giusto fare in un gioco di squadra in cui si crede. E da domani la partita elettorale inizia”.

“La serietà dell'impegno amministrativo di sette anni in Regione - continua Cavo - la trasferirò nell'ascolto del territorio e poi, se gli elettori lo riterranno, nel dare voce alla nostra 'Genova - Ponente' e all'intera Liguria a Roma, con moderazione, costanza, concretezza, determinazione. Che poi sono gli elementi che contraddistinguono la proposta politica della lista 'Noi moderati', con la quale 'Italia al centro', il nostro partito, il partito del presidente Toti correrà qui e in tutta Italia”.

“Correre nel collegio uninominiale di 'Genova-Ponente' - aggiunge - significherà rappresentare il nostro partito e tutti i partiti della coalizione, da Cornigliano ad Albisola lungo la costa, e poi nell' entroterra, in Valle Stura, Valle Scrivia, in Valbormida. Con un duplice obiettivo: far sentire la voce dei nostri territori ed esportare a livello nazionale quel 'sapere fare' , quelle buone pratiche che abbiamo avviato nella nostra regione (pensiamo alla riforma della formazione professionale, all' orientamento dei giovani, agli investimenti sulle accademie, alla cultura come fattore di sviluppo economico, ai modelli di inclusione sociale, solo per fare qualche esempio).

“Sarà una campagna elettorale rapida ma che certamente permetterà di fare nuovi nuovi incontri, di ascoltare proposte, di portare entusiasmo ed energia. La vivrò così. Con il sorriso, con impegno e con passione sapendo di poter contare su tanti amici, tanti amministratori e su tutti coloro che credono nel nostro progetto politico. Dalla Liguria all'Italia, un altro passo avanti insieme!”, conclude la totiana.

Meeting di Rimini, Toti al convegno “Pnrr, sviluppo e innovazione del territorio”

Super User 21 Agosto 2022 214 Visite

 

Domani, lunedì 22 agosto alle ore 16:30 nella hall Sud, punto stampa del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in occasione della 43esima edizione del Meeting di Rimini.

Toti parteciperà al convegno “Il Pnrr, sviluppo e valorizzazione del territorio” in programma alle ore 17 e visiterà lo stand della Regione (Area A3), rappresentata da due delle sue eccellenze: il basilico e i limoni delle Cinque Terre.

Sarà presente anche l’assessore alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone.

“Lo scorso anno avevamo proposto la focaccia al formaggio di Recco IGP insieme alla mandarinata e limonata di Portofino - ha ricordato il presidente della Regione Liguria -. Quest’anno invece il protagonista sarà sua eccellenza il basilico che oltre al pesto sarà utilizzato per essere abbinato ai limoni delle Cinque Terre, diventando una granita che saprà rappresentare i sapori aspri ma anche dolci della Liguria. Lo scorso anno il Meeting era tornato ad essere in presenza dopo essere riusciti a mettere all’angolo il Covid grazie ai vaccini, questo Meeting invece rappresenta la definitiva consacrazione per il turismo e l’economia della Liguria”.

Quest’anno presso lo stand della Regione Liguria il basilico sarà il “trasformato” in pesto dallo chef Roberto Panizza che mostrerà ai visitatori l’antica arte della salsa ligure realizzata con il mortaio.

Elezioni, l’ex consigliere regionale Pisani va con Calenda: “Ho firmato la candidatura”

Super User 21 Agosto 2022 380 Visite

Eletto nel 2015 in Consiglio regionale con il Movimento 5 Stelle e poi passato nel gruppo di Liguria Popolare, dove aveva affiancato l'attuale sottosegretario alla Salute Andrea Costa che allora era capogruppo in Regione, Gabriele Pisani ha deciso di candidarsi alle politiche di settembre con Azione, il partito di Carlo Calenda

“Ieri - ha scritto Pisani su Facebook - ho firmato l'accettazione alla candidatura per le prossime elezioni politiche del 25 settembre. Correrò al secondo posto nel collegio plurinominale Liguria per il Senato. Ringrazio gli organismi dirigenti di Azione Genova e Liguria e Carlo Calenda per questa fiducia”.

Toti: “Chi sgomita per partecipare ai duelli tra leader in tv si ricordi che ha scelto di correre da solo e non in coalizione”

Super User 20 Agosto 2022 191 Visite

“La nostra è una legge elettorale di tipo maggioritario ed è chiaro che tutti i partiti sgomitino per avere più spazio possibile in televisione, ma occorre fare chiarezza”. Lo dice Giovanni Toti, esponente di Noi Moderati (Italia al Centro), nel PunToTi, la sua rubrica social.

“La nostra legge elettorale prevede che ci si presenti o come coalizione, come hanno fatto il centrodestra e il centrosinistra, o con singole liste come Carlo Calenda, Matteo Renzi e M5S. Quando qualcuno rivendica duelli tra leader politici dovrebbe tenere presente la distinzione tra leader di coalizione, in questo caso quindi Meloni per il centrodestra e Letta per il centrosinistra, e singoli partiti e qui ci siamo noi e tutti gli altri alla pari”.

“Questa legge - prosegue Toti - non mi piace ma in qualche modo costringe a mettersi d’accordo e insieme. Noi questo sforzo lo abbiamo fatto. Siamo i moderati di questo Paese, seri, pragmatici, concreti, con una storia di centrodestra e, pur con le nostre differenze, ci siamo uniti per portare la nostra sensibilità e il nostro programma in una coalizione che vuole governare il Paese. Certo, è bello andare da soli, poter dire di avere sempre ragione, considerare tutti gli altri dei soggetti minori. Ma questo non aiuta la governabilità, anzi credo non sia neanche sintomo di maturità, piuttosto ci vedo un filo di idolatria”.

“Lo dico perché oggi - chiosa Toti - tutti sgomitano per fare confronti tv, quindi è bene che si sappia che le coalizioni che si candidano a guidare il Paese sono il centrodestra e il centrosinistra. Gli altri sono partiti che hanno deciso di correre da soli, legittimamente, con le proprie idee, ma non sono la stessa cosa. Ed è bene fare chiarezza, visto che c’è qualcuno che, come la rana di Esopo, tende a gonfiarsi per vana gloria ma francamente quella gloria dovranno attribuirla gli elettori”.

Maltempo, Rixi: “La Lega sta lavorando su un dossier per sostenere balneari e aziende colpite”

Super User 20 Agosto 2022 216 Visite

“A distanza di qualche giorno, le immagini della devastazione provocata in Liguria dal maltempo sono ancora più impressionanti. Alla solidarietà della prima ora a sfollati, imprenditori balneari, agricoltori e commercianti - già vessati da Bolkestein e aumenti di tasse e rincari bollette - devono seguire fatti concreti. La Lega è al lavoro su un dossier che presenterà nelle prossime ore, atti concreti per interventi concreti sul territorio a sostegno di chi è stato danneggiato. La Lega non lascia nessuno indietro”. Lo dice in una nota il deputato e segretario in Liguria della Lega Edoardo Rixi.

Covid e scuola, Toti: “Vogliamo i nostri ragazzi e bambini in classe senza mascherina”

Super User 20 Agosto 2022 221 Visite

“La prima campanella suonerà fra poco più di 3 settimane, il tempo delle ambiguità è finito: vogliamo i nostri ragazzi e bambini in classe senza mascherina, diciamolo chiaramente e lavoriamo per questo. La diffusione del Covid nelle ultime settimane è rallentata, il 90% degli italiani è vaccinato, non possiamo pensare di usare le stesse armi di due anni fa per difenderci. Dobbiamo imparare a convivere con il virus non solo a parole ma nei fatti, come stanno facendo in tutta Europa. Lasciare la responsabilità di scegliere alle singole scuole è una mancanza di buonsenso e coraggio nel prendere una decisione che i nostri ragazzi non meritano di pagare. Sarebbe un fallimento non solo della politica anti Covid ma di tutta la politica”. Lo dice il presidente di Regione Liguria Giovanni Toi in vista dell’inizio delle scuole e a seguito del forte calo dell’epidemia.

“Il quadro epidemiologico – conferma il direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi – fa registrare un andamento con tutti gli indicatori in calo nelle ultime settimane. L’incidenza cumulativa è tornata ai livelli di metà maggio con 309 casi ogni 100mila abitanti”. “Anche le curve legate alla pressione ospedaliera – continua Ansaldi – si confermano in discesa: i nuovi positivi tra i ricoverati sono scesi a una media di 32 al giorno contro i 38 delle ultime due settimane. E i posti letto occupati in media intensità sono scesi a 338”.

Intanto continuano le vaccinazioni delle quarte dosi che in totale ammontano a 74.857, di cui 41.091 agli over 80, 20.146 agli over 70, 12.112agli over 60 e 1.501 agli over 50. Dall’inizio della campagna vaccinale anti Covid in Liguria al 17 agosto scorso sono state somministrate 3.604.962 di dosi di cui 1.283.067 prime dosi, 1.241.872 seconde dosi e 1.005.168 terze dosi. Di queste ultime il 92,05% agli over 80, l’8554% agli over 70, l’82,13% agli over 60, il 74,37% agli over 50, il 62,31% agli over 40, il 62,92% agli over 30 il 64,85% agli over 20 e il 42,09% agli over 12.

 

Danni causati dal maltempo, Balleari replica alla sindaca di Sestri Levante: “Ha dimenticato il popolo contadino”

Super User 20 Agosto 2022 435 Visite

“C’è un mondo contadino che oggi non può fare altro che guardare il frutto del proprio lavoro volatilizzato, distrutto dalla furia degli elementi e che non è considerato dal primo cittadino di Sestri Levante alla quale rivolgo anche una domanda molto seria: come può parlare al mondo balneare, ai gestori e proprietari di stabilimenti balneari, ai loro dipendenti e fornitori sapendo che il suo partito è alfiere nella battaglia a favore della direttiva Bolkestein che li renderà disoccupati dal 1° gennaio 2024?”. Così il capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Liguria, Stefano Balleari, replica alla sindaca di Sestri Levante e segretaria regionale del PD, Valentina Ghio, che, secondo il meloniano, nelle molteplici dichiarazioni alla stampa ed alle televisioni avrebbe sempre dimenticato che anche il mondo contadino ha perso tutto a causa del maltempo dei giorni scorsi.

“Non mi interessa fare a gara tra chi ha avuto più danni da questa tragedia, ma non è giusto che si dimentichi un intero comparto produttivo che vanta eccellenze per il territorio e la nostra regione. Mi assicurerò che la dimenticanza del primo cittadino di Sestri Levante sia solo nelle dichiarazioni e non nei fatti, perché non posso pensare che oltre al raccolto chi lavora con i frutti della terra possa perdere anche la speranza”, conclude Balleari.

Liguria, i leghisti Rixi e Pucciarelli candidati nei collegi uninominali di Camera e Senato per il centrodestra

Super User 19 Agosto 2022 315 Visite

Nel centrodestra, la Lega ipoteca i primi due collegi uninominali (in totale sono 6, 4 alla Camera e 2 al Senato) della Liguria.

Edoardo Rixi, deputato e segretario ligure, e Stefania Pucciarelli, senatrice e sottosegretario alla Difesa, sono candidati rispettivamente alla Camera nel collegio di Savona e al Senato nel collegio della Spezia.

Entrambi tentano la riconferma con la spinta di tutto il centrodestra.

PD, Cristina Lodi candidata al Senato: “C’è in gioco il futuro del Paese”

Super User 19 Agosto 2022 389 Visite

“Nella notte del 15 agosto ho saputo di essere stata inserita nelle liste approvate nella Direzione Nazionale del PD dopo le indicazioni di una rosa di nomi della Federazione Provinciale PD di Genova e di essere candidata al Senato nel collegio proporzionale della Liguria”. Così la consigliera comunale Cristina Lodi ha annunciato su Facebook la sua candidatura alle politiche del 25 settembre.

“L’Italia - prosegue Lodi - sta attraversando un momento estremamente delicato e significativo e tutti abbiamo il dovere di fare la nostra parte perché si possa prendere la giusta direzione. C’è in gioco il futuro del Paese, emergenze e problemi concreti che devono essere affrontati con serietà e lungimiranza e non con il populismo e le assurde promesse di un centrodestra contro cui dobbiamo batterci uniti. La fiducia non deve mai venire meno ma sono consapevole che la battaglia sarà dura e seppure stupita da questa candidatura, lavorerò con attenzione impegno e dedizione forte del vostro imprescindibile sostegno. Questa mattina quindi ho firmato alla presenza del notaio la mia candidatura”.

“Sono pronta ad affrontare questa ennesima sfida con coraggio e spirito di servizio insieme a voi tutte e tutti e quindi, avanti insieme!”, conclude la consigliera comunale PD.

 

Elezioni, Traversi e Pirondini capilista per il M5S alla Camera e al Senato

Super User 19 Agosto 2022 220 Visite

Roberto Traversi, ex sottosegretario alle Infrastrutture, e Luca Pirondini, capogruppo in Consiglio comunale a Genova, alle elezioni di settembre saranno i candidati capilista per il Movimento 5 Stelle in Liguria, rispettivamente alla Camera e al Senato negli unici due collegi plurinominali. 

A stabilirlo sono stati gli iscritti al movimento che hanno votato alle Parlamentarie online.

Traversi ha ricevuto 555 voti, Pirondini 787.

Maltempo in Liguria, Boeri e Rivarossa (Coldiretti): “Calamità per l’agricoltura”

Super User 19 Agosto 2022 215 Visite

Alberi abbattuti, serre divelte dal vento, grandinate e trombe d’aria. Il maltempo che si è abbattuto ieri sulla Liguria ha provocando incalcolabili danni all’agricoltura. È quanto emerge dal primo bilancio della Coldiretti, che ha chiesto di verificare le condizioni per lo stato di calamità nelle zone agricole dove la furia del clima ha danneggiato duramente i raccolti.

“A soffrire del violento cambiamento meteo – sottolinea la Coldiretti – sono state principalmente le coltivazioni di stagione, in un momento in cui sono in corso la vendemmia e la raccolta di frutta e verdura estive e a seguito del quale, nel prossimo autunno, inizierà quella delle olive”.

Secondo un’analisi della Coldiretti basata sui dati dell’European Severe Weather Database (Eswd), quella del 2022 è la peggior estate del decennio. Con un drammatico aumento del +1300% fra bufere di vento, bombe d’acqua, grandinate e trombe d’aria e un impressionante impatto dei cambiamenti climatici, infatti, quest’anno, fra siccità e maltempo, gli eventi atmosferici che hanno investito il nostro Paese hanno già provocato vittime e oltre 6 miliardi di euro di danni all’agricoltura.

“In Liguria – spiegano Gianluca Boeri, presidente di Coldiretti Liguria, e Bruno Rivarossa, delegato confederale – sono stati ingenti i danni nel Tigullio, compreso il primo entroterra della zona, dove ieri mattina il vento e la forte grandine hanno duramente colpito sia le coltivazioni olivicole, viticole e orticole che le strutture delle aziende, soprattutto per quel che concerne i vetri delle serre. Nel territorio spezzino, invece, sono stati riscontrati prevalentemente danni alle strutture, anche ingenti, dovuti il vento, sia sulla costa che nell'entroterra. Per queste ragioni, sia per il Tigullio che per lo spezzino, Coldiretti è pronta a chiedere a Regione Liguria lo stato di calamità naturale, così da poter aiutare attraverso un’azione concreta e contribuiti economici puntuali le nostre aziende agricole ormai allo stremo”. 

“La pioggia – continuano Boeri e Rivarossa – era attesa per combattere la siccità nelle campagne. Per essere di sollievo, però, le precipitazioni devono durare a lungo, cadere in maniera costante e non troppo intensa, mentre i forti temporali, soprattutto se accompagnati da grandine, aumentano i danni alle coltivazioni. La grandine, infatti, è l’evento climatico più temuto nelle campagne, a causa dei danni irreversibili che notoriamente provoca ai raccolti, come si evince da quanto accaduto ieri sul territorio ligure. Si tratta di un fenomeno atmosferico che in una manciata di minuti è in grado di distruggere il lavoro di un anno intero”.

Maltempo nel Tigullio, Garibaldi (Lega): “Necessari stato di calamità e ristori immediati”

Super User 19 Agosto 2022 201 Visite

“A seguito dell’evento meteo calamitoso che ha colpito il Tigullio, provocando gravi danni a stabilimenti balneari, coltivazioni, attività commerciali e varie strutture, con case danneggiate e tetti scoperchiati, è necessario attivare subito la richiesta di stato di calamità”. Lo ha dichiarato il vice capogruppo regionale della Lega Sandro Garibaldi.

“Pertanto - conclude Garibaldi - mi sono già attivato in Regione Liguria per avviare l’iter necessario e per fare in modo che ci siano ristori immediati. Piena solidarietà agli sfollati, agli imprenditori balneari e ai titolari di bar, negozi e ristoranti già vessati da Bolkestein e aumenti di tasse e rincari bollette, ai coltivatori, ai privati cittadini del Tigullio e del nostro entroterra che hanno subìto seri danni e non possono essere lasciati soli”.

Progetti e servizi dedicati alla disabilità, Rixi: “Oltre 9 milioni per la Liguria”

Super User 19 Agosto 2022 303 Visite

“Oltre 9 milioni di euro sono stati destinati alla Liguria per progetti e servizi dedicati alla disabilità. Risorse che aiutano le realtà locali a potenziare e migliorare i servizi, attuare progetti di vita per le persone con disabilità e garantire sostegno alle loro famiglie: 1,2 milioni dal Fondo inclusione 2021 per il turismo accessibile; 1,5 milioni per attività ludico sportive, strutture semiresidenziali e sport; 2,5 milioni dal Fondo inclusione 2022-23 per l’autismo; 3,1 milioni dal Fondo assistenti alla comunicazione; 761mila euro dal Fondo caregiver. Un passo avanti grazie all’impegno della Lega e del ministro Erika Stefani”. Lo dice in una nota il deputato della Lega Edoardo Rixi, segretario della Lega in Liguria.

Maltempo, Cassinelli e Bagnasco: “Governo dichiari emergenza per la Liguria”

Super User 18 Agosto 2022 235 Visite

"Forza Italia si stringe ai cittadini del territorio del Levante ligure colpiti dall'ondata di maltempo che ha provocato alcuni feriti, per fortuna in modo lieve. Gravi invece sono i danni all’economia locale e riteniamo necessarie alcune misure da mettere in atto in tempi brevi per aiutare stabilimenti balneari, commercianti e agricoltori. Auspichiamo che il Governo dichiari il prima possibile lo stato di emergenza a sostegno di quelle categorie che dovranno far fronte, di tasca propria, ai danni provocati dal maltempo”. Lo dichiarano i deputati liguri di Forza Italia Roberto Cassinelli e Roberto Bagnasco.

Elezioni, Quagliariello rinuncia a un collegio sicuro con ‘Noi Moderati’. Toti: “Sia d’esempio”

Super User 18 Agosto 2022 386 Visite

“Il nostro partito non è legato alle poltrone a tutti i costi e il gesto di uno dei suoi fondatori, Gaetano Quagliariello, di rinunciare a un seggio sicuro (già attribuito a lui come era naturale in quanto coordinatore del nostro partito) poiché fuori dal suo territorio lo dimostra in modo concreto. Un gesto importante, né scontato, né dovuto”. Così scrive in una nota Giovanni Toti, presidente di Italia al Centro che si presenterà alle prossime elezioni con la coalizione “Noi Moderati”.

“L’impegno che Quagliariello ha profuso in questi anni merita in sé un plauso - ha aggiunto il leader - Anche se il Parlamento perderà una delle sue figure più preparate, sono certo che il suo lavoro per il Paese proseguirà, così come il suo progetto di dare una casa ai moderati a cui stiamo lavorando insieme. Ovviamente il suo grande senso delle istituzioni, legato all'importanza di rappresentare il territorio, sarà la stella polare del nostro operato anche nelle scelte che prenderemo in futuro”.

“Spero che il gesto - ha concluso Toti - sia in qualche modo di ispirazione e insegnamento a tutti coloro che, complice una legge elettorale che poco premia merito e impegno, ritengono un collegio blindato un diritto e non un mezzo per servire il territorio che si rappresenta”.

Danni causati dal maltempo in Liguria, Campomenosi: “Chiedere intervento Ue con Fondo Solidarietà Europeo”

Super User 18 Agosto 2022 189 Visite

“Diverse regioni tra cui la Liguria - ma anche Lombardia, Toscana, Emilia Romagna - sono state nelle ultime ore colpite da un’ondata di maltempo che ha provocato gravi danni. Fenomeni atmosferici avversi ed estremi, che questa estate si aggiungono alle conseguenze di una preoccupante siccità durata mesi. Così in una nota Marco Campomenosi, europarlamentare ligure, capo delegazione Lega al Parlamento Europeo.

“I territori colpiti vanno aiutati - continua Campomenosi - ed è necessario attivarsi subito per dare risposte immediate, a ogni livello, a cominciare da quello europeo, dove sono disponibili importanti risorse: è fondamentale che il Governo si attivi per chiedere di accedere al Fondo di Solidarietà Europeo, creato ad hoc per questo genere di esigenze e destinato proprio per affrontare i danni causati da gravi catastrofi naturali negli Stati membri Ue”.

“Ci sono miliardi di euro a disposizione, denaro dei contribuenti italiani ed europei, risorse che possono rivelarsi vitali per aiutare i nostri territori e le infrastrutture colpite a riprendersi dai danni e dai disagi di queste calamità. Bisogna agire rapidamente e in sinergia. La Lega in Europa vigilerà affinché Bruxelles dia risposte adeguate”, conclude l’europarlamentare della Lega.

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip