Skin ADV

Notizie

Sansa: “Un acquirente industriale per Piaggio”

Super User 28 Agosto 2020 276 Visite

Il candidato presidente della Regione Liguria, Ferruccio Sansa ha visitato lo stabilimento Piaggio Aerospace di Villanova d'Albenga. "Bisogna salvare la Piaggio", ha dichiarato alla fine, dopo aver incontrato i lavoratori.

"Lo stabilimento Piaggio, qui a Villanova d'Albenga - ha proseguito - è nuovo, realizzato nel 2014, estremamente funzionale. Qui si costruiscono aerei che hanno un mercato, i P180, i droni e c'è un pattugliatore in fase di studio. Qui ci sono competenze straordinarie, operai di grande competenza, una grande tradizione, ingegneri di primissimo livello che ora rischiano di perdere il lavoro (alcuni se ne sono già andati). E si rischia di perdere investimenti pubblici per centinaia di milioni".

Come è noto, Piaggio Aerospace, attualmente sottoposta a commissariamento governativo, ha lanciato un bando per la vendita, cui sono stati ammessi undici candidati.

"Adesso si stanno cercando gli acquirenti - ha detto Sansa - ma i dipendenti della Piaggio hanno diritto di sapere che cosa sta succedendo della loro industria e della loro vita. Gli acquirenti devono essere selezionati con criteri ben precisi. Deve esserci un piano industriale che vada oltre i prossimi due anni, per i quali ci sono già delle commesse: dieci aerei nuovi e il rimessaggio di altri 19. Deve essere un acquirente che indichi cosa farà nei prossimi 5-10 anni, un acquirente che prometta di non dividere la società in due, cioè la parte dei motori da quella degli aerei (ipotesi ventilata da Leonardo, ndr). Un acquirente, insomma, industriale: basta con i fondi di investimento, la Piaggio deve rientrare in un sistema a lunga scadenza".

Coronavirus, 37 nuovi positivi in Liguria

Super User 27 Agosto 2020 242 Visite

Sono 37 i nuovi positivi in Liguria, secondo i dati trasmessi da Alisa al Ministero.

Questo il dettaglio:  

- 5 ASL 1 di cui:

2 contatti di caso

2 rientri da altre regioni

1 rientro viaggio estero

 

- 2 ASL 2 (rientro viaggio estero)

 

- 17 ASL 3 di cui:

3 contatti di caso

1 rientro da altra regione

12 attività di screening

1 Rsa

 

- 13 ASL 5 di cui:

9 contatti di caso

1 rientro da altra regione

3 attività di screening

                  

Si precisa che la specificazione della ASL sopra, non è riferita alla residenza delle persone bensì alla sede territoriale dei laboratori dove è stato refertato il tampone.

Totiani vs leghisti, la sfida più avvincente delle regionali

Super User 27 Agosto 2020 464 Visite

Sarà una sfida avvincente, quella all’interno del centrodestra tra la Lega e la lista “Toti Presidente”.
“Siamo fortissimi”, ha detto il governatore uscente in occasione della presentazione della sua squadra. “Se non arriviamo almeno al 15% vi faccio il mazzo”, così il senatore Sandro Biasotti, che nel 2015 da coordinatore ligure di Forza Italia aveva proposto la candidatura di Toti alla guida della Liguria, ha minacciato i candidati arancioni.
Parole, queste, che hanno caricato i totiani, ma che preoccupano parecchio i leghisti. Ma come si presentano le due liste alle elezioni di settembre?
La Lega oggi non è quella dello scorso anno: è distante da quel 38% che le veniva attribuito dai sondaggi nei giorni del Papeete. In Liguria è quotata al 22%. In più alle regionali sarà “orfana” dei suoi due storici big: Edoardo Rixi e Francesco Bruzzone (oggi parlamentari) che avevano raccolto da soli 20 mila preferenze (11.000 Rixi e 9.000 Bruzzone su due province, Genova e Savona) alle precedenti elezioni. Con queste premesse i dubbi sono leciti. A chi andranno queste 20 mila preferenze, resteranno al Carroccio o saranno dispersi? E i 20 mila che avevano dato il voto alla Lega nel 2015 andranno a votare a settembre?
Risposte difficili da dare. Come è difficile trasferire i voti da un candidato ad un altro, seppur dello stesso partito e caldeggiato da Rixi o Bruzzone.
In casa arancione regna invece l’ottimismo. Perché la lista negli ultimi sondaggi si è attestata al 17%-18%. E se qualcosa dovesse andare storto in casa Lega, l’affiancamento potrebbe verificarsi per davvero.
Insomma, la fuoriserie arancione, guidata da Toti, Cavo, Lauro, Anzalone, Boitano, Bolla, Cianci ed altri ventiquattro, si è buttata all’inseguimento del Carroccio, condotto da Rixi, Senarega, Viale, Carratù, Fassio, Garbarino, Piana ed altri ventiquattro.
Per la terza posizione del podio della coalizione che sostiene Toti la gara è tra Fratelli d’Italia e la neo alleanza moderata composta da Forza Italia e Liguria Popolare, tutti dati in forte ascesa.
Insomma, all’interno del centrodestra il Gran Premio di Liguria è partito.

Regionali, il candidato Carpi in prima posizione nella scheda elettorale

Super User 26 Agosto 2020 388 Visite

Oggi è stato sorteggiato l’ordine con il quale compariranno i candidati alla presidenza della Regione Liguria sulla scheda elettorale.
La fortuna ha premiato Carlo Carpi, il candidato genovese detenuto nel carcere di Sanremo per stalking, che partirà dal primo posto. A seguire tutti gli altri: Ferruccio Sansa, Marika Cassimatis, Giovanni Toti, Davide Visigalli, Giacomo Chiappori, Riccardo Benetti, Aristide Massardo, Alice Salvatore e Gaetano Russo.

Ilaria Cavo, la capolista della squadra di Toti

Super User 26 Agosto 2020 835 Visite

“Una donna un passo avanti”. Dallo slogan usato sui manifesti elettorali ai fatti. Perché Ilaria Cavo è davvero in prima fila nella squadra che correrà alle regionali per far vincere il presidente uscente, Giovanni Toti, che ha così svelato il nome del suo candidato preferito. Anche se sull’argomento i dubbi erano pochi.
Oggi, alla presentazione della lista arancione in Largo Pertini, Ilaria Cavo ha festeggiato la sua pole insieme a mamma Laura e papà Agostino (un tipo Richard Gere), che sono sembrati molto orgogliosi dei successi della figlia. Ora tocca a lei replicarli.

Ilaria Cavo con mamma Laura e papà Agostino 

Cavo con un gruppo di sostenitori

Regionali, presentati i candidati della lista Toti per Genova. “Obiettivo 15%”

Super User 26 Agosto 2020 1046 Visite

Il candidato della coalizione di centrodestra alle prossime elezioni Giovanni Toti ha presentato questa mattina i candidati della sua lista della provincia di Genova. Presenti anche il sindaco Marco Bucci e il senatore Sandro Biasotti che ha avvisato i candidati: "Se non arriviamo al 15%, vi faccio il mazzo". 
“Una squadra eterogenea fatta da tante persone impegnate da anni sul territorio - ha commentato Giovanni Toti - ma anche da persone lontane dalla politica che hanno però a cuore le esigenze dei loro concittadini. Tante cose sono state fatte in cinque anni nella nostra Regione e anche a Genova, basti pensare al nuovo Waterfront che va avanti e cambierà il volto della città, alle riqualificazioni dei quartieri come l’abbattimento delle dighe di Begato, passando per il restauro delle passeggiate a mare e del Porticciolo di Nervi, il nuovo palazzetto dello sport a Multedo, la riqualificazione di Cornigliano e Corso Sardegna.  Abbiamo reso questa città anche più sicura - conclude Toti - con le opere per il dissesto idrogeologico tra cui lo Scolmatore del Bisagno,  che è il più grande cantiere di difesa del suolo in Europa. Abbiamo avvicinato la sanità ai cittadini con le Case della Salute di Pegli, Voltri, Quarto e in Valpolcevera. Ma di certo non vogliamo fermarci perché ancora molto c’è da fare dopo decenni di immobilismo”

Ecco i candidati a Genova per la Lista Toti Presidente:

ILARIA CAVO, 47 anni, giornalista, scrittrice e assessore regionale uscente alla Formazione, Sport, Politiche giovanili e culturali. Inviata e opinionista di molte trasmissioni giornalistiche di successo e autrice di diversi libri basati sulle sue inchieste,  è da cinque anni assessore e si ricandida in Regione, per la sua Liguria, per proseguire il percorso di questi cinque anni basati sulla concretezza, i fatti e l’ascolto.

LlLLI LAURO, 56 anni, madre di 4 figli, da più di dieci anni volto della scena politica genovese, fatta sul territorio al fianco dei cittadini. Dal 2015 è consigliere regionale della Liguria oltre che presidentessa del Gruppo consiliare “Giovanni Toti Liguria”. Nel 2007  e nel 2012 viene eletta in Consiglio comunale a Genova. Nel 2013 si candida alle elezioni Politiche al Senato nella lista PDL e nel 2014 È candidata alla carica di Consigliere della Città Metropolitana.

STEFANO ANZALONE, 57 anni, Cavaliere della Repubblica, è sovrintendente capo della Polizia di Stato e ha svolto attività sindacale nel Sap (sindacato autonomo di Polizia). È attualmente consigliere comunale a Genova con delega allo sport e dal 2014 è consigliere Metropolitano.  Da più di 10 anni è impegnato nella politica locale, sul territorio: dal 2002 al 2007 è stato consigliere nel Municipio Centro Ovest, dal 2007 al 2009 consigliere comunale e dal 2009 al 2012 assessore allo Sport del Comune di Genova. 

FEDERICO BOGLIOLO, 28 anni, dal 2017 è vice presidente a assessore con deleghe alla manutenzione, viabilità e sport del Municipio IX Levante. Già nel 2012, nello stesso municipio, era stato eletto consigliere. Grande sportivo, ex pallanuotista con 4 stagioni nella massima serie, si laurea a pieni voti in Giurisprudenza nel 2016. Nel 2019, a soli 26 anni, viene premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati come più giovane avvocato del foro genovese.

GIOVANNI BOITANO,  70 anni,  di Favale di Malvaro. È sposato, ha 2 figli, laureato in Ingegneria meccanica, è consigliere regionale uscente. Dal 1985 al 1993 è stato consigliere provinciale. Sindaco di Favale dal 1994 al 2004 e dal 2009 al 2010 quando ha lasciato l'incarico per andare a ricoprire, nella precedente legislatura, il ruolo di assessore alle Politiche Abitative, Edilizia e Lavori Pubblici. Per oltre 15 anni è stato assessore nella Comunità Montana Fontanabuona e presidente del Consorzio Rio Marsiglia.

BETTINA BOLLA, 46 anni, mamma di Giulia, vive e lavora a Varazze. Interprete e traduttrice, iimprenditrice turistica, è attualmente assessore al Turismo, Comunicazione e Contributi esterni del comune di Varazze. Gestisce lo stabilimento balneare di famiglia, i Bagni Mafalda Royal ed è presidente di Donnedamare, associazione di imprenditrici del settore balneare e del sindacato La Base Balneare. È anche vicepresidente del MIP( Movimento Italia Produttiva).

DARIO CAPURRO, 62 anni, è di Recco, dove vive con Francesca e la figlia Roberta. Dopo aver conseguito il diploma si iscrive alla facoltà di Economia e a 23 anni inizia a lavorare nel settore informatico privato, dove resta per oltre 30 anni. Oggi si occupa invece del settore commerciale per le aziende. Appassionato di politica già dall’adolescenza, entra in consiglio comunale a Recco a 27 anni, dove viene rieletto per 34 anni consecutivi. Dal 1999 al 2009 e' stato vicesindaco di Recco, dove dal 2009 al 2019 viene eletto sindaco della cittadina. Da subito aderisce al progetto di Cambiamo! di Giovanni Toti, per cui partecipa alla fondazione del circolo del Golfo Paradiso.

DOMENICO CIANCI, 63 anni, dal 1990 al 2012 è stato eletto consigliere comunale a Rapallo, dove è nato, e dove è stata, dal 1999 al 2004, anche presidente del consiglio comunale. Dal 1979 fa parte dell’Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari è bello stesso anno ha fondato il suo studio.  È Cavaliere della Repubblica, socio del Lione Club di Rapallo e socio dell’Unione cristiana imprenditori  e dirigenti, Gruppo Ligure - sezione Tigullio.

CATERINA COSINI, 36 anni, artigiana e imprenditrice ha  aperto una sua attività a Genova nel settore dell’estetica dal 2015 e per ampliare la sua formazione sta terminando il corso di laurea in podologia all’Università di Genova.

FRANCA GARBARINO, 57 anni, ha le sue radici in Val Fontanabuona, dove tuttora lavora nell’azienda di famiglia che si occupa di ardesia. Laureata in Economia e Commercio, sposata con due figli,  grazie alla sua attività ha lavorato molto con il mercato estero ma anche su tutto territorio ligure. Ha a cuore particolarmente il rilancio dell’entroterra di Levante e, oltre al lavoro, si è dedicata, negli anni, alla vita associativa: dal 2009 al 2014 è stata presidente del Gruppo territoriale Tigullio di Confindustria Genova; dal 2003 presidente del Distretto dell’Ardesia. È membro del Consiglio di Giunta di Confindustria Genova dal 2007 ed è stata consigliere del Consiglio Esecutivo di Confindustria dal 2011 al 2014. 

MIRYLORY ANTONELLA LAI, 47 anni, dal 1999 è laureata in Giurisprudenza. Mamma, avvocato, di due figli, è in prima linea per sostenere il lavoro delle donne che devono conciliare impegni e famiglia. Proprio per questo, con il compagno, ha creato una applicazione per smartphone, pc e tablet che permette da remoto la sottoscrizione di contratti con l’idea di svilupparla anche in ambito legale per alleggerire e velocizzare le pratiche nel settore.

PATRIZIA MARCHESINI, 52 anni, è avvocato, laureata in giurisprudenza nel 1994. ex consigliere comunale Eletta nel 2014 consigliere comunale a Santa Margherita, sua città, con delega agli Affari legali e contratti, Servizi demografici, Trasparenza e rapporti con il cittadino, Reperimento finanziamenti, politiche comunitarie, coordinamento progetti, Sport. Riconfermata consigliere comunale alle elezioni del 2019, ricopre l’incarico di Capogruppo nella lista civica del sindaco Donadoni. Come consigliere ha attualmente delega agli Affari legali e generali e alla Promozione e sviluppo dello sport.

YLENIA MOCCI, 35 anni, è nata e cresciuta nel quartiere genovese di Certosa, dove ha investito non solo la sua vita ma anche la sua attività economica da imprenditrice. Consigliere del Civ, dopo la tragedia del ponte Morandi che ha colpito duramente la città e soprattutto le zone della Val Polcevera, si è impegnata in prima persona per il suo quartiere e le problematiche legate all’emergenza post crollo.

ROBERTO ROMANO, 50 anni, è imprenditore, esperto di marketing aziendale e del mondo digitale, specializzato in social media marketing. In politica dal 1996 è stato segretario e responsabile sportivo di Forza Italia.

ALBERTO TURCO, 49 anni, sposato da 20, è padre di una ragazza di 16 anni e lavora in porto come elettricista per la “Ignazio Messina S.p.A.  Nel 1988,  in seguito a un incidente stradale, ha perso la gamba sinistra. Da allora ha iniziato una nuova vita e un percorso che lo ha portato, due anni fa, a dare vita, insieme ai dirigenti della Levante C – Pegliese, alla formazione di una squadra di calcio amputati.

GEROLAMO VALLE, 60 anni, è architetto dal 1992. Dal 2012 al 2017 ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale ad Arenzano. Prima di conseguire la laurea ha lavorato per gli studi degli architetti Gardella e Rossi per la progettazione del nuovo Teatro dell'opera di Genova Carlo Felice in qualità di collaboratore. Appassionato di sport, dal 2018 è delegato della Federazione Italiana Golf provincia Savona e Genova. Dal 2015 al 2017 è stato nel consiglio di amministrazione della Fondazione Acquario di Genova. Dal 2013 al 2019 è stato presidente del Golf club di Arenzano e dal 2016 è presidente di Liguria golf.

Cogoleto, Fiorella Pancin nuova coordinatrice cittadina di Forza Italia

Super User 26 Agosto 2020 332 Visite

E’ Fiorella Pancin la nuova coordinatrice cittadina di Forza Italia a Cogoleto. La nomina è stata formalizzata quest’oggi dal coordinatore provinciale Giorgio Tasso, d’intesa con il coordinatore regionale Carlo Bagnasco. Imprenditrice in campo nazionale e internazionale, Pancin, milanese di nascita, ha scelto la Liguria come sua terra d’adozione. Nel 2016 è stata candidata alla carica di consigliere comunale in occasione delle elezioni amministrative per il Comune di Cogoleto.

“Con la nomina di Fiorella Pancin – dichiarano Tasso e Bagnasco – Forza Italia ricostituisce il suo coordinamento cittadino a Cogoleto. E’ un tassello importante non soltanto in vista delle elezioni regionali del 20 e 21 settembre prossimi, ma anche delle elezioni comunali che si terranno negli stessi giorni, e che vedono il nostro partito impegnato a sostegno del candidato sindaco di centrodestra Mauro Siri. In questo quadro, Fiorella Pancin potrà portare un contributo rilevante per la crescita del nostro movimento politico a Cogoleto”.

“Ho accettato l’incarico che mi è stato proposto dai dirigenti di Forza Italia per collaborare al rafforzamento del partito a cui sta lavorando il coordinatore regionale Carlo Bagnasco", afferma Pancin. "Da subito mi impegnerò per far ottenere a Forza Italia un buon risultato alle elezioni regionali e per sostenere il candidato sindaco Mauro Siri e i candidati consiglieri comunali che all'interno della sua lista si riconoscono nei valori che stanno alla base del nostro movimento politico", conclude la nuova coordinatrice cittadina.

Wedding in Liguria, Ilaria Cavo incontra gli operatori a Punta Tre Pini

Super User 25 Agosto 2020 458 Visite

Si scrive wedding ma alla fine ruota tutto intorno al fatidico “Sì”. Insomma, si è parlato di matrimoni e dell'importante galassia che ruota intorno a questo mondo. Un universo reso celebre dalle divagazioni televisive di Enzo Miccio, wedding stellato.
Un comparto che richiama un indotto in larga parte penalizzato dal recente lockdown. Uno stop che ha frustrato il sogno di molti novelli sposi che avrebbero voluto convolare a nozze nel benaugurante anno 20-20. Tante le proposte che sono arrivate nel corso di un affollato incontro che ha avuto come sua magnifica sede “Punta Tre Pini” ristorante pizzeria e lounge bar di Via Quarto 14° a Genova. Nello splendido scenario della terrazza sul mare “Matrimoni Expo”, associazione professionisti wedding di Roberto Savastano e Enrico Zoni, ha presentato il suo rinnovato progetto. Proposte volte a supportare la scelta della location degli sposi e a sostenere le imprese del settore. All'incontro ha partecipato anche l'assessore regionale Ilaria Cavo che ha ascoltato con molto interesse il partecipato dibattito. L'assessore ha evidenziato la grande attenzione dell'amministrazione Toti su questi temi.
Temi molti importante quello della scelta delle location. Proprio la struttura che ha ospitato l'evento, Punta Tre Pini, si dispone come un fiore all'occhiello dell'intera proposta con i suoi ineguagliabili squarci a picco sul mare. Indubbiamente una grande attrattiva per chi vorrà rendere indimenticabile un giorno già fantastico di suo. Da parte dell'associazione sono arrivate alcune richieste molto specifiche: tra queste quella di più giorni della settimana per i matrimoni, ma anche rendere le location associate Case Comunali Temporanee autorizzate dagli uffici comunali. Da un punto più pratico l'associazione avanza la richiesta di una proposta di Bonus Sposi per le coppie che sceglieranno la Liguria come location e quella di detrazioni fiscali per le spese legate al matrimonio. Insomma: un giorno da dedicare alla cerimonia ma con un occhio ai futuri conti familiari.

Coronavirus, 12 nuovi positivi in Liguria

Super User 25 Agosto 2020 100 Visite

Nelle ultime 24 ore, sono 12 i nuovi positivi in Liguria, secondo i dati trasmessi da Alisa al ministero.

Il dettaglio dei nuovi positivi:

2 in ASL 1 di cui:

2 contatti di caso confermato

1 in ASL 2 di cui:

1 contatto di caso confermato

3 in ASL 3 di cui:        

1 rientro viaggio estero

2 accessi in ospedale 

6 in ASL 5 di cui:

2 accessi in ospedale

1 rientro viaggio estero

3 segnalazioni dipartimento di prevenzione

Si precisa che la specificazione della ASL sopra riportata non è riferita alla residenza delle persone bensì alla sede territoriale dei laboratori dove è stato refertato il tampone.

Regionali, Aristide Massardo ha presentato i suoi candidati

Super User 25 Agosto 2020 733 Visite

Questa mattina al Porto Antico di Genova, il candidato alla presidenza della Regione Liguria Aristide Massardo ha presentato la sua lista, che è sostenuta da Italia Viva, PSI e PiùEuropa.
A Genova il capolista è il consigliere regionale uscente (eletto nel PD) Valter Ferrando, seguito dalla consigliera comunale MariaJosè Bruccoleri, dall'ex assessore al traffico della giunta Pericu Arcangelo Merella, dall'avvocato Anna Pettene, il suo intervento sulle problematiche giovanili è stato molto apprezzato, e da altri dodici motivati candidati. Ecco tutti i nomi:

GENOVA:

Ferrando Valter Giuseppe

Bruccoleri MariaJosè

Merella Arcangelo

Pettene Anna

Costa Broccardi Benedetto detto Bebo Costa

Funaro Serafina

Maggioni Giuseppe detto Pippo

Banin Rossella

Barigione Luca detto Barisone

Pardini Marta

Amico Rosario

Moreschini Oriana

Elter Franco detto Marco

Loretti Barbara

Beverini Giovanni

Riva Massimo

 

SPEZIA:

Michelucci Juri

Nobili Dina

Battilani Alberto

Faggioni Paola Roberta

Vettori Floriana

 

IMPERIA:

Consiglio Paola Cristina

Saluzzo Roberto

Acquista Patrizia

Ferrari Valerio

 

SAVONA:

Badano Sara

Pasquali Barbara

Munì Vincenzo

Frumento Carlo

Giacchero Massimo

 

Anna Pettene

MariaJosè Bruccoleri

 

Fratelli d’Italia, Massimo Nicolò responsabile regionale della sanità

Super User 25 Agosto 2020 715 Visite

Una nuova nomina in casa Fratelli d’Italia, una investitura “pesante” nel segno della competenza e della coerenza: il professore Massimo Nicolò diventa il responsabile regionale in materia di sanità.

“Con molto orgoglio annuncio la nomina – commenta il capogruppo al consiglio regionale Matteo Rosso – Massimo Nicolò è un valido professionista che comprende le tematiche e le esigenze della sanità tanto dal punto di vista del mondo sociosanitario, quanto da quello del paziente che deve essere sempre al centro della sanità ligure. La sua designazione è non solo preziosa per me, che ritrovo un amico ad aiutarmi, ma anche per i liguri che hanno oggi un serio e stimato medico che con la sua umanità e professionalità saprà apportare molto al mondo sanitario”.

Massimo Nicolò è professore associato e docente di malattie dell'apparato visivo. Responsabile Centro Retina e Maculopatie della Clinica Oculistica dell’Università di Genova DINOGMI Ospedale Policlinico San Martino, fa parte del comitato scientifico e del consiglio di amministrazione della Fondazione per la Macula onlus (info complete). È uno dei punti di riferimento internazionali nella maculopatia e nella cura dell'occhio: “Ringrazio Matteo per l'opportunità di contribuire alla crescita del mondo sanitario – dice il professor Nicolò – continuerò ad impegnarmi per avere la migliore sanità possibile per i pazienti ed il personale”.

Ilaria Cavo: “Sulla scuola pretendiamo risposte certe”

Super User 25 Agosto 2020 179 Visite

“Il report arrivato alle Regioni sul trasporto scolastico (dopo la riunione tecnica di oggi tra capo di gabinetto di Ministero dell'Istruzione e dei Trasporti e Cts, alla presenza dei tecnici di Anci, Upi, e Regioni) merita una riflessione serale: il Governo non concederà deroghe al distanziamento del metro sui mezzi pubblici anche con l'uso della mascherina ma punterà su due soluzioni: l'utilizzo di separatori sui mezzi di trasporti extra urbani e sui treni locali e sulla differenziazione degli orari scolastici. C'è un però: i differenziatori, a quanto è stato riferito da Inail, non arriveranno prima di tre mesi e non saranno per il trasporto urbano. Quanto agli orari differenziati, il ministero dell'istruzione demanda tutto ai presidi e non si assume la responsabilità di dare alcuna indicazione. Tutto questo è inaccettabile. Solo gli scuolabus (per i piccoli e i comuni dell’entroterra) hanno linee guida a parte. Tutti gli altri studenti, come andranno a scuola?
Alle 19 di sera abbiamo saputo che la Ministra Azzolina, dopo nostra insistenza, domani riceverà noi assessori regionali.
Pretendiamo risposte su questo, pretendiamo di sapere quando arriveranno i banchi, gli arredi e soprattutto gli organici aggiuntivi chiesti dalle scuole. E' un problema di spazio (sui trasporti e nelle aule) e di tempi: la scuola deve iniziare il 14 settembre, su questo davvero non si deroga.
Faremo domande perché chiedere è lecito ma rispondere, in questo caso, a tre settimane dall'inizio della scuola, non è solo cortesia”. E’ il post su facebook dell’assessore regionale alla Scuola, Ilaria Cavo.

Atp, “Prendo il bus”: nasce il servizio di trasporto dedicato ai disabili

Super User 25 Agosto 2020 206 Visite

Continua la rivoluzione “sociale” di Atp Esercizio. Il nuovo e importante tassello si chiama “Prendo il bus”: nuovo servizio sperimentale che partirà il prossimo 31 agosto ed è rivolto alle persone disabili o con limitazioni psico fisiche accertate. Il servizio funziona con un sistema di prenotazione a chiamata, modulabile e disponibile tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 20 e al sabato dalle 7 alle 14.
Le persone interessate non dovranno fare altro che prenotare un passaggio con “Prendo il Bus” comunicando le proprie esigenze: la fermata di partenza e quella di arrivo. Il servizio è dedicato a coloro che, per problemi di disabilità, non possono utilizzare il servizio di trasporto pubblico di linea. Le vetture utilizzate sono opportunamente attrezzate per accogliere tutte le persone con handicap e consente loro di salire, viaggiare e scendere in modo agevole e sicuro. Possono accedere al servizio su richiesta dei Comuni che sono serviti da Atp la seguente tipologia di passeggeri: disabili (ex lege 104 valutati come “situazioni di gravità”), invalidi civili (ex lege 118 con invalidità del 100%, o superiore o uguale al 74%), anziani ultra 65enni non autosufficienti e altri, con limitazioni psico-fisiche accertate, in carico ai servizi sociali, comunali o servizi Asl 3 e Asl 4.
Per accedervi, nella prima fase sperimentale si richiede all'utenza di rivolgersi ai servizi sociali dei Comuni di appartenenza. Successivamente se la sperimentazione otterrà un gradimento soddisfacente, saranno gli stessi utenti ad effettuare la prenotazione contattando il call center (almeno 2 giorni prima del viaggio previsto) tramite il Numero Verde 800499999. Il direttore generale Andrea Geminiani e il responsabile dell'Esercizio Roberto Rolandelli, tengono a sottolineare che «E' stata fonte di ispirazione l'incontro informale con il coordinatore regionale della consulta dei disabili insieme al rappresentante per il Tigullio. Attraverso questo confronto si è cercato di portare idee partendo da progetti già esistenti in altre realtà, nell'ottica di migliorarle e superarne le problematiche manifestate». In particolare, il servizio “Prendo il Bus” è stato sottoposto all’attenzione di Claudio Puppo, coordinatore Consulta Regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata per la Liguria, e Marco Carbone, presidente dell’associazione NoiHandiamo che opera in particolare nel Tigullio.
Importante nell’attuazione del progetto il ruolo avuto dalla Città Metropolitana, come spiega Claudio Garbarino, consigliere delegato a Trasporti e Pari Opportunità: «Abbiamo voluto questo servizio a tutti i costi. E’ un modo par attivare anche i servizi sociali dei Comuni e gli enti. Con questo servizio dedicato voluto da Città Metropolitana lanciamo una nuova strategia ed è naturalmente importante che siano state coinvolte le associazioni che si occupano di disabilità. Presto faremo un incontro on tutti i sindaci per affrontare il tema della disabilità e del trasporto pubblico». Grande la soddisfazione del presidente di Ato, Enzo Sivori: «Uno degli scopi di Atp è quello di svolgere servizi che abbiano anche valenza sociale. Lo facciamo da sempre ed è quello che conferma l’importanza e l’originalità di un’azienda pubblica rispetto a un’azienda che abbia come uno scopo il mercato. Questa volta sono particolarmente felice per un’iniziativa che va incontro alle esigenze di persone fragili come sono i portatori di disabilità».

Rolandelli, Garbarino e Geminiani

Regionali, Bucci ai candidati della Lega: “Abbiamo bisogno di voi”

Super User 24 Agosto 2020 404 Visite

Questa mattina, in occasione della presentazione delle liste della Lega per le imminenti regionali, al tavolo del Carroccio si è seduto anche il sindaco di Genova che ha parlato da vero leader, rivolgendosi ai candidati così: “Abbiamo bisogno di voi”.
La presenza di Bucci ha fatto nascere alcuni interrogativi: Sarà il candidato della Lega alle regionali 2025? Sarà il futuro segretario del Carroccio? Vorrà semplicemente restituire il favore a Rixi per averlo indicato come sindaco di Genova?
Scegliete voi la domanda che più vi piace. E datevi la risposta.

I CANDIDATI

Collegio di Genova:
Franco Senarega, Sonia Viale, Federico Bertorello, Francesco Biamonti, Vanessa Boggiano, Andrea Carratù, Francesca Corso, Francesca Fassio, Lorella Fontana, Claudio Garbarino, Sandro Garibaldi, Natale Gatto, Elisabetta Marinelli, Ilaria Murmura, Sonia Paglialunga, Alessio Piana.

Collegio di Savona:
Stefano Mai, Brunello Brunetto, Maria Maione, Roberto Sasso del Verme, Maria Zunato.

Collegio di Imperia:
Alessandro Piana, Monica Gatti, Marco Medlin, Mabel Riolfo.

Collegio di Spezia:
Gianmarco Medusei, Lorenzo Brogi, Luigina Cademarchi, Costantino Eretta, Giulia Giorgi.


Videomessaggio di Sansa a Toti: “Rendiamo noti i nostri finanziatori”

Super User 24 Agosto 2020 230 Visite

Il candidato presidente della Regione Liguria Ferruccio Sansa ha pubblicato un videomessaggio sulla propria pagina Facebook. Ecco il testo: "Caro Toti, ti avevamo chiesto un confronto sulla sanità, visti i disastri del Covid, e tu hai detto di no. Adesso vorremmo aprire un altro capitolo: dobbiamo rendere noti tutti i nostri finanziatori. Tu in passato hai avuto qualche difficoltà a rendere noti i tuoi. C'erano nomi di peso, c'erano imprenditori delle autostrade come i Gavio, c'erano concessionari di spazi portuali come Spinelli, c'erano soci della Carige, c'erano petrolieri, c'erano imprenditori del settore immobiliare che dovevano costruire l'ospedale Felettino. Credo che i cittadini abbiano il diritto di sapere chi finanzia le nostre campagne elettorali. Se non hai niente da nascondere, se non ci sono conflitti di interesse, ti aspetto".

Don Moretti consiglia il voto disgiunto

Super User 24 Agosto 2020 487 Visite

Don Massimiliano Moretti, parroco della chiesa di Santa Zita alla Foce e animatore della scuola di formazione politica diocesana, con un post su Facebook lancia una pietra nello stagno delle prossime elezioni regionali.
“Lancio una pietra nello stagno... - scrive l'attivissimo prete - alle prossime elezioni regionali, per qualunque partito votiate, scegliete candidati che non abbiano la colla sotto "il sedere". Scegliete gente che serva la comunità e non gente che si leghi alla poltrona per ricevere il lauto stipendio da consigliere. È un compito un po' arduo? Forse sì, ma è un dovere che abbiamo per garantire un deciso cambio di rotta. La possibilità del voto disgiunto, è una possibilità in più che ci viene offerta. Diamoci da fare!”.
Anche se l'invito è all'inizio rivolto a non dare la preferenza a candidati di tutti i partiti incollati col sedere alla poltrona, l'indicazione finale del voto disgiunto chiaramente riguarda il voto al candidato presidente, visto che la doppia preferenza di genere può essere data solo a una coppia di candidati maschio femmina della stessa lista, non di liste diverse.
A quale candidato presidente vorrà riferirsi l'alto prelato quando caldeggia il voto disgiunto?

Coronavirus in Liguria: su 1537 tamponi 28 quelli positivi nelle ultime 24 ore

Super User 23 Agosto 2020 315 Visite

 

Il bollettino del coronavirus in Liguria di oggi, domenica 23 agosto.

Casi totali da inizio emergenza = 10.645 (+28), di cui 1.371 individuati da screening e 9.274 in pazienti sintomatici

Attualmente positivi = 1.372 (+8)

19 (+0) in ospedale (di cui 1 in terapia intensiva / UTI, +0)

379 in isolamento domiciliare (+23)

 

Nuovi positivi:

2 Asl1 (1 contatto di caso, 1 segnalazione da Dipartimento prevenzione)

2 Asl2 (2 contatti di caso di cui 1 link grigliata)

12 Asl3 e Area Metropolitana (9 contatti di caso, 3 segnalazioni Dipartimento prevenzione)

12 Asl5 (1 rientro viaggio estero, 8 contatti di caso, 3 segnalazione Dipartimento prevenzione)

Alisa precisa che la specificazione della Asl non è riferita alla residenza delle persone bensì alla sede territoriale dei laboratori dove è stato refertato il tampone

Guariti non più positivi = 7.702 (+20)

Deceduti = 1.571 (+0)

Tamponi = 223.155 (+1.537)

Ospedalizzati:

Asl1 = 4

Asl2 = 3

San Martino = 3 (1 UTI)

Gaslini = 4

Asl4 = 1

Asl5 = 4

Attualmente positivi per residenza:

IM = 72 (+2)

SV = 223 (-3)

GE = 806 (-5)

SP = 78 (+10)

Fuori regione = 64 (+2)

Altro o in fase di verifica = 129 (+2)

Sorveglianze attive (contatti di positivi) = 1.239

Asl1 = 77

Asl2 = 279

Asl3 = 409

Asl4 = 230

Asl5 = 344

Carlo Bagnasco a Sarzana: "Forza Italia al lavoro in vista delle regionali"

Super User 23 Agosto 2020 502 Visite

Visita sarzanese per il coordinatore regionale di Forza Italia Carlo Bagnasco, che ha incontrato la presidente del Club Forza Silvio Valentina Camilli e alcuni militanti e simpatizzanti del partito. Presente anche la candidata alle elezioni regionali Maria Luisa Galbiati. Due i temi al centro dell’incontro: la campagna elettorale in vista del voto del 20 e 21 settembre prossimi e la riorganizzazione del partito sul territorio.
“Anche a Sarzana, grazie all’impegno e alla passione di Valentina Camilli e del suo Club Forza Silvio, stiamo lavorando per rafforzare il nostro movimento politico”, ha dichiarato Bagnasco al termine dell’incontro. “Durante il confronto – ha aggiunto - è emersa la necessità di procedere quanto prima alla ricostituzione di un coordinamento cittadino, a cui provvederò di concerto con il coordinatore provinciale subito dopo le elezioni regionali, che rappresentano per noi un appuntamento fondamentale, oltre che un banco di prova per il progetto di riunificazione e allargamento dell’area moderata del centrodestra. In quest’ottica ho chiesto all’amica Valentina di coordinare le iniziative del partito a Sarzana in questa campagna elettorale, con l’aiuto e la collaborazione della sua squadra, che in questi anni non ha mai fatto venire meno il sostegno a Forza Italia e ne ha garantito la presenza in un territorio importante come quello sarzanese”, ha concluso il coordinatore regionale.

Regionali, Carlo Carpi presenta la sua lista dal carcere

Super User 23 Agosto 2020 1231 Visite

Dal carcere di Sanremo, dove sta scontando una pena (18 mesi, di cui 13 già scontati tra Marassi e Valle Armea) per diffamazione e calunnia, l’imprenditore genovese Carlo Carpi ha presentato la sua lista, Carlo Carpi - Graf (Gruppo Radicale Adele Faccio, unica associazione radicale territoriale in Liguria), con la quale si candida a governare la Regione Liguria.
Rampollo di una nota famiglia di imprenditori, il nonno fu uno tra i primi in Italia nel settore dell’acciaio, Carpi si era già candidato a sindaco alle comunali di Sanremo e Imperia.

QUESTI I NOMI DEI CANDIDATI

GENOVA

1) Gian Piero Buscaglia

2) Cornelia Matei Detta Coca

3) Carlo Carpi

4) Silvana Caracciolo

5) Paolo Verduci

6) Giovanna Olivari

7) Giuseppe Ingrassia

8) Mariastella Grasso

IMPERIA

1) Gian Piero Buscaglia

2) Cornelia Matei Detta Coca

3) Carlo Carpi

4) Silvana Caracciolo

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip