Skin ADV

Notizie

L’attivismo del circolo Fratelli d'Italia di Rapallo

Super User 11 Novembre 2019 340 Visite

Ieri, il Circolo di Fratelli d’Italia di Rapallo ha raccolto le firme per quattro proposte di legge di iniziativa popolare: elezione diretta del Capo dello Stato, abolizione dei senatori a vita, inserimento nella Costituzione di un tetto massimo della pressione fiscale e supremazia dell’ordinamento giuridico italiano su quello europeo.
“E’ stato un successo: abbiamo raccolto un centinaio di firme e fatto tre iscritti al partito in meno di due ore. E sabato 16 novembre, dalle 15:00 alle 18:30, ci sarà nuovamente il nostro banchetto in piazza da Vigo”, ha spiegato l’attivissimo presidente del circolo, Gianni Arena.

Iraq, Toti: "la Liguria aspetta il ritorno dei suoi ragazzi"

Super User 11 Novembre 2019 168 Visite

"Tra i 5 soldati italiani feriti nell’attentato in Iraq, tre appartengono al gruppo operativo incursori  di Comsubin, il reparto di forze speciali della Marina Militare che ha sede a Le Grazie nel Comune di Porto Venere, La Spezia. Ai feriti, alle loro famiglie e all’ammiraglio Massimiliano Rossi, comandante di Comsubin, va l’abbraccio di tutta la Liguria, che aspetta il ritorno dei suoi ragazzi a casa", così il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti in una nota.

Sanità, Ardenti: “al San Paolo il tassello che mancava”

Super User 11 Novembre 2019 150 Visite

“L’Area cure infermieristiche ospedale territorio, inaugurata venerdì scorso alla presenza del presidente Giovanni Toti e dell’assessore regionale Sonia Viale, che ringrazio per il loro proficuo lavoro, è approdata nell’Asl2 dopo le esperienze maturate negli ultimi due anni al Galliera e all’Istituto Brignole di Genova con risultati molto importanti. A Savona, inoltre, è stata introdotta la partecipazione dei medici di famiglia, che è una componente fondamentale di questo progetto sul nostro territorio”.

Lo ha dichiarato oggi il vice capogruppo regionale Paolo Ardenti (Lega).

“Dopo la sperimentazione - ha aggiunto Ardenti - dell’infermiere di famiglia e comunità (avviata con i progetti delle Aree interne e dell’Asl2 in Valbormida) e l’apertura dei Centri per i disturbi cognitivi e le demenze, questo reparto a conduzione infermieristica rappresenta un ulteriore collegamento ospedale/territorio. Ossia un luogo in cui i pazienti, le loro famiglie e tutti coloro che si prendono cura della nostra salute, si incontrano per trovare e dare le soluzioni più idonee.

Potranno accedere al reparto coloro che appartengono alle fasce più deboli della popolazione e devono essere dimessi dall’ospedale, ma che hanno l’esigenza di rimanere ancora per un periodo in un luogo ‘protetto’. Oppure pazienti che sono assistiti in ambito domiciliare dal proprio medico di famiglia, ma che hanno bisogno di un periodo di osservazione costante perché affetti da patologie croniche non sufficientemente compensate.

I famigliari avranno quindi la possibilità di stare vicino ai propri cari senza limiti di orari, ci sarà un costante rapporto tra i professionisti ospedalieri e il medico di famiglia e, soprattutto, molta attenzione nel dare le giuste indicazioni ai parenti che poi a casa dovranno prendersi cura del paziente.

Purtroppo il dibattito politico sulla sanità continua a concentrarsi solo su esigenze di tipo puramente sanitario e si dimentica di toccare invece quella che è la quotidianità della malattia, lasciando troppo spesso alle persone e alle famiglie l’impressione di essere abbandonate a se stesse.

Pertanto, da un lato va senz’altro riconosciuto all’assessore Viale il merito di avere perseguito un obiettivo fondamentale per il benessere dei cittadini, lavorando su ciò che in Liguria mancava. E cioè l’attenzione su quella parte di popolazione fragile che ha bisogno di risposte semplici e quotidiane, che è poi la stragrande maggioranza dei pazienti liguri.

Dall’altro lato, va dato a tutte le professioni sanitarie il merito di avere mantenuta viva l’attenzione sulla necessità di ‘umanizzazione’ del sistema sanitario, portando nuove energie e vitalità nei progetti di riforma.

Un percorso lungo e faticoso, fatto silenziosamente in 4 anni di proficuo lavoro, che ora ci permette di ricostruire tassello dopo tassello un sistema sanitario intorno ai nostri malati”.

Il vicepresidente della Camera Rampelli a Genova

Super User 10 Novembre 2019 161 Visite

Il vicepresidente della Camera dei Deputati Fabio Rampelli interverrà lunedì 11 novembre alle 16.30 presso l'Hotel Melià (via Corsica 4, Genova) al convegno, organizzato dall'assessore regionale Gianni Berrino, dal titolo "Uomo, Terra e Identità - Ambiente, lavoro, futuro: per uno sviluppo sostenibile".

Interverranno anche: Augusto Sartori (consigliere regionale di Fratelli d'Italia), Andrea Cacciavillani (presidente di Direzione Nazionale GN), Massimiliano Iacobucci (portavoce regionale di Fratelli d'Italia), Paolo Corsiglia (Camera di Commercio di Genova), Fabio Roscani (presidente Gioventù Nazionale), Edoardo Sylos Labini (editore di Cultura Identità). Moderatore del convegno il giornalista de "Il Secolo XIX" Mario De Fazio. 

Regionali 2020, Toti non ha più ostacoli

Super User 10 Novembre 2019 665 Visite

Giovanni Toti non ha più ostacoli verso le regionali 2020. Si sapeva già da tempo, soprattutto dopo le rassicurazioni di Edoardo Rixi, ma i noti contrasti tra il governatore e il Cavaliere avevano fatto nascere qualche dubbio sul candidato di Forza Italia in Liguria.
Ieri, in visita a Chiavari per l’inaugurazione della nuova sede degli azzurri, Mariastella Gelmini, capogruppo dei forzisti alla Camera, ha detto chiaramente che la scissione di Cambiamo! è stata dolorosa, ma Forza Italia, a differenza della sinistra, non porta rancore e, pertanto, sosterrà Toti.
Dopo il via libera di Berlusconi, l'incertezza dell'Altra Italia e il flop della coalizione PD-M5S alle elezioni in Umbria, Toti ha strade e ponti spianati verso il bis. Anche perché il viadotto sul Polcevera sarà pronto prima delle elezioni.

Il video delle interviste a Mariastella Gelmini, Roberto Bagnasco, Roberto Cassinelli, Giuseppe Costa, Carlo Bagnasco, Claudio Muzio, Guido Grillo, Mario Mascia, Silvia Garibaldi e Giancarlo Vinacci.

Gelmini: “Giovanni Toti ha lavorato bene”

Super User 09 Novembre 2019 268 Visite

“Noi abbiamo subito in Liguria una scissione dolorosa, ma non siamo come la sinistra, non portiamo rancore. Pensiamo che i liguri debbano essere messi al primo posto e quindi per noi la conferma del governo di centrodestra della regione è una priorità. Giovanni Toti in questa regione ha lavorato bene, il centrodestra è unito e per noi è importante non solo vincere in Emilia Romagna e in quelle regioni dove non abbiamo mai governato, ma confermare il buon governo di centrodestra in Liguria così come in Veneto. Forza Italia è in campo con una propria lista, con i propri candidati e con i propri dirigenti per favorire la conferma del centrodestra alla guida della regione”. E’ quanto dichiarato dalla capogruppo dei forzisti alla Camera, Mariastella Gelmini, a margine dell’inaugurazione della nuova sede di Forza Italia a Chiavari.

Trent'anni fa la caduta del muro di Berlino

Super User 09 Novembre 2019 174 Visite

Uno dei ricordi più intensi ed indelebili dei miei tanti viaggi intorno al mondo risale al Capodanno  tra il 1987 ed il 1988 a Berlino. Occasione nella quale visitai la città, compresa la sua parte Est. Potendolo fare, io, italiano, e godendo di quella libertà negata invece ai berlinesi di poter passare da Ovest ad Est e viceversa.

Quando terminò la visita nella parte sotto l'egemonia dell'allora ex Urss, accanto al pullman che ci riportava nella parte libera della città, si erano schierati molti giovani dell'Est che ci salutavano agitando le mani.

Nel loro volto c'era la tristezza infinita di chi non poteva seguirci e sognava di poterlo fare superando la barriera invalicabile come noi, turisti stranieri, che tornavamo nella Berlino che aveva salutato l'anno nuovo con luci e fuochi di artificio contro l'assoluto grigiore della zona oltre il muro, dove la vita pareva quella italiana anni '50, anzi peggio perché almeno noi avevamo speranze di un futuro migliore.

Quei ragazzi mi commossero e mi fecero venire le lacrime agli occhi perché io, con cultura di libertà e democrazia come compete ad ogni essere umano, scorgevo in quei volti tristi l'orrore della costrizione e di ogni dittatura. E quando, poco più di un anno dopo, arrivò la notizia quasi improvvisa e persino inaspettata dell'abbattimento di quel muro truce ed odioso, mi tornarono le lacrime agli occhi ma dalla gioia ed il mio pensiero corse immediatamente a quei giovani. A quei volti indelebili nella mia memoria che cercavo persino di scorgere tra la moltitudine di persone che picconavano il muro.

Una vergogna per l'umanità da quando venne eretto. Un'offesa alla libertà ed alla dignità umana. E non c'entra che fosse “rosso” o di qualunque altro colore perché l'orrore è che uomini sequestrino la libertà di altri uomini, impediscano la libertà di movimenti.

Del resto che fosse un sopruso ed un'angheria lo dicono i 140 ed oltre morti cercando di superare quel muro e raggiungere l'altra parte di Berlino. Pare che invece circa 5 mila ce l'abbiano fatta. Ma si tratta di cifre mai accertate con sicurezza, indicative però di come una generazione abbia sofferto di quel muro, orrido come tutti i muri che dividono ed impediscono la libera circolazione della persone.

La segregazione, quella sorta di prigione che era delimitata dal muro, durò 28 anni da quando in poche, calde giornate estive, dal 13 agosto 1961, venne costruito a tempo di record e con un'ingegneria tanto malsana quanto eccellente da un punto di vista tecnico. L'uomo sa fare bene le cose, anche quando le fa nel male! E venne costruito per impedire l'esodo da Est a Ovest, dopo che tra la fine della guerra ed il 1961 erano “emigrati” ad Ovest oltre 2 milioni e 600 mila tedeschi su 17 milioni. Lungo quasi 155 chilometri, alto quasi quattro metri, fu costruito di domenica ed in periodo vacanze, tagliando in due persino dei condomini.

Poi la svolta storica, la perestrojka, Gorbaciov, il Papa polacco, la storia sa voltare pagina. Oggi il muro, definitivamente caduto a dicembre '89, è una sorta di attrazione turistica a Berlino, città peraltro splendida, vivace, ricca di vita e movimento e dove sono tornato a muro demolito. I turisti ne guardano i resti, le vecchie garitte dei temibili vopo, acronimo per definire gli agenti della Volkspolizei.

A vedere tutto questo pare impossibile che quel muro rappresentasse uno dei tanti orrori dei quali è stata capace l'umanità. Lezioni delle storia che tutti dobbiamo apprendere. Come il bestiale, indelebile olocausto contro gli ebrei, da non dimenticare mai e da annoverare tra le turpitudini peggiori che la “razza” umana abbia mai concepito ed attuato. Da allora è cambiato il mondo anche se ingiustizie, crudeltà, violenze persistono ed abbondano. Sia impegno di tutti abbatterle, come è avvenuto per il muro di Berlino.

Dino Frambati

Bucci inaugurerà il Circolo dell’Amicizia

Super User 09 Novembre 2019 275 Visite

Sabato 9 novembre, alle ore 16:00, in via Paolo Toscanelli 94 a Sestri Ponente, sarà inaugurato il "Circolo dell'Amicizia", l'associazione culturale presieduta da Emanuele Arbato che ha come obbiettivo il contrasto al degrado del quartiere.
Al taglio del nastro ci saranno anche il sindaco Marco Bucci, l’amministratore di A.R.T.E Girolamo Cotena, il consigliere comunale Guido Grillo, che ha organizzato la manifestazione, e i forzisti Roberto Bagnasco e Daniele Bonuso, entrambi presenti in mattinata all’inaugurazione della nuova sede di Forza Italia di Chiavari.

I forzisti liguri attendono sempre il loro coordinatore

Super User 08 Novembre 2019 379 Visite

Dopo l’uscita da Forza Italia del senatore Sandro Biasotti, i forzisti liguri sono sempre in attesa del loro nuovo coordinatore regionale.
Da mesi si parla di Giorgio Mulé come successore di Biasotti, addirittura si era detto che la nomina sarebbe stata annunciata subito dopo le elezioni in Umbria. Ma a distanza di quasi due settimane dal voto umbro di questo avvicendamento non si sa nulla.
Rumors parlano di maldipancia all’interno degli azzurri che vorrebbero come guida una figura più radicata sul territorio e meno in contrasto con il governatore Giovanni Toti. Identikit che non corrisponde certamente all’ex direttore di Panorama.
Domani, la capogruppo dei forzisti alla Camera Mariastella Gelmini inaugurerà la nuova sede di Forza Italia a Chiavari. Sarà l’occasione per annunciare il nuovo coordinatore regionale? Se sì, chi?

Ilva, Toti e Bucci chiedono incontro con Conte

Super User 08 Novembre 2019 114 Visite

“Un incontro con il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, per affrontare l'impatto che la preoccupante situazione dello stabilimento ex Ilva di Genova Cornigliano potrebbe determinare sul nostro territorio". Lo chiedono, in una lettera congiunta invitata poco fa a Roma, il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e il sindaco di Genova, Marco Bucci.

“È necessario trovare soluzioni concrete e di prospettiva il più rapidamente possibile  – commentano Toti e Bucci – per tutelare i lavoratori e una realtà industriale strategica per tutto il Paese”.

Le precisazioni di Bagnasco sull’incontro in Procura

Super User 07 Novembre 2019 284 Visite

Pubblichiamo la lettera del sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, con la quale chiarisce su come si è svolto l'incontro in Procura a Genova.

Di seguito, alcune puntualizzazioni riguardo quanto pubblicato da alcuni organi di stampa in merito ad un incontro a cui ho preso parte ieri, mercoledì 6 novembre, presso gli uffici della Procura di Genova.

Prima di tutto, la convocazione da parte della Procura era finalizzata al ritiro della modulistica per lo smaltimento di alcuni cassonetti sotto sequestro ancora presenti nell’area del porto Carlo Riva e per ricevere informazioni a riguardo in modo da mettere in atto le procedure più corrette.

Altre inesattezze contenute negli articoli riguardano la presenza dei miei avvocati all’incontro: non è vero, mi sono recato in Procura accompagnato dal dirigente della Rip. III, Fabrizio Cantoni, responsabile del procedimento. Ho incontrato alcuni legali presso gli uffici della Procura, che mi hanno semplicemente indicato l’ascensore da prendere per raggiungere l’ufficio in cui ritirare la modulistica.

E ancora: negli articoli si parla di un colloquio con il magistrato durato due ore. Assolutamente no: avevo appuntamento alle 11 e alle 11:18 sono uscito dall’ufficio, dopo un colloquio molto sereno. Inoltre, dopo di me aveva appuntamento per lo stesso motivo il sindaco di Massa, e dopo ancora il primo cittadino di Carrara. Questo particolare, però, non è stato riportato dagli organi di stampa.

Mi ritengo amareggiato per non essere stato contattato dai giornalisti che hanno firmato gli articoli per ascoltare la mia versione dei fatti. Sarebbe stata sufficiente una telefonata. Spero quindi che questa richiesta di rettifica trovi adeguato spazio in risposta a quanto pubblicato sull’argomento.

Carlo Bagnasco
Sindaco di Rapallo

E' genovese l'uomo dei Giochi Milano-Cortina

Super User 07 Novembre 2019 252 Visite

E' genovese l'uomo dei Giochi Milano-Cortina. E' Vincenzo Novari, 60 anni, fondatore, una ventina di anni fa, della compagnia telefonica 3 Italia, che presentò in una conferenza stampa nella sede della Regione Liguria. Il ceo di Milano-Cortina 2026 è stato il prescelto in una short list che comprendeva l'ex ad di Sky Tom Mockridge, Alberto Baldan, ex Rinascente e Grandi Stazioni e Stefano Domenicali, ex direttore della Ferrari, oggi in Lamborghini.

#lamoleskinedimauroboccaccio

Fuochi d'artificio a De Ferrari rimandati causa maltempo

Super User 07 Novembre 2019 196 Visite

Regione Liguria ha fatto sapere che lo spettacolo pirotecnico previsto per questa sera, giovedì 7 novembre in occasione della prima del musical "Aggiungi un posto a tavola" al Carlo Felice, è rimandato a data da destinarsi a causa delle avverse condizioni meteo.

Rimandata dunque anche l'animazione pomeridiana in attesa dei fuochi d'artificio con la degustazione di farinata e birra artigianale.

Ilaria Cavo: “sono passata dal raccontare al fare”

Super User 07 Novembre 2019 244 Visite

“Sono passata dal raccontare al fare”. Così Ilaria Cavo ha detto del suo passaggio da giornalista ad assessore regionale. Nella bella chiacchierata con Vittorio Sirianni, Cavo ha ripercorso la sua carriera da cronista e ricordato le cose fatte da assessore. Adesso è pronta a impegnarsi in "Cambiamo!".

IL VIDEO

Turismo, Berrino: “a Londra una due giorni molto positiva”

Super User 06 Novembre 2019 144 Visite

“È stata una due giorni molto positiva che ha consentito di consolidare i rapporti esistenti ponendo anche le basi per future collaborazioni”. Così l’assessore al Turismo di Regione Liguria Gianni Berrino che oggi è intervenuto agli incontri previsti per la seconda giornata della missione di Regione Liguria a Londra.

“Oggi la giornata è stata dedicata agli incontri istituzionali – ha spiegato Berrino - con il principe Michael di Kent e alcuni importanti esponenti del mondo imprenditoriale ed economico al Naval Club, con il console generale a Londra Marco Villani e con l’ambasciatore d’Italia a Londra Raffaele Trombetta”.

Nella giornata di ieri invece la Liguria, è stata protagonista al World Travel Market, tra i più importanti eventi mondiali dedicati agli operatori del comparto: “Dopo l’intervento alla conferenza inaugurale di Enit Italia – ha ricordato l’assessore regionale al Turismo - presso il nostro grande stand abbiamo presentato alla stampa inglese il nuovo prodotto “Liguria immersive experience” per invitare i turisti a visitare la nostra regione, proponendo loro un’offerta integrata e ‘immersiva’, a 360 gradi: non solo mare blu e spiagge, considerato che siamo la prima regione in Italia per numero di Bandiere blu, ma anche sapori, tradizioni artistiche e culturali e poi i profumi della nostra natura con i parchi nazionali e regionali, le nostre aree marine protette. La promozione delle nostre eccellenze enogastronomiche si è realizzata anche attraverso un incontro organizzato da Agenzia In Liguria e Camera di Commercio in cui un gruppo di food blogger e influencer inglesi ha potuto assaporare i piatti della nostra tradizione rivistati in chiave innovativa da Marco Visciola e Cosimo Bunicelli, i due chef liguri vincitori del Food and Green Village, la manifestazione di Regione Liguria e Agenzia che si è svolta a maggio a Genova”.

La missione di Regione Liguria si chiuderà questa sera con l’incontro con Theresa May, politica britannica, già leader del Partito conservatore e Primo ministro del Regno Unito fino al luglio scorso. L’incontro è organizzato dal St George’s Club, nato nel 2008 con l’obiettivo di promuovere il gemellaggio tra Genova e la Liguria e la città di Londra, implementando le relazioni culturali ed economiche. Parteciperanno il presidente del St George’s Club Domenic Pini e alcuni dei suoi componenti più importanti tra cui Valerie Levine (Ceo Ecogreen Resources Ltd) e Malcom Farrow (presidente del The Flag Institute) oltre ad esponenti del mondo dello shipping e dei settori immobiliare e finanziario inglesi.

Anche a Genova una commissione Segre

Super User 06 Novembre 2019 346 Visite

A Palazzo Tursi c'è voluta quasi un'ora di confronto in Conferenza Capogruppo ma alla fine è stata approvata all'unanimità la proposta del capogruppo di Forza Italia Mario Mascia di convocare in via urgente la commissione Affari generali, presieduta da Paolo Putti, invitando i rappresentanti della comunità ebraica e le scuole.

Le opposizioni a trazione giallo rossa, sull'onda lunga del 'caso Segre', erano pronte a dare battaglia per l'istituzione di una commissione speciale che però avrebbe allungato i tempi di discussione, coi necessari passaggi consiliari imposti dal regolamento comunale.

L'appuntamento sarà con tutta probabilità fissato già a lunedì prossimo per parlare di antisemitismo, intolleranza, violenza ed hate speech.

I due fedelissimi tigullini di Forza Italia, Roberto e Carlo Bagnasco, con Silvio Berlusconi

Forza (Altra) Italia in Liguria punta al 3%?

Super User 06 Novembre 2019 152 Visite

I sondaggi nazionali affermano che gli azzurri reggono tutto sommato, in taluni casi addirittura guadagnano in attesa di capire cosa deciderà un altro big di Forza Italia, la campana Mara Carfagna. Infatti, le ultime rilevazioni, danno quel che resta del movimento nato nel 1993 da Silvio Berlusconi, tra il 5 ed il 6%. Terza forza politica del centrodestra dopo una Lega che oscilla al 32% e i Fratelli d’Italia tra l’8 ed il 9%.
Ma in Liguria, la patria di Giovanni Toti, la situazione è drammatica. Se nei sondaggi nazionali “Cambiamo!” non figura nemmeno tra i primi sette partiti (Lega, Pd, Movimento 5 Stelle, Fratelli d’Italia, Italia Viva di Matteo Renzi, La Sinistra, Più Europa), nella nostra regione il movimento del Governatore ligure oscilla oltre il 10%. Inoltre, buona parte del gruppo che reggeva le sorti di Forza Italia è passata armi e bagagli con Toti: ad Imperia l’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola, a Savona Angelo Vaccarezza, a Genova Lilli Lauro e Stefano Anzalone, a La Spezia il sindaco Pierluigi Peracchini.
Stando all’attuale legge elettorale regionale, per entrare in piazza De Ferrari, basta un 3%, ma Forza Italia (sempre che si chiamerà così nella prossima primavera, infatti è già partita l’operazione “L’Altra Italia”) riuscirà in questo intento? I pochi fedelissimi del Cavaliere, su tutti il nuovo coordinatore Giorgio Mulè (che ligure non è, un dettaglio importante per alcuni che lo considerano un paracadutato dall’alto), il consigliere regionale del levante Claudio Muzio , l’ex sindaco di Rapallo Roberto Bagnasco e suo figlio Carlo Bagnasco, attuale primo cittadino ruentino, e l’attivissimo Lionetti con i suoi circoli azzurri a Genova, sono già al lavoro.

Il sindaco Bucci incontra il principe di Kent

Super User 05 Novembre 2019 337 Visite

Grande interesse per Genova e la Liguria al World Travel Market di Londra, il principale evento mondiale dell'industria dei viaggi in programma fino al 6 novembre nella capitale d’oltremanica.

Oggi, il momento centrale della giornata si è svolto al “The Naval Club”, storico circolo londinese, dove il sindaco Marco Bucci ha incontrato il principe Michael di Kent, cugino primo della regina Elisabetta II. La delegazione genovese ha così contraccambiato l’ospitalità che Sua Altezza Reale aveva ricevuto ai primi di settembre nella nostra città.

In mattinata intervista con Francine L'Acqua, anchor woman di Bloomberg TV, emittente diffusa a livello mondiale. Il Sindaco ha parlato dell'avanzamento dei lavori del Ponte sul Polcevera, dell'attuale momento di crescita dell'economia genovese, della strategia di attrazione investimenti del Comune e delle motivazioni per cui investire a Genova. A seguire incontro con Macquarie Bank e Capital, sul tema delle infrastrutture.

Il sindaco ha poi incontrato (su iniziativa del St. George Club, recentemente fondato dagli ambasciatori di Genova residenti a Londra), al The Naval Club, altri esponenti di spicco della City: imprese, aziende, banche e fondi di investimento, camere di commercio straniere. Come ricordato, in questa occasione la delegazione genovese è stata ricevuta da S.A.R. il Principe di Kent.

Dopo l'incontro all'Arts Club con il Console Generale d'Italia Marco Villani, il programma prevedeva appuntamenti con i vertici di Kreos Capital, grande società finanziaria, per discutere in particolare di investimenti nell'hi tech.

Nel pomeriggio incontro con l'Ambasciatore d'Italia Raffaele Trombetta. A seguire incontri con Rocco Forte, il massimo proprietario e operatore di hotel extra lusso in Europa, e con British Airways, per discutere di adeguamenti degli orari al fine di sostenere un aumento dei flussi turistici e del traffico business da e verso Genova. 

In serata il Sindaco, sempre su iniziativa del St. George Club, incontro con altri esponenti del mondo economico e culturale londinese, dell'aristocrazia e del mondo dello shipping. Presente alla cena anche l'ex Primo Ministro Theresa May.

Nella giornata di ieri, dopo l’inaugurazione dello spazio “Italia” dove, insieme al comune di Genova e alla regione Liguria, erano presenti l’ambasciatore italiano a Londra Raffaele Trombetta, con rappresentanti delle regioni Abruzzo, Veneto, Sicilia e del comune di Milano, è stato Giorgio Palmucci, presidente Enit, agenzia nazionale del turismo in Italia, a sottolineare la notevole crescita del turismo verso l'Italia, in particolare dai paesi extra Unione europea.

La Liguria ha presentato, divertendo e emozionando, la realtà virtuale del “Liguria Immersive Experience”, in cui la nostra regione, pur non molto meno estesa rispetto ad altre, è in grado di offrire una grande varietà di esperienze.

Nell’occasione il sindaco Marco Bucci ha parlato alla stampa e agli operatori di alcune delle più importanti iniziative che saranno organizzate e realizzate a partire dal 2020 dalla nostra città.

Il primo cittadino ha anche evidenziato alcuni elementi di forza della “destinazione” Genova come meta turistica: tra questi, il peso e l’importanza che i Rolli Days hanno assunto negli anni e l’appartenenza della città al patrimonio Unesco.

Il sindaco Bucci ha parlato poi della organizzazione della finale della Ocean Race che avverrà nel 2022 e il prossimo appuntamento, nella capitale statunitense di Washington, con la mostra “A superb Baroque” che l’anno venturo permetterà di presentare in uno scenario unico i capolavori del barocco genovese, mostra che successivamente arriverà a Roma per poi approdare a Genova.

C’è stato anche un momento conviviale con i piatti tipici della tradizione gastronomica genovese, organizzato da Regione Liguria e Agenzia InLiguria.

Nel pomeriggio Marco Bucci con Barbara Grosso, assessore alle politiche culturali, e a Laura Gaggero, assessore al marketing territoriale, hanno incontrato media, tour operator e compagnie aeree nella Vip Lounge dell’esposizione riservata ai membri di ITT (Institute for Travel and Tourism, organizzazione che riunisce i vertici del settore nel Regno Unito).

In particolare il sindaco ha incontrato il responsabile del network inglese National Geographic, con il quale è stato concordato un educational dedicato al cibo e agli sport del mare.

Incontri anche con Apple House Travel, tour operator e agenzia di prenotazione specializzato nel settore studenti e sport ed Expedia, agenzia viaggi online; la giornata è continuata con altre riunioni del sindaco con il business development manager di Alitalia UK e con il responsabile del centro di produzione di Sky UK, quest’ultimo sarà invitato a dicembre nella nostra città per un educational che racconterà il tifo calcistico cittadino, in occasione del derby Genoa-Sampdoria.

Lilli Lauro: “la Salvatore mi ha dato della pesciaia”

Super User 05 Novembre 2019 543 Visite

“Ennesimo episodio di spregio da parte del Movimento 5 Stelle. Durante la seduta del Consiglio Regionale, Alice Salvatore, leader dei grillini, ha provato a insultarmi dandomi con sprezzo della “pesciaia”. La Salvatore ha mancato di rispetto a me, al Consiglio Regionale, ma soprattutto a tutti i pescivendoli e a tutti coloro che lavorano e faticano. Dopotutto da una che non ha mai lavorato e il cui capo è Luigi Di Maio (certamente non noto per essere uno stakanovista) non mi aspetto proprio nulla”. Ha scritto su Facebook la consigliera regionale Lilli Lauro (Lista Toti), che dalla foto del post più che una pesciaia sembra una fioraia.

La campagna contro il fumo della pompe funebri

Super User 05 Novembre 2019 127 Visite

La Generale, primaria società genovese di pompe funebri in Italia, ha realizzato una campagna promozionale contro la dipendenza dal tabacco.
“Il fumo uccide. Fidati, allungati la vita”, si legge nello slogan scritto sui manifesti.
Un consiglio assolutamente disinteressato da seguire.

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip