Skin ADV

In “Voler scrivere” la grande passione di Maria Luisa Bressani, giornalista e scrittrice

L'autrice Maria Luisa Bressani con il suo cagnolino e la copertina del libro

Ultimo libro della lunga serie della sua produzione, rappresenta un amarcord che fa quasi storia, induce a riflettere, narra un'epoca della nostra vita che sembra lontana ma, in fondo, è solo ieri.

“Voler scrivere”, edito da Stefano Termanini, è una raccolta di scritti della giornalista di rara emozione. Ma la bellezza del libro sta soprattutto nel fatto che questi scritti, quasi quarantenni, sono attualizzati al terzo millennio.

Opera trans generazionale, produce nel lettore attrazione ed interesse per la puntigliosa e precisa narrazione, mai fredda ma sempre partecipata della Bressani.

Quasi 300 le pagine, che si scorrono con rapidità, senza mai annoiarsi anche quando il lettore sia troppo giovane per aver vissuto quegli anni descritti nel libro.

Maria Luisa Bressani vanta oltre 30 anni di giornalismo, avendo lavorato per testate prestigiose, ultima in ordine di tempo, quella de “Il Giornale” ai tempi di Montanelli. Ma anche per il glorioso “Corriere Mercantile”, “Il Letimbro”, organo della Curia savonese, “Repubblica”, “La Trebbia” e “Il Cittadino”.

Scrittrice e giornalista colta, è donna di grande statura anche nel privato, nonna dolcissima di ben sei nipoti, mentre la scrittura è una sua irrefrenabile tensione; le nasce dal cuore, le fa esternare sentimenti nobili e pensieri mai banali.

La lettura è piacevole anche per un linguaggio ricco, elegante ed assai preciso e corretto.

Dino Frambati

 

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip