Skin ADV

A Calvari il Dante migrante e le storie alimentari dei fontanini d’America

Primo appuntamento, sabato 21 agosto, alle 19, nei giardini del Lascito Cuneo, a Calvari, con la rassegna #Dantemigrante, promossa dal Comune di San Colombano Certenoli nell’ambito di Expo Fontanabuona Tigullio Smart 20121. Un evento tra musica, letture e cibo di una comunità fontanina.

San Colombano Certenoli, con diversi appuntamenti, per i 700 anni dalla morte, ricorda Dante costretto a lasciare Firenze, dove non tornerà più come i tanti sancolombanesi emigrati nelle Americhe.

San Colombano fa parte dei piccoli centri italiani che ospitano opere dedicate a Dante Alighieri con i leggii in località Scaruglia, al centro del ponte dedicato a Dante Alighieri, sul torrente Lavagna, la “Fiumana Bella”, citata dal Sommo Poeta nel XIX Canto del Purgatorio.

Il borgo della Fontanabuona è particolarmente legato anche alla città di Ravenna dove riposano le spoglie di Dante Alighieri. Negli Antichi Chiostri Francescani, accanto alla Tomba di Dante, è conservata una lastra donata alla città di Ravenna in occasione dell’inaugurazione del Ponte Scaruglia, nel 1981.

A partire dalle 19, nei giardini del Lascito Cuneo, a Calvari, sabato si parlerà dell’importanza del cibo delle comunità dei nostri emigranti a New York, San Francisco e in altre città, cibo che lontano da casa cercava di ricordare, spesso a fatica, la famiglia e le abitudini di una volta.

La tavola degli emigranti sarà l’occasione per ricordare Elsie Garaventa, la mamma di Vivian Cardia, rappresentante dei “Liguri nel Mondo” di New York. 

Nell’ottobre di due anni fa Vivian Cardia venne a San Colombano Certenoli accompagnata dai cugini chiavaresi e fece una donazione di settemila dollari che ha consentito di recuperare il sentiero che conduce al masso di Cichero, favorendo non poco lo sviluppo delle ricerche da parte degli studiosi.

La famiglia di Elsie Cardia, originaria di Rossi di Lumarzo, come Natalina Garaventa, mamma di Frank Sinatra, acquisì il ristorante Beatrice Inn nell’West Village nel 1955. Lo gestì per 50 anni, una storia leggendaria. 

Beatrice Inn diventò un ritrovo di famosi musicisti, istituzioni, scrittori, attori e registi fra i quali Woody Allen che nel ristorante di Elsie girò alcune scene del film “Another Woman” con Mia Farrow.

Introdotta dal sindaco di San Colombano Certenoli Carla Casella, la serata sarà condotta da Mauro Boccaccio, con Maura Ferrari.

L’ingresso al Lascito Cuneo è libero, nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip