Skin ADV

Carlo Felice, Toti: “Pronti a finanziare l’accademia per i nuovi tecnici con il Fondo sociale europeo”

Giovanni Toti

“Come Regione Liguria siamo pronti a finanziare, attraverso il Fondo Sociale Europeo e la sua programmazione 2021 – 2027, l’Accademia per i nuovi tecnici con sede presso il Teatro Carlo Felice. Si tratta di una bellissima proposta presentata dal sovrintendente Claudio Orazi che abbiamo già iniziato ad approfondire, complice il fatto che siamo all’inizio della programmazione europea del Fondo Sociale, che finanzia la formazione professionale e le politiche attive del lavoro. L’accademia può essere uno dei veri fattori innovativi di questo teatro per i prossimi cinque anni, risponde infatti ad un bisogno, sia artistico, sia occupazionale e possiamo contare anche sulla fortunata coincidenza di aver allineato il fondo sociale europeo”. Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti nel corso della presentazione della nuova stagione Lirica e Sinfonica 2022-2023 del Teatro dell’Opera di Genova.

“Il Carlo Felice – ha aggiunto Toti - ha fatto un grande sforzo non solo artistico, ma di tenuta, dopo due anni di Covid in cui reggere alle sale vuote non è stato facile. Eppure proprio in quel periodo si è manifestata la maggiore creatività, ricordo alcuni momenti quando abbiamo tenuto accesa la fiammella di questa istituzione e oggi siamo proti a riesplodere. Quando il sovrintendente è arrivato ci siamo detti che volevamo fare di questa fondazione un luogo che riacquistasse la centralità che un’Istituzione come questa merita nel panorama artistico italiano. Siamo sulla strada giusta anche se scontiamo, anche in termini finanziari, i problemi del passato e una sottovalutazione complessiva della qualità. Oggi abbiamo voluto puntare proprio sulla qualità in modo che nessuno possa intendere il teatro come un’Istituzione secondaria del paese. Per questo abbiamo allargato il suo raggio di azione attraverso i concerti in giro per la Liguria, in modo che i cittadini lo sentano come un bene di tutti. E lo stiamo facendo con una programmazione sapiente: mettendo insieme nuove proposte, opere consolidate e sperimentazioni, e coinvolgendo la città a partecipare. Lo faremo ancora di più quest’anno in sala senza mascherina recuperando così una socialità necessaria”.

“E’ stato un gigantesco lavoro – ha concluso il presidente di Regione Liguria – con la necessità di tenere i conti in equilibrio, e oggi siamo arrivati al pit stop, quando si riparte per superare qualcuno dopo il cambio gomme. Ora è il momento di ripartire per una grande stagione, che si rivolge al paese”.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip