Bizzarri al Ducale, colpo d’immagine

Non c’è dubbio. La scelta “glamour”, come l’ha definita Raffaella Paita del Partito Democratico,

di portare Luca Bizzarri alla presidenza di Palazzo Ducale, ha calamitato la giunta Bucci e la città di Genova nelle prime pagine dei quotidiani nazionali e nelle home page delle più importanti testate on line, come La Repubblica, La Stampa, Il Corriere della Sera e persino de il Giornale e de Il Messaggero. E l’altro nome non era da meno: se Marco Bucci ed Ilaria Cavo hanno insistito per Bizzarri (“il partito di Mediaset” ha scritto con polemica Alessandra Costante sul fondo de “Il Secolo XIX” di oggi in edicola), la Lega Nord spingeva per Vittorio Sgarbi, che però pare non averla presa bene. Intanto, se la Paita è contenta della nomina della ex Iena, la Regione Liguria finalmente sgombera gli equivoci e scrive in una nota ufficiale: “Sarà l’attore Luca Bizzarri il nuovo presidente della Fondazione Palazzo Ducale.  Il nome è stato indicato in maniera concorde dal Comune di Genova e da Regione Liguria ed è stato comunicato oggi al termine di un incontro a cui hanno preso parte il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi e il sindaco di Genova Marco Bucci”.

ultimi articoli