Incontro in Regione Liguria su vertenza Qui Group

Un tavolo specifico sul commercio da convocare prima di Pasqua con un bando a favore

del settore e un tavolo allargato sulla vertenza Qui Group, in modo da procedere come per il modello Ericsson che il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti si è impegnato a convocare, subito dopo aver approfondito, alcuni aspetti ed esigenze specifiche.
E’ quanto emerso oggi al termine dell’incontro svoltosi in Regione a cui hanno preso parte, accanto al presidente Toti e al Sindaco Bucci, gli assessori regionali al Lavoro Gianni Berrino, allo sviluppo Economico Andrea Benveduti, le organizzazioni sindacali, i rappresentanti di ANPAL servizi e la Camera di Commercio di Genova.
Quello di oggi è stato un incontro convocato dal presidente Toti per fare il punto sulla crisi di Qui Group e di Moody, in attesa della convocazione, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, di un nuovo tavolo nazionale.
“E’ stato un incontro molto importante e doveroso – ha detto Toti – per una vertenza molto complessa che si svolge a livello romano e a livello del tribunale per quanto riguarda l’asse fallimentare”.
“Come Regione porteremo avanti un percorso già intrapreso – ha continuato il governatore – per dare risposte concreto, a cominciare da un’azione di monitoraggio precisa dei lavoratori che hanno perso il posto e di quelli che potrebbero perderlo per avviare percorsi di ricollocazione”.
“Inoltre – ha aggiunto Toti – valuteremo anche quali strumenti legislativi di sostegno mettere in campo, dopo il fondo FAST da 1,3 milioni di euro, destinato ai licenziamenti collettivi e alla ricollocazione dei lavoratori”. E intanto partirà domattina dagli uffici dell’assessorato al lavoro una lettera indirizzato al Ministro Di Maio per una riconvocazione urgente del tavolo nazionale da cui tutti, Istituzioni locali, lavoratori e Organizzazioni sindacali si attendono risposte concrete.

ultimi articoli