Ferrero: mi piacerebbe acquistare la Roma

Show del presidente della Sampdoria ieri sera da Maurizio Costanzo. Massimo Ferrero

ha ricordato perché viene chiamato Viperetta. Da ragazzo amava frequentare il mondo del cinema, spesso andava a Cinecittà per assistere alle riprese dei film. A volte, per non essere visto, si nascondeva addirittura dentro delle ceste. Un giorno un produttore omosessuale tentò di toccargli il sedere. La sua reazione fu quella di dargli una testata. Il malcapitato, crollato a terra, iniziò a urlargli “sei una vipera, sei una vipera”. Da quel giorno per tutti fu Viperetta.
Ferrero ha anche detto che gli piacerebbe acquistare la Roma, ma occorre avere la disponibilità del presidente “Sparlotta”, così lo ha chiamato, precisando anche che il suo cuore è "un po' sampdoriano". Poi ha aggiunto che ha fatto solo fino alla terza elementare, ma sta recuperando grazie alle tante letture:  “Sono molto informato, come uno informato sui fatti”. E quando in studio il dibattito si è spostato sull’uso smoderato dei cellulari da parte dei ragazzi, Viperetta ha consigliato: “buttate via sti telefonini”.

ultimi articoli