De Cani: il ponte del cuore per Genova

Giorgio De Cani, ingegnere di Lecco con studio a Milano, è stato il primo a immaginare

il nuovo ponte sul Polcevera con un’area pedonale. Il suo progetto, pubblicato in rete già il 20 agosto, sei giorni dopo il crollo del ponte Morandi, prevede infatti un’ampia zona dedicata al passeggio e alla riflessione. “Deve essere un pensatoio”, aveva detto l’ingegnere (leggi intervista).
Poi è arrivato il plastico (quello rotto dall’AD di Autostrade) dell’archistar Renzo Piano, dedicato solo alle automobili e, successivamente, il disegno dell’architetto Stefano Giavazzi che ha presentato una struttura multifunzione, tanto gradita a Beppe Grillo e al ministro Danilo Toninelli, dove poter camminare, mangiare e socializzare.
“La ricostruzione del ponte di Genova - ha detto De Cani a Genova3000 - deve essere fatta sì bene e in tempi veloci, e questo è indubbio, ma altrettanto importante realizzarlo con un progetto virtuoso e diverso dal solito, non normale. Questo per il contenuto di dolore che porta e rappresenta, oltre al fatto che siamo il paese di gente nota per inventiva e nuove proposizioni. Ecco perché non può essere solo un ponte autostradale con le strade e i lampioni da accendere, ma un ponte speciale e veramente innovativo, oltre ad essere popolare perché permette alla gente di viverlo in maniera diversa come mai fatto prima.
Vogliamo per Genova e l’Italia un ponte ecosistema con il verde, il colore, il vento che muove i generatori eolici, in grado di trasmettere energia ed emozioni diverse dal ponte autostradale.
Ecco allora gli spazi laterali che richiamano il mare di Genova, dove le persone, salendo con ascensori panoramici, possono incontrarsi e vivere il ponte come momento del ricordo in modo più intimo e vero.
Il piano sotto che slancia il ponte con camminamenti coperti e ciclopedonali, dove la domenica la gente possa salirci e godersi questi spazi che possono diventare veramente belli”.
Il progetto di De Cani è praticamente una via di mezzo tra quello di Piano e quello di Giavazzi. Con l’aggiunta di qualche ristorante, De Cani potrebbe avere l’ok da Toninelli.

IL VIDEO DEL PROGETTO DEL PONTE

Il progetto del ponte sul Polcevera dell'ingegnere Giorgio De Cani

Il progetto dell'architetto Stefano Giavazzi

ultimi articoli