Una web app per scambiare le cose dei bimbi

Domani, sabato 29 settembre alle ore 16, a Palazzo Reale, verrà presentata “TooRNA -

di nuovo è meglio che nuovo”, una web app ad accesso gratuito, dedicata alle famiglie con lo scopo di scambiare gratuitamente oggetti e indumenti per future mamme e bambini da 0 a 12 anni.
Una sorta di economia circolare basata sul baratto, resa attuale dall’impiego della app e volta alla dismissione virtuosa degli oggetti non più usati, che entreranno nelle case di altre famiglie per un nuovo ciclo di utilizzo. Ciò consente un notevole risparmio, generando contemporaneamente benessere e riducendo la produzione di rifiuti solidi.
Per agevolare gli scambi si possono utilizzare i numerosi punti ToornaQui, spazi messi a disposizione da esercizi commerciali e associazioni a supporto del progetto.
L’iniziativa, realizzata dai volontari dell'associazione tRiciclo Bimbi a Basso Impatto, è stata resa possibile grazie al contributo economico del Comune, al supporto di AMIU e al premio di denaro di 1.500 euro, con contributo alla progettazione, vinto dai ragazzi di tRiciclo in occasione del concorso di idee ‘Partecipa Digitale’ organizzato dall'associazione Open Genova, insieme all’elaborazione della ditta Dot Next.
Alla presentazione di domani, oltre al sindaco Marco Bucci, all’assessore all’Ambiente Matteo Campora e al direttore di Amiu Tiziana Merlino, saranno presenti Rossano Ercolini, maestro elementare a Capannori e da 34 anni impegnato nella diffusione della strategia ‘Rifiuti Zero’ - che conta l’adesione di 125 comuni e di cui Capannori rappresenta un’eccellenza italiana - Santo Grammatico, voce autorevole dell’ambientalismo ligure e Alberto Ferrando, presidente dell’associazione dei pediatri liguri. A moderare gli interventi sarà il giornalista Franco Manzitti.

ultimi articoli