Skin ADV

Ecomission: scooter elettrici e colonnine

Walter Pilloni in sella allo scooter elettrico Jumbo

Il progetto Ecomission dell’imprenditore genovese Walter Pilloni è al centro di grande interesse

da parte di investitori privati nazionali ed extra europei.

Il progetto, nato nel 2007, ha prodotto subito Ecojumbo, lo scooter elettrico più venduto in Italia nella sua categoria, e successivamente una colonnina di ricarica stradale denominata R.E.P.

Di Ecomission si parla a Dubai, in Sud Africa, nelle Isole Mauritius e Canarie, in America Latina, tutti paesi che stanno guardando con crescente interesse ad una mobilità urbana alternativa.

Ecojumbo continua a suscitare grande interesse tra coloro i quali vogliono muoversi in ambito urbano risparmiando denaro e salvaguardando l’ambiente, senza per questo rinunciare ad uno stile di guida analogo ai migliori scooter endotermici ed in totale sicurezza.

Ecojumbo è veloce e potente quanto basta per soddisfare anche il motociclista più  esigente, fa il pieno con solo 40 centesimi, è esente dal bollo e ha un premio assicurativo ridotto del 50%.

“Viaggiare in silenzio e senza emettere gas di scarico è una bella sensazione - ci dice Pilloni, ideatore del progetto Ecomission - non vi è dubbio che la mobilità dei prossimi anni terrà in grande considerazione l’ energia fornita da batterie che diventano sempre più piccole e potenti”.

Ecojumbo è assemblato a Sestri Ponente nella fabbrica di Teknit in accordo alla omologazione del VCA inglese e al nulla osta del Ministero dei Trasporti Italiano.

“Stiamo guardando a mercati extra europei – continua Pilloni - perché crediamo che solo attraverso l’export ci sarà un futuro per la nostra fabbrica e il nostro progetto, è evidente che il mercato interno non offre analoghe opportunità agli imprenditori locali”.

Sul tema infrastrutturale Ecomission ha progettato e realizzato un certo numero di colonnine che verranno posizionate in alcuni siti strategici della città a titolo gratuito per  sbloccare e stimolare l’utenza più sensibile all’uso di questi veicoli innovativi andando in questo modo ad integrare il circuito distributivo messo in atto da Enel in accordo con il comune di Genova.

Va riconosciuto a Walter Pilloni un coraggio ed una lungimiranza notevole essendo stato uno dei primi a scommettere su un settore sino a pochi anni fa totalmente sconosciuto.

Oggi anche i grandi players del settore auto motive propongono vetture a trazione elettrica  in alternativa ai motori tradizionali. A questo punto per fare il grosso salto di qualità occorrerebbe che la politica facesse il suo dovere diventando interprete di questo inevitabile cambiamento attraverso azioni mirate a promuovere questo nuovo stile di vita prima che si perda anche questa possibilità.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip