Il movimento di Gabriella Mondello

Dopo aver lasciato il Popolo della Libertà (che non l'aveva sostenuta quando aveva tentato di tornare a fare

il sindaco di Lavagna) l'ex deputato Gabriella Mondello era passata con Ferdinando Casini. Ed era riuscita a far diventare assessore regionale il suo pupillo Giovanni Boitano.

Però in seguito, dopo le disavventure di Rosario Monteleone, aveva perso la fiducia anche nell'Udc. Così, siccome nel Tigullio ha ancora molto seguito, ha deciso di creare un proprio movimento. L'ha chiamato "Per la buona amministrazione". E ricordandosi di essere anche insegnante di lettere l'ha pure tradotto in latino. E ha aggiunto: "Virtus et probitas in res publica" (valore e onestà nell'attività pubblica).

Questo gruppo per le ultime amministrative ha appoggiato il sindaco Pino Sanguineti. Ma non vuole limitarsi a Lavagna. Il programma prevede l'espansione in buona parte del Tigullio.

Per le Regionali appoggerà candidati nostrani. Gabriella Mondello vuole che il Tigullio torni a contare, come ai suoi tempi.

L'anno scorso aveva spinto l'imprenditore del porto Vittorio Maragliano a comprare  Entella Tv. Chissà che non torni alla carica..

ultimi articoli