Il successo di Luigi Maio a Rapallo

Dopo il successo della mostra del 2015 al Museo WOW di Milano, curata da Luigi F. Bona

e da Martina Mazzotta nel 750° anniversario del Ghibellin Fuggiasco, il coloratissimo Inferno di Luigi Maio - noto “Musicattore” e “Disegnattore” - è approdato con successo nel paradiso di Rapallo: ieri sera, venerdì 28 Luglio, nelle segrete del Castello di Rapallo, un nutrito gruppo di visitatori ha potuto ammirare le opere grafiche di Luigi Maio ispirate ai gironi danteschi. Tra i presenti, l’assessore Elisabetta Lai e l’autore Carlo Chendi. L’evento, presentato dal Comune di Rapallo in collaborazione con l’Associazione Mater Matuta - e col patrocinio dell’Associazione Rapalloonia e del Museo WOW di Milano -, sarà visitabile oggi e domani, dalle ore 21.00 alle 23.00. Una ghiotta occasione per far conoscenza coi diavoli di Dante, immortalati da Maio nel suo “Cenacolo Infernale” e imprigionati nelle carceri del castello di Rapallo. Un vero e proprio polittico, questo fiammeggiante cenacolo, dove scopriamo che tra i diavoli di Dante c’è anche Arlecchino (il diavolo Alichino, riconoscibile nell’opera esposta da una pezza multicolore cucita sul suo grembiule da cuoco), che i discendenti del Conte Ugolino sono ancora vivi (e hanno il suo stesso sguardo!), che non è così facile finire all’Inferno e che esistono luoghi peggiori di esso (l’Antinferno destinato agli ignavi, i vili indegni di Dio e di Satana). L’atmosfera delle segrete del Castello di Rapallo è suggestiva, le porte massicce e le inferriate delle celle divengono quinte scenografiche che ben si accordano con questo polittico dantesco giacché, come Borges sosteneva, l’Inferno dell’Alighieri è innanzitutto la geniale magnificazione di un carcere… così, con la sua solita ironia, Maio afferma di aver messo «un ‘polittico’ in galera!». L’ingresso è libero.
Per chi volesse poi stupirsi con le mille, suggestive voci del Musicattore, Luigi Maio andrà  in scena il 9 Agosto (ore 21.30) con lo spettacolo “INFERNO DA CAMERA – Dante in 3D”, per il Festival di Valle Christi, accompagnato dal violinista Francesco Bagnasco, dal fagottista Luigi Tedone e dal pianista Enrico Grillotti.

Luigi Maio con l'assessore al Turismo del Comune di Rapallo Elisabetta Lai.

Luigi Maio mentre recita.

La locandina dello spettacolo "Inferno da camera" in programma il 9 agosto nel complesso di Valle Christi.

ultimi articoli