Skin ADV

Economia

Morandi, 91 aziende ricevono un contributo economico

Super User 02 Luglio 2019 1104 Visite

Proseguono i risarcimenti per le aziende o liberi professionisti con sede nella zona rossa/arancione che hanno subito una riduzione del fatturato in seguito al crollo del ponte Morandi. Il Commissario delegato per l’emergenza Giovanni Toti ha firmato in questi giorni nuovi provvedimenti di liquidazione a favore della Camera di Commercio di Genova (ente attuatore) che potrà così effettuare i pagamenti per altre 22 aziende che hanno già presentato domanda di risarcimento danni e che sono state riconosciute come aventi diritto al contributo.

A oggi, sono già 91 quelle che hanno potuto accedere a questa misura, riducendo così gli effetti negativi del crollo del ponte sulle rispettive attività. I risarcimenti proseguiranno in contemporanea alla continuativa valutazione di idoneità delle domande da parte della Camera di Commercio.

Inoltre, prosegue l’istruttoria pratiche anche per quanto riguarda il contributo cosiddetto una tantum da 15mila euro per i lavoratori autonomi. Il termine per richiedere questo risarcimento è scaduto il 20 giugno scorso.Oltre mille le domande pervenute agli uffici di Regione Liguria. A oggi, con la una tantum, sono 51 le attività risarcite.

Carige valuta nuova proposta Apollo

Super User 25 Giugno 2019 1204 Visite

“Carige comunica che nella serata i Commissari hanno ricevuto da Apollo Global management una proposta di intervento a supporto della Banca.  La proposta, che prevede la partecipazione del FITD e degli attuali azionisti di riferimento, è stata agli stessi prontamente inoltrata per le valutazioni del caso”. E’ quanto si legge in una nota della banca.

Il bando per ristrutturare il silos Hennebique

Super User 22 Giugno 2019 1421 Visite

E’ pronto il bando pubblico con cui l’Autorità Portuale del Mar Ligure Occidentale invita chiunque abbia interesse a farsi avanti per la ristrutturazione e la gestione del silos Hennebique. Da oggi sarà a disposizione sul sito dell’Autorità Portuale (www.portsofgenoa.com) fino al termine previsto per la presentazione delle domande, il 31 ottobre.
La manifestazione di interesse è stata presentata questa mattina dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, dal sindaco di Genova Marco Bucci e dal presidente del Porto Paolo Emilio Signorini.
A due mesi di distanza dalla presentazione della scheda tecnica per il recupero ad uso urbano del fabbricato collocato a Ponte Parodi, nel Porto Antico, tra i primi ad essere costruiti tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 con la tecnica del cemento armato, l’Autorità Portuale ha fissato tutti gli elementi caratterizzanti la concessione. A cominciare dallo scopo, quello di ristrutturare e gestire il compendio demaniale “Hennebique”, dalla durata 90 anni e poi dal canone demaniale fissato in 375.000 euro annuali, a partire dall’anno solare successivo all’anno di rilascio della concessione. 
Il recupero del silos era stato posto tra le priorità fissate da Regione Liguria e dal Comune di Genova che si sono mossi congiuntamente  per modificare le destinazioni d’uso dell’edificio, ampliate ad attività alberghiera, commerciale, residenziale e servizi pubblici, per renderlo così appetibile per futuri investitori vista anche la posizione strategica in cui è collocato, lungo l’arco del Porto Antico, con vista sul mare e sul centro storico della città, accanto al Terminal crociere di Genova e vicino alla stazione ferroviaria di Principe.
Visto il contesto urbano circostante, la riqualificazione dell’edificio può costituire una potenziale cerniera tra il porto antico e il polo crocieristico e turistico-ricreativo in via di sviluppo, andando a completare la riqualificazione del waterfront cittadino.

“Con la pubblicazione del bando abbiamo mantenuto gli impegni che ci eravamo assunti per riqualificare un manufatto eccezionale – ha spiegato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – Crediamo molto nelle potenzialità di questa struttura, proprio per la sua collocazione baricentrica rispetto a tutta una serie di funzioni e siamo convinti che ci possa essere molto interesse in proposito, perché sarebbe uno splendido biglietto da visita per chi arriva a Genova, come era emerso anche nel corso della presentazione del progetto di Hennebique nella grande vetrina internazionale del MIPIM di Cannes. Riteniamo che molti soggetti possano essere interessati e che rientri a pieno titolo in quella ricostruzione del porto di Genova che è partita con il Porto Antico di Renzo Piano, per proseguire con il waterfront di Levante e che continuerà con Hennebique edificio deputato a ospitare eventi molto importanti”.
“Il progetto di Hennebique ridisegna un’altra parte importante del fronte mare della città, aiutandoci anche nello sviluppo turistico di Genova – ha aggiunto il sindaco di Genova Marco Bucci -  Si tratta di un piano molto interessante a cui stiamo lavorando di concerto con tutti gli enti coinvolti, un grande esempio di coordinamento che ci porterà ad un grande risultato. Sono sicuro che la riqualificazione di Hennebique, già presentata nell’ultima edizione al MIPIM di Cannes, susciterà l’interesse di tanti gruppi imprenditoriali”.
“Come annunciato all’ultimo MIPIM di Cannes – ha concluso il presidente dell’Autorità del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini -  pubblichiamo oggi il bando per assegnare la concessione di Hennebique. Entra così nel vivo del confronto con il mercato l’intervento a cui lavoriamo da oltre un anno in stretta cooperazione con Regione, Comune, Soprintendenza, Università di Genova e Commissario straordinario per la ricostruzione del Ponte che ha inserito il recupero di Hennebique nel Programma straordinario di investimenti urgenti per la ripresa e lo sviluppo del porto. Genova attende da oltre 30 anni la riqualificazione di questo meraviglioso edificio che speriamo possa nascere insieme al nuovo Ponte”.

Assessore Mai: prorogata chiusura misura 7.1

Super User 22 Giugno 2019 891 Visite

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore all’agricoltura Stefano Mai, la proroga della chiusura della misura 7.1 del PSR. "Spostiamo la scadenza per presentare le domande, dal 30 giugno al 30 settembre - spiega l'Assessore Mai - Con questa proroga permetteremo ai Parchi regionali di presentare i piani di gestione delle aree Natura 2000 e partecipare al bando".
La misura potrà contare anche su 471.692 euro in aggiunta. "Abbiamo aumentato la copertura finanziaria della misura di oltre 471mila euro. Lo facciamo perché questo bando è molto importante: portiamo il finanziamento da 1 milione e 500mila euro a 1 milione e 971mila euro. Con questa scelta superiamo le polemiche strumentali di questi giorni: agiamo con fatti concreti e investiamo in supporto ai parchi".

Rixi su Decreto Crescita

Super User 22 Giugno 2019 859 Visite

“Grazie al gruppo Lega, sono stati approvati quattro ordini del giorno al Dl Crescita che impegnano il governo su tematiche strategiche che riguardano le infrastrutture liguri, la logistica e la portualità”. Lo dichiara il deputato e responsabile nazionale Infrastrutture della Lega Edoardo Rixi. “Abbiamo chiesto un impegno del governo – spiega Rixi – a valutare la possibilità di ampliare il sistema retroportuale di Genova per l'applicazione del ferrobonus a tutti i punti di origine e destinazione ferroviaria collegati con il nodo logistico e portuale genovese e con tutte le stazioni ferroviarie di confine, almeno per i primi 250 km di percorrenza ferroviaria. Ciò per andare incentivare e sostenere tutte quelle aziende della logistica che nell'utilizzo dell'intermodalità per la penetrazione di mercati europei facciano ricorso al trasporto su ferro. Per sostenere le imprese dell'autotrasporto, inoltre, nella difficile sfida della concorrenza con operatori esteri e nella propria modernizzazione dei processi, abbiamo chiesto che venga implementato di 20 milioni di euro il fondo per le spese forfettarie, così come era stato concordato con il ministero dei Trasporti nei tavoli con le associazioni di categoria. Infine, per dare un'accelerata al completamento di due infrastrutture, che da almeno vent'anni sono attese dal territorio, abbiamo impegnato il governo a valutare l'inserimento della ferrovia Pontremolese e del raddoppio del Ponente Genova-Ventimiglia tra le opere con un commissario straordinario, vista la strategicità anche nei corridoi europei verso la Francia e verso l'Europa centrale”.

Il Gruppo Spinelli cresce

Super User 30 Maggio 2019 1237 Visite

Aldo Spinelli non guarda solo agli Erzelli e al porto di Livorno, ma si conferma anche

Blackrock abbandona Carige

Super User 09 Maggio 2019 1295 Visite

I commissari di Carige comunicano che, al termine di un articolata fase preparatoria

Sottocategorie

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip