Un muro contro la violenza sulle donne

Dopo la firma di Fiorello, Gianni Morandi e di Elio e Lestorietese sul mattone che è andato a costituire

il primo pezzo del muro contro la violenza sulle donne, oggi è stata la volta di Regione Liguria che, attraverso l’assessore alle Pari Opportunità, Ilaria Cavo, ha siglato e collocato un altro tassello per erigere una barriera contro la violenza sulle donne, lanciando la campagna di sensibilizzazione #TUNONMIFAIPAURA. L’iniziativa è legata ad una serie di eventi, all’interno del Royal Hotel, organizzati da BasketArtisti Unicusano in collaborazione con la Nazionale Cantanti e sostenuti da Regione Liguria, durante la settimana del Festival di Sanremo. Tra questi una “Gift Room” che accoglierà artisti, atleti, visitatori e giornalisti nei vari appuntamenti previsti per dire No alla Violenza sulle Donne.
Come lo scorso anno, quando lo spazio solidale venne dedicato ad Amatrice, quest’anno cantanti, personaggi tv e sportivi presenti a Sanremo per il Festival, saranno invitati dal BasketArtisti Unicusano e dalla Nazionale Cantanti a inviare il loro messaggio e dire no alla violenza sulle donne. Con l’hashtag #tunonmifaipaura i messaggi video e fotografici verranno diffusi sui social degli artisti e degli sportivi delle squadre di basket e calcio solidali per innalzare un vero e proprio muro contro gli abusi sulle donne e il femminicidio.
Una delle fasi più emozionanti dell’iniziativa #TUNONMIFAIPAURA è proprio la realizzazione dello speciale “muro”, una barriera contro la violenza che verrà eretta da tutti i personaggi che transiteranno nella Gift room, attraverso la collocazione di un mattone firmato che costituirà un tassello fondamentale della costruzione.

L'assessore Ilaria Cavo firma il mattone.

Il muro contro la violenza sulle donne.

ultimi articoli