Skin ADV

Scuola, le richieste dell’assessore Cavo al ministro Azzolina

La ministra Azzolina e l'assessora Cavo (a sinistra)

“Alla scuola ligure serve il 10 per cento di docenti in più e il 15 per cento di personale Ata in più per far fronte all'emergenza; come spazi, manca il 4 per cento delle aule: aule che possono essere sdoppiate per le prime classi ma che devono essere ampliate e non sdoppiate per le classi diverse dalle prime, per evitare di sperare compagni abituati a stare insieme”. Sono questi i numeri e le richieste che l’assessore regionale Ilaria Cavo ha presentato oggi alla ministra dell'istruzione Lucia Azzolina, che “ha assicurato che arriveranno due provvedimenti del governo, per assegnare nuovi organici alle scuole e nuovi finanziamenti agli enti locali”.
“A queste risorse aggiuntive (per gli organici, per le aule e per l'edilizia scolastica) avevamo vincolato, come Regione, l'accordo per la ripartenza della scuola. Il sistema ligure sta lavorando: la direzione scolastica, i presidi, gli enti locali sono operativi ma le risorse devono arrivare in tempi rapidi. Come ho ricordato alla ministra, non abbiamo ritardato l'inizio della scuola neppure l'estate del crollo di ponte Morandi, di fronte a tremila ragazzi che dovevano attraversare la zona interdetta per recarsi a scuola. E saremo puntuali anche il prossimo 14 settembre. Siamo stati la prima regione a chiudere le scuole, pretendiamo risposte rapide per essere i primi a ripartire”, conclude l’assessore Cavo.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip